Array ( [0] => 11 )

Primo piano

  • Regno Unito minaccia di anticipare la Brexit

    Regno Unito minaccia di anticipare la Brexit

    A meno di due mesi dall’uscita ufficiale del regno Unito dall’Unione Europea e alla vigilia dei negoziati per gli accordi in diversi settori, tra cui il trasporto, Londra minaccia che di ridurre la fase transitoria di sei mesi se nelle prossime settimane non avverranno “buoni progressi”.

Podcast K44

Normativa

Atlas Air e Amazon citate per incidente aereo

Il 23 febbraio 2019 il volo 3591, un B676F di Atlas Air, si stava avvicinando all'aeroporto di Houston, quando a circa trenta miglia dallo scalo è sparito dai radar e poi i suoi relitti sono stati trovati nella baia di Trinity. In cabina c'erano il comandante Ricky Blakely, il primo ufficiale Conrad Jules Aska e un ospite, il capitano Sean Archuleta, che sono tutti morti nell'incidente. Il National Transportation Safety Board non ha diffuso la relazione sulle cause dell'incidente, dichiarando solo che l'aereo ha fatto una veloce discesa prima d'inabissarsi, ma il fratello di Conrad Jules Aska ha citato in giudizio a settembre 2019 cinque società che ritiene in qualche modo coinvolte nell'incidente. La prima è la compagnia che possedeva l'aereo e che impiegava i piloti, ossia Atlas Air, seguono due società di manutenzione e servizi, F&E Aircraft Maintenance e Flightstar Aircraft Services, e infine Amazon Fulfillment Services, che aveva caricato una buona parte della stiva.
Nell'atto di accusa si cita la negligenza, la mancata garanzia della navigabilità dell'aereo, la negligenza nella manutenzione, il mancato aggiornamento dell'apparecchio e il sovraccarico di lavoro dei piloti. Quest'ultimo elemento era stato denunciato da alcuni piloti prima dell'incidente. Tre giorni prima del deposito della denuncia in Tribunale, Amazon ha trasferito due contratti di noleggio a caldo di altrettanti B676F da Atlas Air a Atsg.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

  • Europarlamento voterà la riforma dell’autotrasporto l’8 luglio

    Europarlamento voterà la riforma dell’autotrasporto l’8 luglio

    Nella seduta plenaria dell’8 luglio 2020 i parlamentari europei voteranno l’approvazione definitiva del Prima Pacchetto Mobilità, che prevede importanti modifiche alle norme sull’autotrasporto internazionale, tra cui i tempi di riposo, il cabotaggio stradale e il distacco degli autisti.

Logistica

Mare