Array ( [0] => 29 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Scania sposta la S dell’ammiraglia


Finora tutti i modelli della serie ammiraglia stradale S mostravano la lettera prima del numero che esprime la potenza in cavalli, per esempio S730 per lo Scania più potente. Da dicembre 2019, però, il costruttore svedese sposta la lettera dopo il numero, quindi abbiamo 730 S. Questo cambiamento deriva da un accordo con il Gruppo Daimler, che utilizza la lettera S prima del numero per identificare le vetture Mercedes-Benz della gamma superiore. "Siamo impegnati a proteggere i nostri marchi e riconosciamo il motivo per cui Daimler, con la sua lunga storia della classe S, ha avuto un problema con il nome commerciale della serie S", spiega afferma Alexander Vlaskamp, vice-presidente Senior di Scania Trucks. Scania ha cominciato a denominare con la lettera S i suoi veicoli pesanti dopo che Mercedes-Benz lo stava facendo sulle autovetture, ossia nel 2004 con l'introduzione della serie PGR.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

  • K44 podcast: come comportarsi in caso d’incidente

    K44 podcast: come comportarsi in caso d’incidente

    Questo episodio di K44 La voce del trasporto spiega che cosa si deve fare, che cosa non si deve fare e che cosa è consigliato fare nel caso un veicolo industriale sia coinvolto in un incidente di qualsiasi tipo.

Logistica

  • Sequestro di 11 milioni in coop logistica di Parma

    Sequestro di 11 milioni in coop logistica di Parma

    La Guardia di Finanza di Parma ha sequestrato undici milioni di euro a due cooperative del Gruppo Taddei che operano nella logistica per evasione fiscale. Occupano quasi un migliaia di persone, tra soci e dipendenti.

Mare

  • Scontro sull’autoproduzione tra i due fronti del porto

    Scontro sull’autoproduzione tra i due fronti del porto

    Alla Camera è in corso la discussione su un emendamento al Decreto Rilancio che stabilisce con chiarezza l’impossibilità dell'autoproduzione nelle operazioni di rizzaggio e derizzaggio dei traghetti. E si scalda lo scontro tra armatori e sindacati.