Array ( [0] => 10 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Cronaca

    UASC severa con i porti Genova e La Spezia


    In un'intervista al Journal of Commerce, Franck Kayser, vice presidente e direttore del network operativo di UASC, ha affermato, a proposito del Nord America, che dispone di "porti del terzo mondo che comportano aggravi di costi per i global carrier a causa della scarsa efficienza operativa". Nella sua analisi dello scenario portuale internazionale, Kayser ha rivolto la propria attenzione anche ai porti del Mediterraneo, specificando che diversi scali negli ultimi 25 anni non hanno fatto passi avanti nella produttività. Duro il commento sull'Italia che, secondo il top manager del carrier arabo, "si è addormentata". In particolare, citando i porti di Genova e La Spezia, ha spiegato: "C'è da essere felici quando effettuano 50 movimenti/ora. Normalmente, svolgono appena 30/35 sbarchi e imbarchi all'ora". Kayser ha poi aggiunto che questa bassa produttività non riguarda i porti di transhipment come Gioia Tauro.
    Sugli scali spagnoli, il manager di UASC ha sottolineato che "qualche passo avanti è stato compiuto, ma le prestazioni operative non sono ancora impressionanti". Al contrario, definisce "quite fantastic" i due terminal container del Pireo operati da Cosco Pacific. I desideri di UASC sono di raggiungere 150/180 imbarchi e sbarchi all'ora sulle nuove sei navi da 19mila teu che la compagnia prenderà in consegna dai primi mesi del prossimo anno e impiegherà sulla rotta Asia-Europa.
    Ma i terminal container di Genova e La Spezia (UASC scala il terminal SECH e il La Spezia Container Terminal) sono effettivamente così deludenti? Secondo i numeri sulle prestazioni operative in banchina la situazione sembra non essere così drammatica. Un addetto ai lavori che conosce bene i due terminal in questione spiega che "la produttività per gru di banchina al LSCT e al SECH non è esaltante, però la differenza la fa il fatto che a La Spezia impiegano sempre il massimo delle squadre di portuali disponibili. Questa differenza è particolarmente evidente sul servizio MINA (Middle East/ Indian Subcontinent/ North America Service), per via del numero minore di movimenti e dimensioni nave, mentre su AMC-1 (Asia Mediterranean Container Service 1) anche il SECH ha una produttività intorno ai 50 movimenti/ora".
    Più nello specifico, quest'anno il LSCT ha fatto registrare prestazioni da 58 movimenti/ora sulle navi del servizio AMC-1 e 54 movimenti/ora sul MINA (westbound), mentre il terminal di Calata Sanità ha fatto registrare medie di 52 movimenti/ora sul AMC-1, 35 sul MINA (westbound) e 40 sul MINA (eastbound).
    In conclusione, pare che La Spezia e Genova siano porti con bassa produttività, specialmente se paragonati ad alcune realtà come gli Emirati Arabi o il Far East, o anche Port Said (per restare nel Mediterraneo), ma non nei termini riportati da Kayser. Il concetto espresso dal manager di UASC è quindi giusto ma i numeri citati (30-35 movimenti/ora) sono imprecisi ed eccessivamente penalizzanti.
    Ci fanno inoltre notare che (almeno per quanto riguarda il servizio MINA) che si parla di volumi relativamente bassi su navi di dimensioni piccole per oggi. Un'analisi accurata delle prestazioni dei terminal portuali dovrebbe tenere conto del fatto che

    © TrasportoEuropa - Riproduzione riservata

     


      Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

     Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

    CONTENUTI SPONSORIZZATI

    Cambianica ha ampliato e rinnovato la sede
    Teleroute affronta il futuro con un fermo impegno sulla sicurezza
    Accordo tra Astre Italia e Keepintouch sui servizi alle flotte
    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    Progetto ADRIPASS per avvicinare le regioni europee
    Con Astre Plus i lotti di pallet corrono nell’ultimo miglio
    Menu completo d’intralogistica per gli associati Astre
    LCT collabora con la Protezione Civile contro la Covid-19
    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    previous arrow
    next arrow
    Slider

     

Videocast K44

Autotrasporto

Mare

TECNICA

Vdo aggiorna il cronotachigrafo per migliorarne l’uso

TECNICA

Il camion paga da solo il rifornimento di gasolio

TECNICA

Citroën presenta un microvan elettrico per l’ultimo miglio

TECNICA

Nasce il gemello digitale del container aereo

TECNICA

Iveco rinnova i camion per l’edilizia
previous arrow
next arrow
Slider

LOGISTICA

Come l’aumento dell’inflazione potrà colpire il trasporto

LOGISTICA

Amazon aprirà smistamento a Venezia

LOGISTICA

K44 podcast: presente e futuro del biometano liquefatto

LOGISTICA

Logista aprirà una logistica ad Anagni per Terzia

LOGISTICA

La piattaforma logistica ospiterà anche l’arte urbana
previous arrow
next arrow
Slider

BREXIT

Stretta di Londra sui clandestini in camion

BREXIT

Camionisti esonerati dal tampone Covid tra GB e Francia

BREXIT

La Brexit svuota l’export britannico

BREXIT

Eurotunnel offre lo sdoganamento digitale

BREXIT

Nuovo quadro giuridico per eTir dal 25 maggio
previous arrow
next arrow
Slider

CAMIONSFERA

L’autostrada A12 riapre ai camion tra Sestri Levante e Lavagna

CAMIONSFERA

Karsten Beier respinge in Tribunale le accuse di sfruttamento autisti

CAMIONSFERA

L’Austria potenzia la Westbahn a partire dal nodo saturo di Linz

CAMIONSFERA

Vdo aggiorna il cronotachigrafo per migliorarne l’uso

CAMIONSFERA

Camionista arrestato per furto di gasolio

CAMIONSFERA

A12 chiusa ai camion tra Lavagna e Sestri Levante

CAMIONSFERA

In Danimarca inizia un importante processo sullo sfruttamento di autisti

CAMIONSFERA

Divieti straordinari per camion sull’A22 a maggio e giugno

CAMIONSFERA

Finanza scopre un traffico di ricambi camion contraffatti

CAMIONSFERA

Un nastro giallo sul retrovisore per ringraziare i camionisti

CAMIONSFERA

Controlli europei sui camion dal 10 al 16 maggio

CAMIONSFERA

Tornano i divieti di circolazione festivi per i camion

CAMIONSFERA

K44 podcast: l’autotrasporto conta sul camion usato

CAMIONSFERA

Nuova proroga per l’Autobrennero, ma è stallo sulla concessione

CAMIONSFERA

La Camera acquisisce un esposto sulle autostrade liguri
previous arrow
next arrow
Slider