Array ( [0] => 10 )

Primo piano

  • Regno Unito minaccia di anticipare la Brexit

    Regno Unito minaccia di anticipare la Brexit

    A meno di due mesi dall’uscita ufficiale del regno Unito dall’Unione Europea e alla vigilia dei negoziati per gli accordi in diversi settori, tra cui il trasporto, Londra minaccia che di ridurre la fase transitoria di sei mesi se nelle prossime settimane non avverranno “buoni progressi”.

Podcast K44

Normativa

Sindacati divisi al Vado Gateway di Savona

A tre mesi dall’apertura, il Vado Gateway di Savona ha già diviso i sindacati confederali. L’occasione è il contratto aziendale: la Uiltrasporti ha firmato con la società terminalista un’ipotesi di accordo, contrastata però da Filt Cgil e Fit Cisl. Le due sigle rifiutano alcune deroghe al contratto nazionale su orario di lavoro, flessibilità e straordinario. Su questo testo si è svolto il 19 e 20 maggio un referendum tra i lavoratori, dove ha prevalso il no. Inoltre, il clima si è scaldato dopo l’esclusione della Filt Cgil dalla Commissione elettorale dello stesso referendum e la sigla ha annunciato un ricorso in Tribunale per comportamento antisindacale.

Mentre era in corso questa vertenza, è approdata il 20 maggio al terminal savonese la portacontainer Maersk Genoa, lunga 337 metri, proveniente dal porto francese di Fos (Marsiglia).

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

  bottone newsletter piccolo Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 

 

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

Logistica

Mare

  • Ikea non vuole circumnavigare l’Africa

    Ikea non vuole circumnavigare l’Africa

    La multinazionale del commercio di mobili Ikea contraria alla circumnavigazione dell’Africa da parte delle compagnie marittime del container, che lo fanno per evitare il pagamento del Canale di Suez.