Array ( [0] => 10 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Cronaca

    Grandi differenze nel costo pesatura container


    Dal 1° luglio scorso ogni container imbarcato in un porto italiano e destinato all'esportazione dev'essere pesato e il certificato VGM (Verified Gross Mass) che viene rilasciato dev'essere spedito all'agenzia marittima che rappresenta la compagnia di navigazione e al terminal portuale. In vista di questa importante novità normativa nelle ultime settimane diverse società hanno investito nella realizzazione o nella riattivazione soprattutto di pese a raso sparse su tutto il territorio nazionale.
    Ma quanto costa al caricatore questo servizio di pesatura certificata del container? In taluni casi la tariffa può arrivare a costare quanto il nolo per il trasporto marittimo dal Mediterraneo all'Asia di un container da 40 piedi. Il porto italiano più caro per la pesatura dei container è senza dubbio quello di Genova, dove le tariffe per la pesatura praticate dal Voltri Terminal Europa (dove ogni giorno sono un migliaio i camion in arrivo con container diretto all'esportazione) raggiungono anche a 150 euro per ogni singola pesata.
    Simili, secondo quanto rivelano alcune case di spedizione, anche le tariffe di altri terminal del capoluogo genovese come il Terminal Messina, il Genoa Port Terminal del Gruppo Spinelli, il Terminal San Giorgio e il Sech dove le tariffe superano i 100 euro. Al terminal di Calata Sanità, più precisamente, la tariffa promozionale per il mese di luglio è di 60 euro per ogni singola pesata ma da agosto salirà stabilmente a 120 euro. Il fatto che nel porto di Genova i prezzi siano più elevati è giustificato dal fatto che i terminalisti cercano in questo modo di convincere i caricatori a far arrivare il camion in porto già pesato.
    Più economico invece il porto di La Spezia dove il costo per ottenere un certificato VGM è di 40 euro al La Spezia Container Terminal mentre al Terminal del Golfo è di 80 euro. In altri porti italiani s'incontrano tariffe mediamente più convenienti rispetto al capoluogo ligure: a Livorno 40 euro, ad Ancona 30 euro, a Trieste dai 50 ai 90 euro, a Salerno 35 euro, a Napoli dai 25 agli 80 euro, a Cagliari 20 euro, a Ravenna dai 40 ai 105 euro e a Gioia Tauro 40 euro.
    Disponibili inoltre varie pese sparse nei retro porti e nei centri intermodali soprattutto del Nord Italia. Il Consorzio VGM che ha già attivato due pese a raso a Tortona chiede dai 65 ai 90 euro per ogni certificato VGM, a Bologna massimo 30 euro, a Novi Ligure 60 euro, a Voghera 50 euro, a Rivalta Scrivia fino a 60 euro, all'interporto di Padova dai 30 ai 60 euro e a Milano intorno ai 50 euro. Molte altre società e terminal portuali si stanno attrezzando per dotarsi di sistemi di pesatura che saranno attivati nel corso delle prossime settimane.
    Aggiornamenti: Contship Italia comunica che la pesatura nel terminal TCR di Ravenna costa 25 euro, la So.Ge.S.Al. di Catania comunica che nella cità siciliana il prezzo è di 35 euro. L'Interporto di Parma comunica che la pesata sulle due pese interne costa 25 euro a operazione.

    Nicola Capuzzo

    © TrasportoEuropa - Riproduzione riservata
    Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

     


      Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

     bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

    CONTENUTI SPONSORIZZATI

    Teleroute affronta il futuro con un fermo impegno sulla sicurezza
    Accordo tra Astre Italia e Keepintouch sui servizi alle flotte
    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    Progetto ADRIPASS per avvicinare le regioni europee
    Con Astre Plus i lotti di pallet corrono nell’ultimo miglio
    Menu completo d’intralogistica per gli associati Astre
    LCT collabora con la Protezione Civile contro la Covid-19
    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    previous arrow
    next arrow
    Slider

     

Videocast K44

Autotrasporto

  • K44 podcast: come funziona l’assistenza 24h dei camion

    K44 podcast: come funziona l’assistenza 24h dei camion

    Quando un veicolo industriale mostra un’avaria lungo la strada, basta comporre un numero telefonico per ottenere in breve tempo l’assistenza. Quale risorse sono dietro questi interventi e come viene deciso se svolgerli su strada o trinare il camion in officina? Lo racconta in questo podcast di K44 Maurizio Bolzoni, titolare …

Mare

TECNICA

Aggancio automatico del semirimorchio di Jost

TECNICA

K44 Tecno: al volante (virtuale) del nuovo Renault Trucks T

TECNICA

Boston Dynamics presenta un robot per caricare i camion

TECNICA

K44 videocast: Bruxelles prepara l’Euro VII per il diesel

TECNICA

Nuovo semirimorchio granvolume e leggero di Kögel
previous arrow
next arrow
Slider

LOGISTICA

Amazon avvia apprendistato per manutenzione nella logistica

LOGISTICA

Via ai cantieri per logistica Amazon di Vicenza

LOGISTICA

Ceva lancia la divisione Forpatients per la logistica sanitaria

LOGISTICA

Alleanza giapponese per il camion elettrico

LOGISTICA

Accordi aziendali del SiCobas per autisti Sda e Ups
previous arrow
next arrow
Slider

BREXIT

Camionisti esonerati dal tampone Covid tra GB e Francia

BREXIT

La Brexit svuota l’export britannico

BREXIT

Eurotunnel offre lo sdoganamento digitale

BREXIT

Nuovo quadro giuridico per eTir dal 25 maggio

BREXIT

La Brexit frena anche Amazon in Gran Bretagna
previous arrow
next arrow
Slider

CAMIONSFERA

K44 podcast: come funziona l’assistenza 24h dei camion

CAMIONSFERA

La Francia rifinanzia e rilancia la Torino-Lione

CAMIONSFERA

Ferrovie tedesche in contropiede sulla frana del Reno

CAMIONSFERA

Il Canale di Suez sta potenziando la sicurezza della navigazione

CAMIONSFERA

Il raddoppio della ferrovia adriatica fa solo un mezzo passo

CAMIONSFERA

Progetto di nuovo canale tra Mar Rosso e Mediterraneo

CAMIONSFERA

Libera circolazione dei camion per tutto aprile

CAMIONSFERA

Campagna di controlli nell’autotrasporto animali a Pasqua

CAMIONSFERA

Test anti-Covid per camionisti che entrano in GB

CAMIONSFERA

Scoperta frode fiscale nel commercio di camion

CAMIONSFERA

Camionisti esonerati dal tampone Covid tra GB e Francia

CAMIONSFERA

Arriva dalla pioggia l’energia per muovere i camion

CAMIONSFERA

La cinese Faw prepara l’offerta per Iveco

CAMIONSFERA

Chiarimenti su documenti per il corso Cqc autisti

CAMIONSFERA

La Germania accelera sulla ferrovia digitale
previous arrow
next arrow
Slider