Array ( [0] => 10 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Cronaca

    Due candidati per Ilva Servizi Marittimi


    Tra i 25 operatori che hanno presentato una manifestazione d'interesse per acquisire le varie società della galassia Ilva figurano anche due realtà interessate al ramo armatoriale del gruppo: Ionian Shipping Consortium e Pan Atlantic Shipping Co. Quest'ultima società, sede a Venezia e capitale sociale pari a 10mila euro, fa capo interamente a Pietro Alfonso Milani, imprenditore basato in Svizzera (dove ha sede la Pan Adriatic Holdings S.A.) che dichiara: «La nostra controllata Pan Atlantic Shipping Company Srl ha manifestato il proprio interesse per l'acquisizione d'Ilva Servizi Marittimi Spa. Il Confidentiality Agreement sottoscritto ci obbliga a mantenere il riserbo riguardo all'operazione". In passato, il nome di Milani è apparso per l'annunciata partenza (mai avvenuta) di due linee di cabotaggio per passeggeri e carichi rotabili fra il Lazio, la Sicilia e Malta.
    La seconda azienda interessata a Ilva Servizi Marittimi è Ionian Shipping Consortium, consorzio di imprese nato un anno fa che raccoglie nove aziende storicamente attive nel porto di Taranto. Ne fanno parte società che offrono servizi di agenzia marittima, brokeraggio navale, Case di spedizioni e imprese portuali locali. Il presidente del consorzio, Rinaldo Melucci, sottolineando che "Ionian Shipping Consortium è l'unica realtà tarantina delle venticinque che hanno presentato una manifestazione d'interesse per l'Ilva", precisa che "la procedura è appena agli inizi" e che "l'interesse del consorzio chiaramente è rivolto a Ilva Servizi Marittimi. L'idea è quella di seguire tutta l'attività di logistica marittima al servizio degli stabilimenti italiani se il nuovo proprietario del gruppo siderurgico deciderà di esternalizzare questa funzione prima svolta dal gruppo Riva attraverso la propria controllata".
    Se questo progetto dovesse diventare realtà non è escluso che si possa formare una collaborazione (se non addirittura una cordata) fra imprese sull'asse Taranto-Genova di cui farebbero parte altre realtà già attive nello shipping, come Multi Marine Services (attiva nel business delle spedizioni e nel brokeraggio per diversi clienti dell'industria siderurgica) e la Esa Group (fornitrice di servizi di gestione tecnica e manning per le navi).
    La flotta di Ilva Servizi Marittimi è composta attualmente da quattro spintori, otto chiatte per il trasporto di prodotti siderurgici e semilavorati, più l'ammiraglia Gemma, una moderna VLOC (very large ore carrier) da 313mila tonnellate di portata costruita presso il cantiere cinese Dalian Shipbuilding Industry nel 2012. A destare qualche perplessità ai player interessati sono i circa 200 dipendenti del ramo armatoriale dell'Ilva.

    Nicola Capuzzo

    © TrasportoEuropa - Riproduzione riservata
    Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

     


      Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

     bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

    CONTENUTI SPONSORIZZATI

    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    Progetto ADRIPASS per avvicinare le regioni europee
    Con Astre Plus i lotti di pallet corrono nell’ultimo miglio
    Menu completo d’intralogistica per gli associati Astre
    LCT collabora con la Protezione Civile contro la Covid-19
    previous arrow
    next arrow
    Slider

     

Videocast K44

Autotrasporto

Mare

TECNICA

K44 videocast: quale sarà il motore del 2040

TECNICA

GM sviluppa un sistema elettrico completo per logistica urbana

TECNICA

Schiphol sperimenta trattore per bagagli autonomo

TECNICA

La Cina progredisce nel camion autonomo

TECNICA

Semirimorchi aerodinamici di Schmitz Cargobull
previous arrow
next arrow
Slider

LOGISTICA

K44 videocast: il motore del 2040, seconda parte

LOGISTICA

Nasceranno sedici distributori di biometano per camion

LOGISTICA

Un generale esperto in logistica per l’emergenza Covid

LOGISTICA

Sicilia vuole eliminare il pedaggio per camion a biocarburante

LOGISTICA

È corretto il nuovo nome del ministero dei Trasporti?
previous arrow
next arrow
Slider

BREXIT

La Brexit frena anche Amazon in Gran Bretagna

BREXIT

DB Schenker riprende le spedizioni per Gran Bretagna

BREXIT

DHL Express sospende alcune spedizioni verso la Gran Bretagna

BREXIT

Palletways sospende spedizioni per Gran Bretagna

BREXIT

DPD riattiva le spedizioni con la Gran Bretagna
previous arrow
next arrow
Slider

CAMIONSFERA

Circolare ministero ex Trasporti su proroghe patenti e Cqc

CAMIONSFERA

Sicilia vuole eliminare il pedaggio per camion a biocarburante

CAMIONSFERA

Altera cronotachigrafo, multa di 5500 euro

CAMIONSFERA

Denunciato camionista in Sicilia per manomissione cronotachigrafo

CAMIONSFERA

Cambio al volante di Scania dal primo maggio

CAMIONSFERA

Pontremolese in concessione per completarla

CAMIONSFERA

Arresti a Napoli contro rapinatori dell’autotrasporto

CAMIONSFERA

Guida 21 ore in un giorno e senza AdBlue, multa per autista e azienda

CAMIONSFERA

Arriva un nuovo operatore per il telepedaggio in Italia

CAMIONSFERA

Indagine per omicidio stradale sul tamponamento dell’A32

CAMIONSFERA

Autotrasporto protesta contro due autovelox sulla Fi-Pi-Li

CAMIONSFERA

Sciopero degli autisti della logistica Amazon di Padova

CAMIONSFERA

Tampone in Germania, lunghe code al Brennero

CAMIONSFERA

Il 2021 inizia in positivo per i veicoli industriali

CAMIONSFERA

Ferrovia trans-afghana tra l’Asia centrale e il Mar Arabico
previous arrow
next arrow
Slider