Array ( [0] => 13 )

Primo piano

  • Regno Unito minaccia di anticipare la Brexit

    Regno Unito minaccia di anticipare la Brexit

    A meno di due mesi dall’uscita ufficiale del regno Unito dall’Unione Europea e alla vigilia dei negoziati per gli accordi in diversi settori, tra cui il trasporto, Londra minaccia che di ridurre la fase transitoria di sei mesi se nelle prossime settimane non avverranno “buoni progressi”.

Podcast K44

Normativa

Kuehne+Nagel potrebbe tagliare fino a 20mila posti di lavoro

La pandemia Covid-19 e la conseguente crisi economica globale può costare caro ai dipendenti della multinazionale delle spedizioni Kuehne+Nagel, che potrebbe tagliare fino a un quarto del suo organico, ossia 20mila posti di di lavoro sugli attuali 83mila. Lo ha annunciato il socio di riferimento della società, Klaus-Michael Kuehne, in un’intervista pubblicata il 23 maggio 2020 dal quotidiano tedesco Die Welt. Il taglio maggiore riguarderà gli Stati Uniti, perché non hanno gli ammortizzatori sociali presenti in Europa e neppure la possibilità di lavorare con orari ridotti, mantenendo così la piena occupazione.

“Usciremo da questa crisi ridimensionati”, spiega Kuehne, con un risultato che alla fine del 2020 sarà sicuramente peggiore di quello dello scorso anno. L’imprenditore precisa che da aprile i volumi di trasporto sono diminuiti in modo significativo e non sappiamo se a giugno ci sarà una ripresa. Kuehne non si spinge in previsioni, limitandosi a dire che l’economia rallenterà nei prossimi anni e che la globalizzazione cederà il passo a una fase di regionalizzazione.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

  bottone newsletter piccolo Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 

 

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

Logistica

Mare

  • Il porto di Ravenna potenzia lo scalo ferroviario

    Il porto di Ravenna potenzia lo scalo ferroviario

    Il porto di Ravenna investe 74 milioni di euro per potenziare lo scalo ferroviario merci, con risorse stanziate da Rete Ferroviaria Italiana e dall’Autorità portuale. Sarà ricostruito il ponte Teodorico con un’unica campata.