Array ( [0] => 13 )

Primo piano

  • K44 videocast: Bruxelles prepara l’Euro VII per il diesel

    K44 videocast: Bruxelles prepara l’Euro VII per il diesel

    La Commissione Europea sta preparando le nuove regole sulle emissioni inquinanti dei motori diesel per veicoli industriali Euro VII. Ma ha ancora senso imporre enormi investimenti sul gasolio mentre potrebbe essere gradualmente sostituito da altre tecnologie? Ed è possibile abbattere ulteriormente le emissioni di questo motore? Ne parliamo in questo …

Podcast K44

Normativa

Cronaca

    Il paradosso dei conti di Panalpina Italia


    Nella lettera redatta dal Consiglio d'amministrazione di Panalpina Trasporti Mondiali (filiale italiana della multinazionale logistica svizzera) il 7 novembre 2019 per spiegare la decisione di mettere in liquidazione la società insieme con 136 dipendenti appare un quadro fosco della situazione contabile dell'impresa. Si parla di "continue perdite" che hanno richiesto il ripianamento di tredici milioni tra il 2015 e il 2018, con 5,7 milioni nel 2018. In più, sono emerse "latenti problematiche fiscali" dopo alcuni accertamenti dell'Agenzia delle Entrate sugli esercizi dal 2012 al 2014. Perciò, per porre fine a questa "emorragia finanziaria ed economica", il Cda ha deciso la chiusura della società. Ricordiamo che ciò avviene poco dopo la conclusione dell'acquisizione dell'intera Panalpina da parte della multinazionale danese Dsv. Poiché si tratta della chiusura di un'impresa diventata storica nel panorama italiano, che comporta il licenziamento di numerose persone, TrasportoEuropa ha letto i bilanci della società, che sono depositati alla Camera di Commercio.
    Emerge che nel 2015 la perdita della filiale italiana di Panalpina è stata di quasi 1,9 milioni, scesi leggermente a poco più di 1,7 milioni nel 2016, per risalire a 5,8 milioni nel 2017. Quest'ultimo dato è quello più rilevante, ma bisogna precisare che comprende anche un accantonamento di 1,1 milioni di euro per affrontare sanzioni dell'Agenzia delle Entrate. Nel 2018 il quadro cambia completamente, perché Panalpina Trasporti Mondiali registra un utile di 1,3 milioni. Questo segno positivo include un'immissione di capitale di 5,7 milioni versato dalla Casa madre come contributo in conto esercizio.
    Per comprendere questi dati altalenanti bisogna considerare anche la sanzione di 1,1 milioni emessa dall'Agenzia delle Entrate dopo l'analisi dei bilanci dal 2012 al 2014, che per quanto ci risulta sarebbe stata decisa perché gli ispettori dell'Agenzia hanno considerato eccessivo il transfer price pagato dalla filiale italiana al quartier generale svizzero. Ricordiamo che il transfer price è il metodo con cui una multinazionale distribuisce tra le sue filiali nazionali i costi comuni pagati dalla sede centrale. È un'operazione legittima, che però viene tenuta sotto controllo dagli organismi fiscali perché potrebbe essere anche un modo per trasferire utili da Paesi con fiscalità superiore a quello dove ha sede la multinazionale con lo scopo di ridurre l'impatto fiscale. Sarebbe quindi interessante capire come è stato calcolato il transfer price di Panalpina Trasporti Mondiali anche nel periodo successivo, ossia dal 2015 al 2017, e sapere perché invece nel 2018 è stato attivato un rilevante flusso contrario, creando così un utile d'esercizio.
    Sul versante dei costi, emerge che quello del lavoro è diminuito dal 2014 (quando era di 10.457.998 euro) al 2017 (con 9.300.986 euro), mentre nel 2018 è cresciuto a 10.196.567 euro, a causa di nuove assunzioni per potenziare le vendite. Nello stesso periodo, il fatturato è aumentato da 113.980.942 euro del 2014 a 169.367.529 euro del 2018. Per questo tipo di aziende, che hanno elevati costi esterni, vale anche il valore aggiunto che dopo essere calato da 7.828.396 euro a 5.760.470 euro dal 2016 al 2017, nel 2018 è salito a 12.552.825 (cifra che comprende il contributo giunto dalla Casa madre e che al netto di questo si attesta a circa 6,8 milioni).
    Completando l'analisi del 2018, anno prima della liquidazione, emerge che Panalpina Trasporti Mondiali ha ottenuto un margine operativo lordo positivo di 2.356.258 euro, a fronte di uno negativo l'anno precedente di 3.540.516 e un risultato operativo positivo di 1.964.926 euro a fronte di uno negativo del 2017 di 3.800.696 euro. Tolte le imposte e i proventi ed oneri finanziari, nel 2018 Panalpina Trasporti Mondiali ha prodotto un risultato netto positivo di 1.321.844 euro, contro uno negativo dell'anno precedente di 5.821.039 euro. È una differenza di 7.142.883 euro, superiore al flusso di denaro arrivato dalla Svizzera.
    Questi numeri non bastano per fare una valutazione completa dello stato della società ma evidenziano un paradosso: per quattro anni la società ha generato perdite, culminate nel 2017 con un rosso di oltre cinque milioni e non risulta che in questo periodo abbia attuato riduzioni di personale o azioni di cassa integrazione e comunque tale voce di costo è rimasta sostanzialmente identica. Nel 2018 c'è stato un evidente miglioramento della situazione e l'azienda ha assunto nuovo personale, come mostra anche l'aumento del costo relativo, aumentando il fatturato il valore aggiunto e portando in nero il margine operativo lordo, il risultato operativo e quello netto. Una buona base di partenza per il futuro e invece l'anno successivo arriva improvvisamente la liquidazione dipingendo un quadro disastroso della società. Una decisione insolita, se non fosse che nel frattempo è avvenuto un fatto nuovo: l'intera Panalpina è stata acquisita dalla concorrente Dsv.

    © TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
    Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

     


      Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

     bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

    CONTENUTI SPONSORIZZATI

     

Videocast K44

Autotrasporto

Mare

DB Schenker presenta il drone da 200 kg di portata

TECNICA

DB Schenker presenta il drone da 200 kg di portata
Scania allunga la cabina dei camion stradali R e S

TECNICA

Scania allunga la cabina dei camion stradali R e S
A giugno Mercedes Trucks presenterà l’Actros elettrico

TECNICA

A giugno Mercedes Trucks presenterà l’Actros elettrico
Daf svela l’ammiraglia XG, nuova dentro e fuori

TECNICA

Daf svela l’ammiraglia XG, nuova dentro e fuori
K44 podcast: come acquistare un camion elettrico

TECNICA

K44 podcast: come acquistare un camion elettrico
previous arrow
next arrow
Arrestato il camionista che ha investito il sindacalista SiCobas

LOGISTICA

Arrestato il camionista che ha investito il sindacalista SiCobas
Sciopero Filt e Uiltrasporti nella logistica Lidl di Novara

LOGISTICA

Sciopero Filt e Uiltrasporti nella logistica Lidl di Novara
Nove persone a processo per caporalato nella logistica

LOGISTICA

Nove persone a processo per caporalato nella logistica
Muore investito da un camion coordinatore del SiCobas a Novara

LOGISTICA

Muore investito da un camion coordinatore del SiCobas a Novara
Brescia produce biogas liquefatto per veicoli industriali

LOGISTICA

Brescia produce biogas liquefatto per veicoli industriali
previous arrow
next arrow
Stretta di Londra sui clandestini in camion

BREXIT

Stretta di Londra sui clandestini in camion
Camionisti esonerati dal tampone Covid tra GB e Francia

BREXIT

Camionisti esonerati dal tampone Covid tra GB e Francia
La Brexit svuota l’export britannico

BREXIT

La Brexit svuota l’export britannico
Eurotunnel offre lo sdoganamento digitale

BREXIT

Eurotunnel offre lo sdoganamento digitale
Nuovo quadro giuridico per eTir dal 25 maggio

BREXIT

Nuovo quadro giuridico per eTir dal 25 maggio
previous arrow
next arrow
K44 podcast: più sicurezza in cabina con la video-telematica

CAMIONSFERA

K44 podcast: più sicurezza in cabina con la video-telematica
Accordo europeo sulla riforma dell’eurovignetta

CAMIONSFERA

Accordo europeo sulla riforma dell’eurovignetta
Potrebbero aumentare i pedaggi dell’A6 e dell’A10

CAMIONSFERA

Potrebbero aumentare i pedaggi dell’A6 e dell’A10
Primo passo per potenziare il nodo ferroviario di Verona

CAMIONSFERA

Primo passo per potenziare il nodo ferroviario di Verona
Divieto per i camion Adr sul tratto milanese dell’A4 fino al 2023

CAMIONSFERA

Divieto per i camion Adr sul tratto milanese dell’A4 fino al 2023
K44 videocast: annullate multe per velocità da cronotachigrafo

CAMIONSFERA

K44 videocast: annullate multe per velocità da cronotachigrafo
Il Lazio finanzia corsi per autisti di camion

CAMIONSFERA

Il Lazio finanzia corsi per autisti di camion
Rfi adegua ferrovia Bologna Padova per semirimorchi

CAMIONSFERA

Rfi adegua ferrovia Bologna Padova per semirimorchi
Nuova ferrovia Napoli-Bari tutta in cantiere entro il 2021

CAMIONSFERA

Nuova ferrovia Napoli-Bari tutta in cantiere entro il 2021
La superstrada Fipili sarà vietata ai camion?

CAMIONSFERA

La superstrada Fipili sarà vietata ai camion?
Due camionisti arrestati per avere 76 migranti nel semirimorchio

CAMIONSFERA

Due camionisti arrestati per avere 76 migranti nel semirimorchio
Deroghe al divieto di guida di veicoli con targa estera

CAMIONSFERA

Deroghe al divieto di guida di veicoli con targa estera
Approvato progetto del lotto Alba-Roddi dell’A33

CAMIONSFERA

Approvato progetto del lotto Alba-Roddi dell’A33
Multa di 4000 euro per falsa autorizzazione al trasporto

CAMIONSFERA

Multa di 4000 euro per falsa autorizzazione al trasporto
Il Pnrr non aiuta trasporto merci per ferrovia

CAMIONSFERA

Il Pnrr non aiuta trasporto merci per ferrovia
previous arrow
next arrow