Array ( [0] => 12 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Cronaca

    Esplode la polemica sull’Asti-Cuneo


    Tra le autostrade incompiute, l'A33 Asti-Cuneo è uno dei casi più eclatanti. L'autostrada nasce formalmente nel 1998 con il finanziamento previsto dalla Legge 295 e nel 2000 l'Anas avvia i lavori dei primi chilometri. Tre anni dopo viene indetta la gara, con l'affidamento della costruzione e della gestione alla nuova società Asti-Cuneo Spa, controllata dal Gruppo Gavio. Bisogna attendere il maggio del 2007 per la firma della convenzione tra la società autostradale e la Regione Piemonte e Anas, con la conseguente approvazione del Cipe di uno stanziamento di due miliardi di euro. Lo stesso Cipe approva nel febbraio 2008 il progetto preliminare del primo lotto funzionale e il marzo successivo l'Anas consegna i 39,5 chilometri già costruiti all'Asti-Cuneo Spa.
    Dal punto di vista operativo, il primo tratto di undici chilometri viene aperto nel luglio del 2005 e in seguito avvengono altre aperture. Oggi, dei novanta chilometri complessivi di questa autostrada (compreso un tratto dell'autostrada A6) sono aperti tre tratti, per complessivi 55 chilometri, mentre restano da costruire o completare altri 35 chilometri. Sono quelli tra la Tangenziale di Cuneo e l'innesto sull'A6, quello tra Verduno e Alba Ovest e la Tangenziale Est di Alba.
    Su questa incompiuta è intervenuta pesantemente la Confindustria di Cuneo, arrivando perfino a chiedere al ministro Delrio la revoca della concessione all'Asti-Cuneo Spa se entro cinquanta giorni il Gruppo Gavio non s'impegnerà a riprendere i lavori. "Non vogliamo concedere altre proroghe altrimenti va a finire che il gruppo Gavio ottiene il rinnovo della concessione perché non ci sono più i tempi tecnici per procedere alla gara", spiega il presidente dell'associazione Franco Biraghi a Repubblica.
    Biraghi attacca frontalmente il Gruppo Gavio, affermando che, controllando la Torino-Milano, la Torino-Piacenza e la Torino-Savona "un cuneese che deve andare a Milano, il pedaggio lo paga già oggi al gruppo Gavio. Che interesse può avere dunque a completare l'A33? In fondo accorcerebbe il percorso e dunque le tariffe che gli imprenditori pagano per andare dal Cuneese in Lombardia". Quindi, conclude il presidente di Confindustria Cuneo, se i lavori non proseguiranno bisogna revocare la concessione a riportare l'autostrada all'Anas. Non solo: nel 2017 scadrà la concessione della Torino-Piacenza alla Satap (sempre del Gruppo Gavio) e anche questa tratta va rimessa in discussione.
    Alle accuse della Confindustria di Cuneo ha risposto il Gruppo Gavio, sempre dalle colonne di Repubblica. Il costruttore afferma di avere completato tutti gli investimenti realizzabili. Oggi, sono in fase di approvazione i progetti dei lotti che mancano, presentati dalla società entro i termini previsti, prosegue la nota di Gavio. I ritardi derivano dalla "complessità delle procedure previste, che vedono il coinvolgimento di una pluralità di enti e amministrazioni, tutte chiamate a esprimersi per le proprie competenze e tutte necessarie". Gavio aggiunge anche il costo dell'autostrada "ha superato l'originario importo previsto dal piano economico, che pertanto dovrà formare oggetto di riequilibrio".

    © TrasportoEuropa - Riproduzione riservata
    Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

     


      Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

     bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

    CONTENUTI SPONSORIZZATI

    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    Progetto ADRIPASS per avvicinare le regioni europee
    Con Astre Plus i lotti di pallet corrono nell’ultimo miglio
    Menu completo d’intralogistica per gli associati Astre
    LCT collabora con la Protezione Civile contro la Covid-19
    previous arrow
    next arrow
    Slider

     

Videocast K44

Autotrasporto

  • K44 podcast: la riforma dell’autotrasporto UE inquina?

    K44 podcast: la riforma dell’autotrasporto UE inquina?

    La Commissione Europea ha diffuso uno studio che mostra come l’obbligo di rientro in sede dei camion che svolgono autotrasporto internazionale dopo otto settimane, previsto dal Primo Pacchetto Mobilità, può aumentare l’impatto ambientale del trasporto. Vero problema o manovra politica per modifiche? Ne parla Paolo Cesaro in questo podcast di …

Mare

  • I porti di Anversa e Zeebrugge uniti rincorrono Rotterdam

    I porti di Anversa e Zeebrugge uniti rincorrono Rotterdam

    I due principali porti container del Belgio, Anversa e Zeebrugge, si fondono per offrire un'unica entità al trasporto globale di container. Nel 2020 hanno movimentato 13,8 milioni di teu, più del traffico dell’intera portualità italiana e vicino a quello di Rotterdam.

TECNICA

K44 videocast: quale sarà il motore del 2040

TECNICA

GM sviluppa un sistema elettrico completo per logistica urbana

TECNICA

Schiphol sperimenta trattore per bagagli autonomo

TECNICA

La Cina progredisce nel camion autonomo

TECNICA

Semirimorchi aerodinamici di Schmitz Cargobull
previous arrow
next arrow
Slider

LOGISTICA

I Trasporti escono dal ministero dei Trasporti

LOGISTICA

Due viceministri e un sottosegretario ai Trasporti

LOGISTICA

Allarme per l’approvvigionamento dei pallet in legno

LOGISTICA

Supermulta da 773 milioni e denunce a quattro società per i rider

LOGISTICA

Fercam apre da remoto una filiale in Svezia
previous arrow
next arrow
Slider

BREXIT

La Brexit frena anche Amazon in Gran Bretagna

BREXIT

DB Schenker riprende le spedizioni per Gran Bretagna

BREXIT

DHL Express sospende alcune spedizioni verso la Gran Bretagna

BREXIT

Palletways sospende spedizioni per Gran Bretagna

BREXIT

DPD riattiva le spedizioni con la Gran Bretagna
previous arrow
next arrow
Slider

CAMIONSFERA

Altera cronotachigrafo, multa di 5500 euro

CAMIONSFERA

Denunciato camionista in Sicilia per manomissione cronotachigrafo

CAMIONSFERA

Cambio al volante di Scania dal primo maggio

CAMIONSFERA

Pontremolese in concessione per completarla

CAMIONSFERA

Arresti a Napoli contro rapinatori dell’autotrasporto

CAMIONSFERA

Guida 21 ore in un giorno e senza AdBlue, multa per autista e azienda

CAMIONSFERA

Arriva un nuovo operatore per il telepedaggio in Italia

CAMIONSFERA

Indagine per omicidio stradale sul tamponamento dell’A32

CAMIONSFERA

Autotrasporto protesta contro due autovelox sulla Fi-Pi-Li

CAMIONSFERA

Sciopero degli autisti della logistica Amazon di Padova

CAMIONSFERA

Tampone in Germania, lunghe code al Brennero

CAMIONSFERA

Il 2021 inizia in positivo per i veicoli industriali

CAMIONSFERA

Ferrovia trans-afghana tra l’Asia centrale e il Mar Arabico

CAMIONSFERA

Pagamento telematico del pedaggio in Marocco con DKV

CAMIONSFERA

Ispettorato Lavoro concede lavoro a chiamata per i camionisti
previous arrow
next arrow
Slider