Array ( [0] => 12 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Antitrust indaga sui pedaggi autostradali

Un nuovo fronte si apre per Autostrade per l’Italia, questa volta non dal Governo bensì dall’Autorità Garante per la Concorrenza, che il 16 giugno 2020 ha annunciato l’apertura di un’istruttoria su alcuni aspetti che riguardano i pedaggi autostradali. L’indagine è iniziata il 10 giugno e si sta svolgendo anche con ispezioni in alcune sedi della società autostradale. Il breve comunicato dell’Autorità spiega che l’accertamento è basato su due elementi. Il primo è il mancato adeguamento del pedaggio a fronte della riduzione delle corsie di marcia e di limiti di velocità a 80 km/h in entrambi i sensi di marci per una lunga parte del percorso dell’autostrada A16 Napoli-Canosa, causando così un “rilevante aumento” dei tempi di percorrenza.

Il secondo elemento che ha spinto l’Autorità ad aprire l’istruttoria interessa tutta la rete di 3000 chilometri gestita da Aspi e riguarda le informazioni sulle procedure di rimborso che si devono attivare nel caso di peggioramento del servizio causato dalle riduzione delle corsie di marcia o altre limitazioni alla viabilità, come la riduzione della carreggiata, della velocità massima, il divieto di transito di veicoli pesanti o la chiusura di alcune uscite. L’Autorità vuole chiarire se e come tali informazioni sono fornite all’utenza.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

  bottone newsletter piccolo Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 

 

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

  • Due camionisti scoperti con documenti falsi

    Due camionisti scoperti con documenti falsi

    Nel giro di pochi giorni la Polizia ha scoperto due autisti di veicoli industriali, a Brescia e a Novara, che viaggiavano con patenti e documento d’identità falsi. Un fenomeno di cui non si conoscono ancora i contorni, ma per pochi euro si può acquistare un documento online.

Logistica

  • Arriveranno in Europa i camion a idrogeno  Hyzon

    Arriveranno in Europa i camion a idrogeno Hyzon

    Con un tweet diffuso l’11 luglio, l'imprenditore olandese Max Holthausen ha annunciato la nascita della filiale europea del costruttore statunitensi di veicoli industriali elettrici alimentati a idrogeno Hyzon Motors. Produrrà camion a celle combustibili con cabina Daf.

Mare

  • La filiera del trasporto genovese punterà su Roma

    La filiera del trasporto genovese punterà su Roma

    Aumentano le adesioni al comitato Salviamo Genova e la Liguria, che riunisce le associazioni del trasporto merci che ruotano intorno allo scalo ligure e che il 22 luglio viaggeranno verso Roma per sollecitare soluzioni al caos viabilistico. Spediporto valuta danni per un miliardo di euro.