Array ( [0] => 26 )

Primo piano

  • Romania vuole chiarimenti sul nuovo riposo autisti

    Romania vuole chiarimenti sul nuovo riposo autisti

    Il 20 agosto 2020 entrerà in vigore il primo Regolamento della riforma europea dell’autotrasporto e l’associazione degli autotrasportatori rumena Untrr chiede all’UE chiarimenti sul rientro degli autisti.

Podcast K44

Normativa

Mercitalia prepara treno merci ad alta velocità


Il Gruppo Ferrovie dello Stato italiane sembra intenzionato a intercettare almeno una quota del crescente mercato delle spedizioni Lcl (Less than container load) o Ltl (less than truck load), vale a dire spedizioni di merci con partite di peso complessivo inferiore ai 50 quintali commissionate da diversi mittenti e aggregate in un'unica unità di carico. Un'attività in crescita, trainata anche e soprattutto dal commercio elettronico come dimostra il fatto che il nuovo servizio sarà offerto in particolare agli operatori dell'e-commerce, ai corrieri internazionali e alle aziende specializzate.
Le prime indiscrezioni su questo progetto (non smentite dal gruppo guidato da Renato Mazzoncini) sono state riportare da Ferrovie.it, secondo cui Mercitalia Logistics, il nuovo polo dedicato alle merci del gruppo Ferrovie dello Stato italiane, si sarebbe già assicurata la disponibilità di un treno ad alta velocità Etr 500 da impiegare sul servizio, mentre a RFI avrebbe richiesto uno studio di fattibilità per poter operare un collegamento notturno con velocità tra i 250 e 300 chilometri orari a seconda delle linee. I treni destinati a questo servizio rapido verrebbero riadattati internamente per adeguarli al nuovo impiego e dotati di una apposita livrea verde. Secondo le indiscrezioni, saranno operati dall'impresa ferroviaria Mercitalia Rail e la tratta servita dovrebbe essere quella tra Milano Certosa e Napoli.
Nel Gruppo FSI la disponibilità di convogli ad alta velocità da trasferire dal servizio passeggeri a quello merci espresso (gli Etr 500 appunto) potrebbe essere favorita dalla prossima entrata in servizio con Trenitalia dei 19 elettrotreni V250 costruiti da AnsaldoBreda per l'Olanda ma restituiti poco dopo la consegna per un contenzioso e in seguito acquisiti dal gruppo oggi guidato da Mazzoncini. Questi V250, sembrerebbe rinominati Etr 700, sono al momento impegnati in prove in linea e dovrebbero entrare in regolare servizio a dicembre sotto il marchio commerciale Frecciarossa.
La nuova area di attività del trasporto ferroviario di collettame rappresenterebbe un'ulteriore passo di sviluppo delle Ferrovie dello Stato italiane nel trasporto delle merci, che è stato riorganizzato da inizio 2017 con la creazione della subholding Mercitalia Logistics cui fanno capo sette società operative. Secondo il piano industriale 2017-2026, il polo Mercitalia investirà in un decennio circa 1,5 miliardi di euro, di cui un miliardo in nuovo materiale rotabile (nuovo locomotive e carri ferroviari), 100 milioni per i terminal intermodali, 100 milioni per progetti nel settore Ict e sicurezza e circa 250 milioni in acquisizioni di aziende per espandere il business. La divisione Mercitalia Logistica si propone di raddoppiare in un decennio i ricavi del Gruppo Fsi nel cargo (da un miliardo nel 2016 a oltre 2 miliardi nel 2026) e tornare all'utile già nel 2018 anche se questo obiettivo difficilmente verrà centrato già quest'anno.

Nicola Capuzzo

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

  • Riparte la vertenza dell’autotrasporto container a Genova

    Riparte la vertenza dell’autotrasporto container a Genova

    L’Osservatorio Logistica e Trasporto Merci di Genova scrive al presidente dell’Autorità portuale per sollecitare la soluzione di problemi connessi all’autotrasporto container che sono rimasti insoluti a causa delle emergenze legate alla pandemia di Covid-19 e della manutenzione delle autostrade.

Logistica

  • Prosegue la vertenza sul contributo postale

    Prosegue la vertenza sul contributo postale

    Il Tar del Lazio ha respinto gli ultimi ricorsi delle associazioni del trasporto avevano intrapreso contro l’Agenzia delle Comunicazioni e il ministero dello Sviluppo Economico sui servizi postali. Sette di loro hanno scritto alla ministra dei Trasporti.

Mare

  • Riparte la vertenza dell’autotrasporto container a Genova

    Riparte la vertenza dell’autotrasporto container a Genova

    L’Osservatorio Logistica e Trasporto Merci di Genova scrive al presidente dell’Autorità portuale per sollecitare la soluzione di problemi connessi all’autotrasporto container che sono rimasti insoluti a causa delle emergenze legate alla pandemia di Covid-19 e della manutenzione delle autostrade.