Array ( [0] => 26 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Cronaca

    Dalla Svezia un carro ferroviario completamente aperto di lato

    Un carro ferroviario che può essere caricato e scaricato velocemente nello stesso modo in cui si movimenta la merce in magazzino. Il segreto, se di segreto si può parlare, sta nella sua soluzione innovativa con l’apertura verticale lungo l’intero lato del vagone da 20 metri. I primi prototipi di questo carro, ne sono previsti ventidue, sono stati studiati e realizzati da Kiruna Wagon, una società svedese specializzata nella progettazione e produzione personalizzata di carri per il trasporto di prodotti minerari e di materie prime; forse anche per questo vengono testati per ora in Svezia.

    Il modello, indicato con la sigla Side Loader XL ha una struttura a traliccio in acciaio ad alta resistenza aperta idraulicamente, con una copertura esterna telonata, ad alta resistenza ma di peso ridotto in modo da non gravare eccessivamente sulla massa del carro. Generalmente invece questa tipologia di vagoni hanno pareti scorrevoli o colonne di supporto che ne limitano l’accessibilità. Problemi che non sussistono con il telonato speciale proposto da Kiruna Wagon.

    Il carro fornisce teoricamente una superficie di carico totale di 51 metri quadri con una capacità di 51 tonnellate, ma che può variare in base alle diverse norme di omologazione. Con la soluzione Side Loader XL è possibile aprire con la semplicità del sistema idraulico l’intera lunghezza laterale da entrambe le parti e accedere alla superficie di carico senza limiti. La grande superficie di carico, secondo il costruttore, crea condizioni paragonabili a quella di lavorare in un magazzino.

    Sicuramente il prototipo di carro svedese è molto pratico e rivoluziona le tecniche di caricamento attuali, ma non rappresenta una soluzione adatta a ogni esigenza, cosa che del resto non ha la pretesa di esserlo. Prima di tutto l’apertura verticale può avvenire in tutta sicurezza solo in terminal o raccordi non elettrificati. E poi si presta soprattutto per i carichi su pallet. Ovviamente occorre disporre dello spazio adeguato con un piano caricatore parallelo alla banchina, di dimensioni relative su un singolo carro, decisamente più impegnativo per gruppi di vagoni, cosa non comune per molti magazzini.

    Non tutti i terminal logistici sono adatti come non lo sono quelli concepiti per caricare i semirimorchi di coda, mentre per operare di lato occorre disporre di ampi piazzali. Sembra un po’ un ritorno al passato: la memoria va ai lunghissimi piani caricatori delle stazioni storiche, ma assolutamente incompatibili con le attuali esigenze logistiche.

    Piermario Curti Sacchi

    © TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
    Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it


      Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

      bottone newsletter piccolo Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

     

     

    CONTENUTI SPONSORIZZATI

    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    Progetto ADRIPASS per avvicinare le regioni europee
    Con Astre Plus i lotti di pallet corrono nell’ultimo miglio
    Menu completo d’intralogistica per gli associati Astre
    LCT collabora con la Protezione Civile contro la Covid-19
    previous arrow
    next arrow
    Slider

     

Videocast K44

Autotrasporto

  • Morto Roberto Grechi, presidente del Cafa di Ferrara

    Morto Roberto Grechi, presidente del Cafa di Ferrara

    L’autotrasporto ferrarese è in lutto per la morte di Roberto Grechi, presidente del Cafa, avvenuta il 1° marzo. Aveva 75 anni ed era ancora pienamente attivo nella direzione del consorzio che contribuì a fondare nel 1966.

Mare

TECNICA

K44 videocast: quale sarà il motore del 2040

TECNICA

GM sviluppa un sistema elettrico completo per logistica urbana

TECNICA

Schiphol sperimenta trattore per bagagli autonomo

TECNICA

La Cina progredisce nel camion autonomo

TECNICA

Semirimorchi aerodinamici di Schmitz Cargobull
previous arrow
next arrow
Slider

LOGISTICA

Il ministro Giovanni è in isolamento fiduciario

LOGISTICA

Frode fiscale nella logistica a Roma

LOGISTICA

K44 videocast: il motore del 2040, seconda parte

LOGISTICA

Nasceranno sedici distributori di biometano per camion

LOGISTICA

Un generale esperto in logistica per l’emergenza Covid
previous arrow
next arrow
Slider

BREXIT

Nuovo quadro giuridico per eTir dal 25 maggio

BREXIT

La Brexit frena anche Amazon in Gran Bretagna

BREXIT

DB Schenker riprende le spedizioni per Gran Bretagna

BREXIT

DHL Express sospende alcune spedizioni verso la Gran Bretagna

BREXIT

Palletways sospende spedizioni per Gran Bretagna
previous arrow
next arrow
Slider

CAMIONSFERA

Sospeso divieto circolazione camion fino a 21 marzo

CAMIONSFERA

K44 podcast: diminuiscono le patenti per camion

CAMIONSFERA

Webuild primo nella gara della ferrovia Fortezza-Ponte Gardena

CAMIONSFERA

Tredici sigle dell’autotrasporto europee contro l’Austria

CAMIONSFERA

Come prendono fuoco i veicoli industriali

CAMIONSFERA

Circolare ministero ex Trasporti su proroghe patenti e Cqc

CAMIONSFERA

Sicilia vuole eliminare il pedaggio per camion a biocarburante

CAMIONSFERA

Altera cronotachigrafo, multa di 5500 euro

CAMIONSFERA

Denunciato camionista in Sicilia per manomissione cronotachigrafo

CAMIONSFERA

Cambio al volante di Scania dal primo maggio

CAMIONSFERA

Pontremolese in concessione per completarla

CAMIONSFERA

Arresti a Napoli contro rapinatori dell’autotrasporto

CAMIONSFERA

Guida 21 ore in un giorno e senza AdBlue, multa per autista e azienda

CAMIONSFERA

Arriva un nuovo operatore per il telepedaggio in Italia

CAMIONSFERA

Indagine per omicidio stradale sul tamponamento dell’A32
previous arrow
next arrow
Slider