Array ( [0] => 9 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Cronaca

Autotrasporto

  • Il vento ha bloccato centinaia di camion a Genova

    Il vento ha bloccato centinaia di camion a Genova

    Il vento ha fermato il 25 novembre l’attività dei terminal container di Genova, creando lunghe code sull’autostrada e bloccando centinaia di camion nei piazzali e sulla soprelevata fino al giorno successivo. Manca un’area buffer per scaricare i contenitori pieni in arrivo.

    Viaggio antidumping di Macron agita autotrasporto dell’Est

    La visita del presidente francese Emmanuel Macron nell'Europa centrale e orientale iniziata il 23 agosto 2017 riaccende la polemica tra Est e Ovest sul dumping sociale degli autisti. Nel primo giorno del viaggio, il presidente francese ha incontrato il cancelliere austriaco Christian Kern e i primi ministri della Repubblica Ceca e della Slovacchia, Bohuslav Sobotka e Robert Fico. Giovedì e venerdì Macron sarà in Romania e Bulgaria, mentre non raggiungerà la Polonia e la Bulgaria. I Governi di questi due Paesi lo hanno accusato di voler dividere il Gruppo di Visegrad, ossia l'alleanza stretta tra i Paesi orientali.
    Nel luglio scorso, il primo ministro polacco Beata Szyllo dichiarò che i quattro Paesi che hanno aderito all'intesa di Visegrad avrebbero concordato un atteggiamento comune verso il distacco internazionale dei lavoratori, con il fine di contrastare le politiche anti-dumping dei Paesi occidentali, Francia e Germania in primo luogo. Viceversa, i francesi vogliono una riforma delle regole comunitarie sul distacco internazionale e intendono porre la questione sul tavolo nella prossima riunione dei ministri del Lavoro europei del 23 ottobre prossimo.
    Il tema del distacco internazionale è molto sentito nell'autotrasporto e negli ultimi due anni diversi Paesi occidentali stanno applicando norme per contrastare il dumping sociale degli autisti, come il divieto del riposo settimanale lungo in cabina o l'obbligo di dichiarare la presenza degli autisti stranieri nei trasporti internazionali o nel cabotaggio stradale per imporre loro il salario minimo.
    Tali norme sono contestate dai Paesi dell'Est, che le ritengono protezioniste. Gli autotrasportatori rumeni e bulgari hanno annunciato proteste contro la vista di Macron nel loro Paese. Il responsabile dell'associazione rumena Untrr, Radu Dinescu, ha accusato di "neo-protezionismo" le politiche occidentali. L'associazione chiede al Governo rumeno di "difendere gli interessi degli autotrasportatori rumeni" durante la visita di Macron.
    "Ricordiamo che il presidente francese Emmanuel Macron è l'autore della Legge Macron, una legge protezionista con la quale la Francia impone il pagamento del salario minimo francese e misure amministrative che penalizzano i vettori rumeni e dell'Est con lo scopo di escluderli dal mercato francese ed europeo dell'autotrasporto internazionale", scrive la Untrr. L'associazione chiede l'esclusione degli autisti che svolgono trasporto internazionale dalle regole comunitarie sul distacco dei lavoratori, perché l'autotrasporto è un'attività particolare basata sulla mobilità.
    Riguardo al salario, la Untrr spiega che gli autisti rumeni che svolgono trasporti internazionali sono "ben pagati", ricevendo uno stipendio tra 1800 e 2000 euro al mese che "secondo le statistiche è più alto di quello del 98% dei lavoratori rumeni". Con tale considerazione, l'associazione ritiene infondate le accuse di dumping sociale, aggiungendo che gli introiti ricavati dalle imprese di autotrasporto rumene sono il 30-35% inferiori a quelli delle aziende francesi.
    L'associazione cita lo studio della Commission Nationale Routière, secondo cui un'azienda di autotrasporto francese non può operare con tariffe inferiori a 1,25 euro al chilometro e che quindi è pagata generalmente 1,50 euro al chilometro, mentre un'impresa rumena è pagata per lo stesso servizio un euro al chilometro. L'associazione scrive che "nella maggior parte dei casi, i clienti pagano 1,5 euro al chilometro ai trasportatori o spedizionieri francesi e questi ultimi pagano ai sub-vettori rumeni un euro al chilometro. Sull'utile ottenuto da questa intermediazione le imprese francesi pagano le imposte in Francia".
    Quindi, "se la Francia vuole applicare il principio dello stesso pagamento per lo stesso lavoro nello stesso posto, allora le imprese rumene devono beneficiare in misura uguale di tale principio, applicando la regola delle stesse tariffe per lo stesso servizio nello stesso posto, applicando quindi i costi di riferimento del CNR", aggiunge la Untrr. "Solamente ottenendo la stessa tariffa (superiore) per un autotrasporto internazionale in Francia un trasportatore rumeno può coprire i costi salariali francesi (superiori) e quelli amministrativi supplementari generati dal rispetto della legge Macron", spiega l'associazione.
    La Untrr chiede al presidente rumeno di affrontare con Macron anche la questione del divieto di riposo settimanale lungo in cabina, che secondo l'associazione è contraria alle disposizioni del regolamento 561/2006 sui tempi di guida degli autisti. "La Legge francese è un'interpretazione nazionale protezionista di questo Regolamento", scrive la Untrr. "La Francia impone agli autisti di dormire in albergo, ma è noto che in Francia e nell'intera Unione Europea mancano aree di sosta sicure per i veicoli e per il loro carico".

    © TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
    Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

     


      Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

     bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

    CONTENUTI SPONSORIZZATI

     

Videocast K44

Sponsorizzato

  • Cosa offre Amazon Relay ai trasportatori

    Cosa offre Amazon Relay ai trasportatori

    Amazon necessita di sempre maggiore capacità di trasporto, che viene alimentata grazie ad un programma dedicato, chiamato Amazon Relay. Ecco come funziona e come le imprese di autotrasporto vi possono aderire.
Scania svela telecamere retrovisori e serbatoio a goccia

TECNICA

Scania svela telecamere retrovisori e serbatoio a goccia
Contenitore per trasporto aereo fino a -70°

TECNICA

Contenitore per trasporto aereo fino a -70°
Ford Trucks entra nei servizi municipali

TECNICA

Ford Trucks entra nei servizi municipali
Renault Trucks rinnova i motori diesel da 11 e 13 litri

TECNICA

Renault Trucks rinnova i motori diesel da 11 e 13 litri
Il videocast K44 svela il trattore elettrico Daf CF

TECNICA

Il videocast K44 svela il trattore elettrico Daf CF
previous arrow
next arrow
Usb e Cub bloccano la logistica Amazon alla Malpensa

LOGISTICA

Usb e Cub bloccano la logistica Amazon alla Malpensa
SiCobas blocca i cancelli Amazon di Piacenza

LOGISTICA

SiCobas blocca i cancelli Amazon di Piacenza
Mail Boxes Etc cresce nell’e-commerce acquisendo PrestaShop

LOGISTICA

Mail Boxes Etc cresce nell’e-commerce acquisendo PrestaShop
Le Dogane puntano alla completa digitalizzazione

LOGISTICA

Le Dogane puntano alla completa digitalizzazione
Italtrans riceve da Intesa sei milioni per la sostenibilità ambientale

LOGISTICA

Italtrans riceve da Intesa sei milioni per la sostenibilità ambientale
previous arrow
next arrow
Pescatori francesi hanno bloccato le merci nella Manica

BREXIT

Pescatori francesi hanno bloccato le merci nella Manica
Gran Bretagna allenta i lacci del cabotaggio stradale

BREXIT

Gran Bretagna allenta i lacci del cabotaggio stradale
Italmondo crea sdoganamento in Belgio per trasporti in GB

BREXIT

Italmondo crea sdoganamento in Belgio per trasporti in GB
Peggiora la crisi logistica in Gran Bretagna

BREXIT

Peggiora la crisi logistica in Gran Bretagna
Albanesi si offrono gratis come camionisti in GB

BREXIT

Albanesi si offrono gratis come camionisti in GB
previous arrow
next arrow
Operatori in campo per superare i limiti dell’AlpTransit

CAMIONSFERA

Operatori in campo per superare i limiti dell’AlpTransit
Undici arresti a Piacenza per sfruttamento di cento autisti

CAMIONSFERA

Undici arresti a Piacenza per sfruttamento di cento autisti
Webuild in soccorso degli austriaci per il Brennero

CAMIONSFERA

Webuild in soccorso degli austriaci per il Brennero
Polonia semplifica l’immigrazione degli autisti extra-UE

CAMIONSFERA

Polonia semplifica l’immigrazione degli autisti extra-UE
Carabinieri scoprono false patenti polacche

CAMIONSFERA

Carabinieri scoprono false patenti polacche
In Austria nuova tratta della Westbahn a quattro binari

CAMIONSFERA

In Austria nuova tratta della Westbahn a quattro binari
UE proroga le eccezioni al tempo di guida in Germania

CAMIONSFERA

UE proroga le eccezioni al tempo di guida in Germania
Cambia il protocollo Covid-19 per l’autotrasporto

CAMIONSFERA

Cambia il protocollo Covid-19 per l’autotrasporto
Iveco accelera l’ingresso in Borsa

CAMIONSFERA

Iveco accelera l’ingresso in Borsa
Per Bureau Veritas sono a rischio 1900 ponti in Italia

CAMIONSFERA

Per Bureau Veritas sono a rischio 1900 ponti in Italia
Antitrust UE approva la cessione di Autostrade

CAMIONSFERA

Antitrust UE approva la cessione di Autostrade
Sciopero degli autisti Amazon il giorno del Black Friday

CAMIONSFERA

Sciopero degli autisti Amazon il giorno del Black Friday
Tredici corsi gratuiti per patenti superiori in Piemonte

CAMIONSFERA

Tredici corsi gratuiti per patenti superiori in Piemonte
Assolti camionisti accusati di furto di gasolio

CAMIONSFERA

Assolti camionisti accusati di furto di gasolio
Consiglio Europeo approva la riforma dell’eurovignetta

CAMIONSFERA

Consiglio Europeo approva la riforma dell’eurovignetta
previous arrow
next arrow