Array ( [0] => 9 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Tre arresti a Verona per frode fiscale nel gasolio

La Finanza ha chiuso il 26 ottobre 2020 un’altra indagine sulle frodi fiscali nel commercio del gasolio, questa volta a Verona. La ha battezzata Free Fuel e ha portato all’arresto di tre persone (due residenti in provincia di Verona e una in provincia di Napoli) e al sequestro di beni per 79,4 milioni di euro. Due indagati sono rappresentanti legali pro-tempore e una è amministratore di fatto di due società con sede a Verona operanti nel commercio di carburanti e implicate nella frode. L’inchiesta è iniziata rilevando alcune operazioni sospette connesse alle società, tra cui spiccano un rilevante aumento del fatturato, movimentazioni anomale di denaro e prezzi ribassati nella vendita del prodotto.

I Finanzieri hanno così scoperto una società di capitali veronese che era capofila di una filiera commerciale formata da imprese create per frodare l’Iva sul gasolio nel 2018 e 2019 per un importo di 76 milioni di euro. Gli amministratori dopo avere venduto il gasolio facevano risultare che l’Iva incassata dai clienti era stata calcolata in modo sbagliato e quindi non doveva essere versata all’Erario. Le società usavano anche fatture per operazioni inesistenti per lavori di ristrutturazione e ricerche di mercato per ottenere crediti d’imposta.

I tre arrestati devono rispondere dei reati di dichiarazione fraudolenta mediante uso di fatture o altri documenti per operazioni inesistenti, dichiarazione fraudolenta mediante altri artifici ed emissione di fatture o altri documenti per operazioni inesistenti, rischiando condanne fino a otto anni e la confisca dei beni.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

  bottone newsletter piccolo Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 

 

Sponsorizzato

  • Progetto ADRIPASS per avvicinare le regioni europee

    Progetto ADRIPASS per avvicinare le regioni europee

    Il progetto ADRIPASS ha lo scopo di migliorare l’accessibilità delle reti di trasporto europee con connessioni più efficienti dai porti dell’Adriatico all’entroterra e riducendo i tempi di attese alle frontiere dei Balcani. Ne parla una conferenza online il 2 dicembre.

Videocast K44

Autotrasporto

Logistica

Mare