Primo piano

  • Contship Italia punta sull’Egitto

    Contship Italia punta sull’Egitto

    La società terminalista ed Eurogate hanno firmato un accordo con l'Autorità portuale di Damietta per realizzare un nuovo terminal container, un retroporto e una ferrovia.  

Podcast K44

Normativa

Interscambio differito pallet equiparato alla vendita


La gestione dei pallet riutilizzabili è un onere che le imprese di autotrasporto devono spesso accollarsi per mantenere i clienti, anche se per loro rappresenta un costo, ma anche una complicazione burocratica. Infatti, recuperare una pedana usata vuota quando si scaricano quelle cariche comporta una perdita di tempo per l'autista, che la deve controllare e caricare sul camion. Inoltre, l'autotrasportatore può essere tenuto a rimborsare pallet danneggiati o falsi. Infine, se l'interscambio è differito (ossia il numero di pallet ritirati è diverso da quelli consegnati) rientra secondo la Legge nell'ambito del commercio di cose usate, che impone anche la tenuta di un registro giornaliero delle operazioni svolte.
Su quest'ultimo obbligo, l'associazione dell'autotrasporto Anita aveva espresso un dubbio di legittimità, sostenendo che l'interscambio differito dei pallet è un'attività accessoria e occasionale per gli autotrasportatori, quindi non si può equiparare a un commercio di cose usate. A questa obiezione ha riposto il ministero dell'Interno, replicando che l'interscambio differito rientra pienamente nella compravendita, con tutti i relativi adempimenti. La questione è finita davanti al Consiglio di Stato, che il 2 marzo 2018 ha confermato la tesi ministeriale.
Anita comunica quindi che nel caso d'interscambio differito di pallet, le imprese di autotrasporto devono segnare le operazioni sul registro delle cose usate, sottolineando che in mancanza di tale adempimento le aziende possono subire gravi sanzioni, derivate dai reati di ricettazione o impiego di unità di provenienza illecita. L'associazione consiglia agli autotrasportatori di stabilire con i committenti solamente l'interscambio immediato (o contestuale), escludendo sempre quello differito. Nell'interscambio immediato, l'autotrasportatore deve ritirare lo stesso numero di pallet scaricati, evitando così l'emissione del buono per ritiro differito.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Autotrasporto

Logistica

  • Regno Unito minaccia di anticipare la Brexit

    Regno Unito minaccia di anticipare la Brexit

    A meno di due mesi dall’uscita ufficiale del regno Unito dall’Unione Europea e alla vigilia dei negoziati per gli accordi in diversi settori, tra cui il trasporto, Londra minaccia che di ridurre la fase transitoria di sei mesi se nelle prossime settimane non avverranno “buoni progressi”.

Mare

  • Fusione Psa-Sech a Genova rinviata all’Avvocatura di Stato

    Fusione Psa-Sech a Genova rinviata all’Avvocatura di Stato

    L'Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale annuncia il rinvio all’Avvocatura di Stato del dossier sulla fusione tra i terminal container di Psa Pra’ e Sech, dopo non avere ricevuto una risposta dal ministero dei Trasporti.