Array ( [0] => 9 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Cronaca

    Il coronavirus ferma decine di camion di Waberer’s International

    L’epidemia della Covid-19 sta colpendo le grandi imprese dell’autotrasporto industriale internazionale, che sono sotto il fuoco incrociato tra una drastica riduzione della domanda di trasporto, causata dalla chiusura o il rallentamento di numerose fabbriche europee, e limitazioni e rallentamenti nel transito di alcune frontiere. Tra le società colpite c’è il colosso ungherese Waberer’s International, che già prima della pandemia mostrava segni di sofferenza. Già da qualche giorno girano sui social network immagini di camion fermi in alcuni piazzali della società e il 24 marzo l’azienda ha diramato una nota dove annuncia “misure speciali” con effetto immediato.

    Il provvedimento principale riguarda il fermo di “una parte significativa” della flotta di veicoli industriali. L’azienda non precisa il numero, ma tenendo conto della dimensione del parco potrebbe trattarsi di qualche centinaio di automezzi, con relativi autisti. Waberer’s International ha avviato un programma di rimpatrio di veicoli e conducenti rimasti fuori dai confini nazionali.

    Poiché la crisi sembra durare, l'autotrasportatore ungherese sta trattando con i sindacati per “razionalizzare” la forza lavoro. Per ora non parla esplicitamente di licenziamenti, ma di congelamento delle assunzioni, rinegoziazione dei salari e congedi non retribuiti. “Questi sono tempi senza precedenti che richiedono un'azione senza precedenti”, spiega Barna Erdélyi, Ceo di Waberer’s International. “Sono fiducioso che le misure introdotte oggi trovino un attento equilibrio tra il necessario miglioramento delle nostre finanze e il mantenimento del livello di servizio, garantendo la sostenibilità delle operazioni negli attuali tempi difficili".

    Barna Erdélyi è stato nominato Ceo a interim di Waberer’s International (dalla sua posizione di Cfo) il 23 marzo, al posto del tedesco Robert Ziegler, che ha lasciato improvvisamente l’azienda dopo un anno dalla nomina. La società non spiega i motivi di questo repentino cambiamento, che probabilmente deriva proprio dallo stato di crisi causato dalla pandemia di Covid-19.

    Per comprendere la situazione in cui si opera in Ungheria, l’autista di qualsiasi veicolo industriale che entra nel Paese svolgendo un trasporto dall’Italia con destinazione Ungheria e guidato da un ungherse deve sottoporsi a una quarantena di quattordici giorni dopo lo scarico e dopo tale periodo può accettare un trasporto di ritorno solo se non è emerso alcun sintomo di Covid-19.

    Questo vale per gli autisti ungheresi, perché se l’autista è straniero le regole sono ancora più ristrette. Per prima cosa deve usare dei corridoi stradali definiti. Il veicolo deve avere a bordo guanti di gomma, mascherine e disinfettanti. Durante la consegna dei documenti nel carico e scarico l’autista non può avere contatti diretti col personale dell’azienda e durante le operazioni deve restare in cabina.

    © TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
    Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it


      Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

      bottone newsletter piccolo Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

     

     

    CONTENUTI SPONSORIZZATI

    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    Progetto ADRIPASS per avvicinare le regioni europee
    Con Astre Plus i lotti di pallet corrono nell’ultimo miglio
    Menu completo d’intralogistica per gli associati Astre
    LCT collabora con la Protezione Civile contro la Covid-19
    previous arrow
    next arrow
    Slider

     

Videocast K44

Autotrasporto

  • K44 podcast: la riforma dell’autotrasporto UE inquina?

    K44 podcast: la riforma dell’autotrasporto UE inquina?

    La Commissione Europea ha diffuso uno studio che mostra come l’obbligo di rientro in sede dei camion che svolgono autotrasporto internazionale dopo otto settimane, previsto dal Primo Pacchetto Mobilità, può aumentare l’impatto ambientale del trasporto. Vero problema o manovra politica per modifiche? Ne parla Paolo Cesaro in questo podcast di …

Mare

  • I porti di Anversa e Zeebrugge uniti rincorrono Rotterdam

    I porti di Anversa e Zeebrugge uniti rincorrono Rotterdam

    I due principali porti container del Belgio, Anversa e Zeebrugge, si fondono per offrire un'unica entità al trasporto globale di container. Nel 2020 hanno movimentato 13,8 milioni di teu, più del traffico dell’intera portualità italiana e vicino a quello di Rotterdam.

TECNICA

K44 videocast: quale sarà il motore del 2040

TECNICA

GM sviluppa un sistema elettrico completo per logistica urbana

TECNICA

Schiphol sperimenta trattore per bagagli autonomo

TECNICA

La Cina progredisce nel camion autonomo

TECNICA

Semirimorchi aerodinamici di Schmitz Cargobull
previous arrow
next arrow
Slider

LOGISTICA

I Trasporti escono dal ministero dei Trasporti

LOGISTICA

Due viceministri e un sottosegretario ai Trasporti

LOGISTICA

Allarme per l’approvvigionamento dei pallet in legno

LOGISTICA

Supermulta da 773 milioni e denunce a quattro società per i rider

LOGISTICA

Fercam apre da remoto una filiale in Svezia
previous arrow
next arrow
Slider

BREXIT

La Brexit frena anche Amazon in Gran Bretagna

BREXIT

DB Schenker riprende le spedizioni per Gran Bretagna

BREXIT

DHL Express sospende alcune spedizioni verso la Gran Bretagna

BREXIT

Palletways sospende spedizioni per Gran Bretagna

BREXIT

DPD riattiva le spedizioni con la Gran Bretagna
previous arrow
next arrow
Slider

CAMIONSFERA

Altera cronotachigrafo, multa di 5500 euro

CAMIONSFERA

Denunciato camionista in Sicilia per manomissione cronotachigrafo

CAMIONSFERA

Cambio al volante di Scania dal primo maggio

CAMIONSFERA

Pontremolese in concessione per completarla

CAMIONSFERA

Arresti a Napoli contro rapinatori dell’autotrasporto

CAMIONSFERA

Guida 21 ore in un giorno e senza AdBlue, multa per autista e azienda

CAMIONSFERA

Arriva un nuovo operatore per il telepedaggio in Italia

CAMIONSFERA

Indagine per omicidio stradale sul tamponamento dell’A32

CAMIONSFERA

Autotrasporto protesta contro due autovelox sulla Fi-Pi-Li

CAMIONSFERA

Sciopero degli autisti della logistica Amazon di Padova

CAMIONSFERA

Tampone in Germania, lunghe code al Brennero

CAMIONSFERA

Il 2021 inizia in positivo per i veicoli industriali

CAMIONSFERA

Ferrovia trans-afghana tra l’Asia centrale e il Mar Arabico

CAMIONSFERA

Pagamento telematico del pedaggio in Marocco con DKV

CAMIONSFERA

Ispettorato Lavoro concede lavoro a chiamata per i camionisti
previous arrow
next arrow
Slider