Array ( [0] => 9 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Cronaca

    Gli Alpini mobilitati per i tamponi al Brennero

    Dopo i quaranta chilometri di coda creati il 15 febbraio lungo la corsia nord dell'autostrada A22 a causa della decisione del Governo austriaco di far entrare nel Paese solamente le persone che mostrano un certificato di negatività alla Covid-19, compresi gli autisti di camion, le Autorità italiane hanno attivato dei punti per effettuare i tamponi ai camionisti, con l’aiuto anche dell’Esercito. Accanto al presidio sanitario della Provincia di Bolzano, la mattina del 16 febbraio è arrivato un contingente degli Alpini, che ha attivato un punto di controllo nel Top Stop dell’autoporto di Sodobre.

    Per evitare d’intasare questi presidi, costringendo gli autisti a lunghe code a una temperatura sottozero, è stato attivato un filtro allo svincolo di Verona Nord dell’autostrada A22, che fa proseguire i viaggiatori verso il Brennero solo se hanno già un certificato di negatività alla Covid-19. Ricordiamo che per entrare in Austria i certificati devono essere scritti in tedesco, inglese, o francese.

    In circa 24 ore sono stati fatti 1800 tamponi, da cui sono risultati solamente tre casi positivi. Un altro punto di controllo entrerà in funzione il 17 febbraio nell'Interporto di Trento, dopo una richiesta presentata dalla Confindustria. I controlli sono stati organizzati dall’assessorato provinciale alla Salute.

    Intanto continuano le prese di posizione delle associazioni del trasporto italiane contro la decisione austriaca di filtrare i camion alla frontiera italiana. Ricordiamo che attualmente non è l’Austria a imporre il certificato di negatività alla Covid-19, bensì il Governo tedesco nei confronti di tutti coloro che entrano dall’Austria e dalla Repubblica Ceca. Vienna ha spostato il filtro al confine con l’Italia per evitare un affollamento di veicoli industriali sul suo territorio. In pratica, ha scaricato il problema sul nostro Paese.

    Il responsabile della Commissione Autotrasporto di Confetra, Mauro Nicosia, ha affermato che “la scelta del Governo austriaco di impedire il transito ai trasportatori che non hanno effettuato il Covid Test entro le 48 ore precedenti rischia, come nelle scorse ore, di mettere in ginocchio il sistema dei trasporti del Paese”. Nicosia chiede di tornare “ai principi che hanno ispirato i corridoi verdi Ue per permettere il libero transito delle merci italiane verso i Paesi del centro e nord Europa garantirne quindi il libero accesso in quei mercati verso i quali si sviluppa gran parte dell'export nazionale".

    Anita ha sottolineato che la deviazione di numerosi veicoli industriali dal Brennero a Tarvisio, per evitare code sull’A22, comporta un allungamento della percorrenza di duecento chilometri, con conseguente aumento dei costi. Il presidente Thomas Baumgartner dichiara che l’Italia “ha fatto il gioco del Tirolo, che grazie ad azioni di filtraggio e dirottamento del traffico attuate in Italia ha scaricato sul nostro Paese la gestione dell’emergenza, i costi che ne sono derivati e ha liberato le proprie strade dal traffico dei veicoli pesanti”.

    Inoltre, aggiunge Baumgartner, i provvedimenti di Austria e Germania contrastano con la politica dei Corridoi Verdi attuata dall’Unione Europea dall’inizio della pandemia. “L’Italia ha finora rispettato queste raccomandazioni, tuttavia se effettivamente le suddette decisioni sono motivate da reali esigenze sanitarie, chiediamo allora che anche il nostro Paese adotti analoghe misure per i veicoli provenienti dal Tirolo per assicurare la necessaria sicurezza sanitaria e parità di condizioni”. In caso contrario, Baumgartner annuncia che Anita “non può escludere l’interruzione dei servizi verso il Nord Europa”, aggiungendo di avere chiesto un incontro urgente al Governo.

    Il podcast K44 La voce del trasporto racconta questa vicenda con la voce di due protagonisti che la hanno vissuta: Fabio Soncin, autista di un’azienda di autotrasporto sarda che si è trovato al Brennero proprio in concomitanza con l’attivazione del filtro austriaco e il direttore del consorzio Cam, che è trovato nella paradossale situazione di spiegare un committente austriaco perché il camion a lui diretto non era ancora arrivato. Vi riproponiamo questo episodio. Buon ascolto.

    © TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
    Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it


      Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

      bottone newsletter piccolo Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

     

     

    CONTENUTI SPONSORIZZATI

    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    Progetto ADRIPASS per avvicinare le regioni europee
    Con Astre Plus i lotti di pallet corrono nell’ultimo miglio
    Menu completo d’intralogistica per gli associati Astre
    LCT collabora con la Protezione Civile contro la Covid-19
    previous arrow
    next arrow
    Slider

     

Videocast K44

Autotrasporto

  • K44 podcast: la riforma dell’autotrasporto UE inquina?

    K44 podcast: la riforma dell’autotrasporto UE inquina?

    La Commissione Europea ha diffuso uno studio che mostra come l’obbligo di rientro in sede dei camion che svolgono autotrasporto internazionale dopo otto settimane, previsto dal Primo Pacchetto Mobilità, può aumentare l’impatto ambientale del trasporto. Vero problema o manovra politica per modifiche? Ne parla Paolo Cesaro in questo podcast di …

Mare

  • I porti di Anversa e Zeebrugge uniti rincorrono Rotterdam

    I porti di Anversa e Zeebrugge uniti rincorrono Rotterdam

    I due principali porti container del Belgio, Anversa e Zeebrugge, si fondono per offrire un'unica entità al trasporto globale di container. Nel 2020 hanno movimentato 13,8 milioni di teu, più del traffico dell’intera portualità italiana e vicino a quello di Rotterdam.

TECNICA

K44 videocast: quale sarà il motore del 2040

TECNICA

GM sviluppa un sistema elettrico completo per logistica urbana

TECNICA

Schiphol sperimenta trattore per bagagli autonomo

TECNICA

La Cina progredisce nel camion autonomo

TECNICA

Semirimorchi aerodinamici di Schmitz Cargobull
previous arrow
next arrow
Slider

LOGISTICA

I Trasporti escono dal ministero dei Trasporti

LOGISTICA

Due viceministri e un sottosegretario ai Trasporti

LOGISTICA

Allarme per l’approvvigionamento dei pallet in legno

LOGISTICA

Supermulta da 773 milioni e denunce a quattro società per i rider

LOGISTICA

Fercam apre da remoto una filiale in Svezia
previous arrow
next arrow
Slider

BREXIT

La Brexit frena anche Amazon in Gran Bretagna

BREXIT

DB Schenker riprende le spedizioni per Gran Bretagna

BREXIT

DHL Express sospende alcune spedizioni verso la Gran Bretagna

BREXIT

Palletways sospende spedizioni per Gran Bretagna

BREXIT

DPD riattiva le spedizioni con la Gran Bretagna
previous arrow
next arrow
Slider

CAMIONSFERA

Altera cronotachigrafo, multa di 5500 euro

CAMIONSFERA

Denunciato camionista in Sicilia per manomissione cronotachigrafo

CAMIONSFERA

Cambio al volante di Scania dal primo maggio

CAMIONSFERA

Pontremolese in concessione per completarla

CAMIONSFERA

Arresti a Napoli contro rapinatori dell’autotrasporto

CAMIONSFERA

Guida 21 ore in un giorno e senza AdBlue, multa per autista e azienda

CAMIONSFERA

Arriva un nuovo operatore per il telepedaggio in Italia

CAMIONSFERA

Indagine per omicidio stradale sul tamponamento dell’A32

CAMIONSFERA

Autotrasporto protesta contro due autovelox sulla Fi-Pi-Li

CAMIONSFERA

Sciopero degli autisti della logistica Amazon di Padova

CAMIONSFERA

Tampone in Germania, lunghe code al Brennero

CAMIONSFERA

Il 2021 inizia in positivo per i veicoli industriali

CAMIONSFERA

Ferrovia trans-afghana tra l’Asia centrale e il Mar Arabico

CAMIONSFERA

Pagamento telematico del pedaggio in Marocco con DKV

CAMIONSFERA

Ispettorato Lavoro concede lavoro a chiamata per i camionisti
previous arrow
next arrow
Slider