Array ( [0] => 9 )

Primo piano

  • Tribunale di Milano revoca commissariamento di Ceva Logistics

    Tribunale di Milano revoca commissariamento di Ceva Logistics

    La Sezione Misure di Prevenzione del Tribunale di Milano ha accolto la richiesta di revocare in anticipo l’amministrazione giudiziaria della Divisione Contract Logistics di Ceva Logistics Italia, imposta nel maggio 2019 nell’ambito dell’inchiesta sul Consorzio Premium Net.

Podcast K44

Normativa

Gilet gialli costano due miliardi all’autotrasporto

La principale associazione degli autotrasportatori francesi ha valutato i danni subiti dal trasporto merci su strada per i presidi attuati negli ultimi due mesi dai gilet gialli, che hanno bloccato migliaia di camion: il conto ammonta a due miliardi di euro, a fronte di un fatturato complessivo annuale di 53 miliardi. E avrebbe potuto essere superiore se i sindacati degli autisti non avessero sospeso uno sciopero contro una sentenza che avrebbe ridotto il loro pagamento degli straordinari (però rassicurati dal Governo che ciò non avverrà). Npnostante ciò, la Fntr afferma che a causa di tali perdite diverse aziende depositeranno i Bilanci in Tribunale.
Le perdite consistono nel fermo di veicoli e di autisti e nelle penali chieste dai committenti per i ritardi nelle consegne, ma anche paradossalmente dalla "apertura" dei caselli autostradali imposta dai manifestanti. In questo caso, infatti, chi non ha sistemi di tele-pedaggio non paga, ma chi li ha ed è stato registrato in entrata ma non in uscita, perché il sistema è stato messo fuori uso dai gilet gialli, paga il tragitto più lungo, indipendentemente da quello che ha affettivamente svolto. E proprio contro questa sovraffatturazione le associazioni hanno avviato una vertenza per chiederne l'annullamento, anche se la società autostradale Vinci ha dichiarato di non avere applicato questa penalizzazione nel caso delle proteste. La stessa Vinci sostiene che ogni giorno oltre 250 siti sono stati coinvolti nelle azioni dei dimostranti. La Fntr ritiene che le imprese più danneggiate sono quelle che operano in Occitania e nel Reno-Alpi, le due regioni maggiormente coinvolte nelle proteste.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

  • Dimissioni dei vertici camion dell’Unrae

    Dimissioni dei vertici camion dell’Unrae

    Annunciate le dimissioni improvvide del presidente della Sezione Veicoli Industriali, Franco Fenoglio, e di quello della Sezione Rimorchi dell'associazione dei costruttori di veicoli esteri Unrae.

Logistica

  • Le proposte di Fedespedi per il Recovery Fund

    Le proposte di Fedespedi per il Recovery Fund

    L'associazione degli spedizionieri Fedespedi indica le priorità per il trasporto delle merci e la logistica da inserire nel programma di spesa che il Governo italiano dovrà presentare all'UE per ottenere le risorse del Recovery Fund. Tre temi: digitalizzazione, connettività e sostenibilità.

Mare