Array ( [0] => 31 )

Primo piano

  • Tribunale di Milano revoca commissariamento di Ceva Logistics

    Tribunale di Milano revoca commissariamento di Ceva Logistics

    La Sezione Misure di Prevenzione del Tribunale di Milano ha accolto la richiesta di revocare in anticipo l’amministrazione giudiziaria della Divisione Contract Logistics di Ceva Logistics Italia, imposta nel maggio 2019 nell’ambito dell’inchiesta sul Consorzio Premium Net.

Podcast K44

Normativa

Processo al camionista che causò grave incidente

Il camionista rischia una pena severa, anche se evita l'accusa di omicidio stradale perché al momento dell'incidente la Legge non era ancora in vigore. Però, gli inquirenti sostengono che l'autista stava usando il cellulare mentre il suo autotreno ha sbandato, ha travolto il new jersey della Statale 379 Brindisi-Bari nel territorio di Fasano, investendo tre autovetture che procedevano nel senso opposto. Nell'urto morirono cinque persone, tra cui una bambina di tre anni e mezzo. L'imputato ha chiesto il rito abbreviato, che gli permette di ottenere uno sconto pari a un terzo della pena nel caso di condanna.
La ricostruzione svolta dalla Polizia di Ostuni mostra un quadro piuttosto grave per l'autista, che arriva davanti al giudice con l'accusa di omicidio plurimo con l'aggravante delle violazioni del Codice della Strada. Il rapporto degli agenti lo accusa di imprudenza, imperizia e negligenza. Secondo la ricostruzione, il rimorchio, carico di olio, aveva una massa complessiva di 22,38 tonnellate, superiore alle 20 tonnellate permesse. Inoltre, gli agenti affermano che guidava dalle cinque del mattino – con probabile affaticamento, anche se non emerge l'accusa di violazione dei tempi di guida - e che stava usando il telefono cellulare e quindi si accorse in ritardo di un'autovettura che lo precedeva, senza rispettare la distanza di sicurezza.
Il rapporto afferma che l'autista "effettuò una veloce sterzata a sinistra nel tentativo di sorpassare la vettura e subito dopo, per evitare di collidere contro il new-jersey, controsterzò a destra, ma a causa dell'elevata velocità, pari a circa 85-90 chilometri orari, superiore al massimo imposto di 70 chilometri orari, e comunque non adeguata al carico del veicolo, perse il controllo del mezzo".
A causa della sbandata, il rimorchio urtò il new jersey, lo scavalcò e piombò sulla carreggiata opposta, travolgendo tre autovetture. Dopo l'incidente, l'autista venne arrestato e poi ottenne gli arresti domiciliari. Un punto importante del processo sarà la telefonata, che emerge dall'analisi dei tabulati della compagnia telefonica e dalla testimonianza della persona con cui l'autista stava parlando. Il camionista si difende sostenendo che stava usando gli auricolari, ma ciò non basta a evitare l'accusa di guida distratta dall'uso del cellulare.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

  • L’autotrasporto chiede un incontro su ArcelorMittal

    L’autotrasporto chiede un incontro su ArcelorMittal

    Cinque sigle dell’autotrasporto chiedono un incontro al Governo per affrontare i problemi degli autotrasportatori dell’acciaio che lavorano con l’ArcelorMittal, soprattutto il ritardo dei pagamenti e la revisione delle condizioni contrattuali.

Logistica

  • Cresce il cluster di Covid-19 nella logistica di Bologna

    Cresce il cluster di Covid-19 nella logistica di Bologna

    Dopo i 107 casi di positività al coronavirus, i controlli dell’Ausl di Bologna hanno rivelato almeno diciotto persone positive che operano nella vicina piattaforma Tnt. I sindacati chiedono provvedimenti per fermare il contagio.

Mare

  • Sciopero del SiCobas al Conateco di Napoli

    Sciopero del SiCobas al Conateco di Napoli

    Il sindacato di base SiCobas ha bloccato per alcune ore l’accesso del terminal container del porto di Napoli Conateco nell’ambito di una vertenza contro il licenziamento di alcuni lavoratori. Ripercussioni anche nella viabilità cittadina.