Array ( [0] => 31 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Multa di 3000 euro per 17 violazioni ai tempi di guida


Dall'inizio di aprile 2019, la Polizia Stradale di Belluno si è fatta notare per due eventi. Il più recente riguarda la scoperta di cronotachigrafo alterato su un autoarticolato sloveno guidato da un autista serbo che il 12 aprile stava viaggiano lungo la Statale 50 per dirigersi in Inghilterra con un carico di rame. Una pattuglia della Polstrada lo ha fermato all'altezza di Fonzaso a mezzanotte scoprendo che il cronotachigrafo segnava riposo dal oltre cinque ore mentre, evidentemente, il conducente stava guidando. Probabilmente, il camionista riteneva che a quell'ora e su quella strada non sarebbe incappato in controlli, ma è stato sfortunato. Anzi, doppiamente sfortunato perché gli agenti hanno deciso di fermare il veicolo fino alla mattina successiva per portarlo in un'officina specializzata in verifiche tecniche sul cronotachigrafo, scoprendo un sistema di manomissione dell'apparecchio. Dall'analisi dei dati precedenti sono emerse diciassette violazioni ai tempi di guida e di riposo, che sono costati tremila euro e la sospensione della patente all'autista, più altri mille euro all'impresa titolare del veicolo, che è stato sottoposto a fermo cautelare.
Nei giorni precedenti, dal primo al tre aprile, la stessa Polstrada di Belluno ha svolto una campagna di controlli dedicati ai veicoli industriali che trasportano merci pericolose e su diciassette camion fermati gli agenti hanno riscontrato 27 infrazioni, di cui dieci relativi alla normativa Adr. Gli agenti hanno rilevato una grave violazione relativa all'efficienza dei veicoli che hanno comportato la sospensione della patente per l'autista e della carta di circolazione di un veicolo che trasportava Gpl. In un altro caso, la Polstrada ha sospeso la patente di un autista bosniaco che trasportava carburante per l'Austria fermato prima per violazione dei limiti di velocità, ma che poi al controllo mancava anche dei documenti sulla sicurezza e viaggiava senza avere inserito la carta del cronotachigrafo.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

  • Crolla il fatturato di Waberer’s nel 2° trimestre 2020

    Crolla il fatturato di Waberer’s nel 2° trimestre 2020

    Il colosso ungherese dell’autotrasporto Waberer’s ha perso nel secondo semestre dell’anno il 33,1% dei ricavi, a causa della pandemia di Covid-19 e della riduzione della flotta attuata per contenere i costi. Da luglio nuova modalità di utilizzo dei camion, il cui numero sarà ulteriormente ridotto.

Logistica

  • Enel entra nella logistica partendo dai porti

    Enel entra nella logistica partendo dai porti

    Dopo l’annuncio di un nuovo piano mirato a riconvertire aree portuali e retroportuali a depositi doganali per container e merci, il Gruppo Enel ha rivelato alcuni dettagli su quali saranno in concreto le idee e le ambizioni di Enel Logistics in questa nuova area di business.

Mare