Primo piano

  • Camion nel mirino della criminalità

    Camion nel mirino della criminalità

    Il TT Club e Bsi hanno redatto un rapporto sui furti e le rapine nel trasporto e nella logistica in tutto il mondo. Per quanto riguarda l'Europa, la gran parte degli attacchi avviene nei confronti dei veicoli industriali.

Podcast K44

Normativa

Autotrasporto sotto la lente della Polizia a Rimini


Dodici giorni di controlli sulle principali arterie che attraversano il territorio comunale di Rimini, dalla Statale 9 Emilia alla Statale 16 Adriatica, dall'uscita dei caselli autostradali dell'A14 alla Statale 72 che porta a San Marino. Questo è stato il territorio dove hanno operato da gennaio ad agosto pattuglie miste formate da agenti della Polizia Locale e funzionari dell'Ispettorato del Lavoro, controllando ad ampio raggio decine di veicoli industriali. Oltre alle consuete verifiche sullo stato dei veicoli e sui dati del cronotachigrafo, le pattuglie hanno anche approfondito i controlli sul contratto di lavoro degli autisti e sulla loro sicurezza. Il bilancio dell'operazione e la scoperta di 44 violazioni piuttosto gravi, che comprendono dischi del cronotachigrafo compilati male o mancanti, superamento delle ore di guida, eccesso di velocità e perfino tre autisti senza contratto di lavoro regolare. La sanzione più salata è stata comminata a un autista che aveva manomesso il cronotachigrafo e che dovrà pagare oltre cinquemila euro, mentre altri tre conducenti hanno ricevuto verbali da 600 euro per non avere correttamente compilato il formulario rifiuti. La presenza degli Ispettori del Lavoro ha permesso di svolgere controlli sulla posizione aziendale degli autisti fermati sulla strada, grazie all'accesso diretto al database del ministero del Lavoro. Analizzando i dati di un cronotachigrafo digitale, che registra le informazioni di tutti gli autisti che hanno guidato il camion nell'ultimo anni, gli ispettori hanno scoperto che tre conducenti dell'azienda titolare del veicolo lo hanno guidato da alcuni mesi, mentre risultavano assunti da poche settimane.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Autotrasporto

  • Camionisti scioperano in Senegal contro il racket dei controlli

    Camionisti scioperano in Senegal contro il racket dei controlli

    Gasolio troppo caro, mancanza di aree di sosta per riposare e controlli su strada da parte della Polizia che si traducono nel pagamento di tangenti: questi sono i motivi che hanno spinto migliaia di autisti di camion senegalesi a spegnere i motori il 19 febbraio 2020.

Logistica

  • Il coronavirus si avvicina alla logistica italiana

    Il coronavirus si avvicina alla logistica italiana

    Il primo focolaio italiano del virus Covid-19 è stato rilevato nella provincia di Lodi, una delle aree più importanti per la logistica e il trasporto delle merci. Una quarantena in queste piattaforme potrebbe causare gravi disagi alla supply-chain. Serve un piano d’emergenza anche per questo settore, essenziale al rifornimento di …

Mare

  • Cma Cgm cancella alcune partenze verso l’Italia

    Cma Cgm cancella alcune partenze verso l’Italia

    La compagnia marittima francese Cma Cgm ha ridotto le partenze di portacontainer dalla Cina a causa del coronavirus e alcune di queste coinvolgono anche i porti italiani. La compagnia francese mette in guardia anche sulle criticità legate ai container refeer nel Paese asiatico.