TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Prima lettera di Unatras alla nuova ministra dei Trasporti

E-mail Stampa PDF

Il giorno stesso dell'insediamento di Paola De Micheli in Piazza della Croce Rossa è arrivata sul suo tavolo una lettera dell'unione dell'autotrasporto che chiede un incontro urgente su sei punti, gli stessi già chiesti al Governo precedente.


Firma stilografica Fotolia 84875958 XSNon ha dovuto riflettere a lungo il presidente di Unatras, Amedeo Genedani, per scrivere la lettera inviata in 5 settembre 2019 alla nuova ministra dei Trasporti Paola De Micheli, perché ha ripreso le questioni già presentate al suo predecessore nei mesi scorsi. Dopo gli auguri di prassi e una presentazione dell'unione e del settore, Genedani ha illustrato alla ministra i sei nodi da sciogliere ritenuti più urgenti per rendere l'autotrasporto più competitivo. Al primo posto c'è la pubblicazione dei valori di riferimento dei costi d'esercizio del trasporto stradale, seguito dall'emanazione di una normativa sui tempi di pagamento che renda indeducibili per i committenti le fatture pagate in ritardo. Il terzo punto riguarda il fondo nazionale per il rinnovo del parco veicolare, promesso dal Governo precedente ma finora non attuato.
Di competenza strettamente ministeriale è il ripristino del sistema delle revisioni per i veicoli industriali, da mesi rallentato a causa della carenza di personale. Sempre nell'orbita del ministero dei Trasporti gravita l'Albo nazionale degli Autotrasportatori, per cui Unatras chiede la razionalizzazione del sistema Albo/Ren, l'ampliamento delle competenze alla stregua di un vero ordine professionale e il trasferimento al Comitato Centrale della cancellazione delle imprese che non sono in regola con la normativa fiscale/previdenziale e che non possiedono veicoli. Il sesto punto, invece, l'unione richiede un intervento più ampio del Governo perché riguarda il contrasto alle azioni unilaterali imposte dall'Austria per limitare o vietare il transito dei veicoli industriali lungo gli assi internazionali. Al termine della lettera, Unatras chiede un incontro urgente per discutere questi punti.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 
Letture:: 772

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed