TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Primo avviso per risarcimenti autotrasporto a Genova

E-mail Stampa PDF

L'Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale ha emesso il primo avviso relativo alle procedure che gli autotrasportatori devono avviare per chiedere i fondi stanziati per rimborsarli dei costi supplementari causati dal crollo del ponte Morandi.


Genova Vte gru sopralevata camionDopo lo stanziamento di venti milioni per risarcire gli autotrasportatori che nel 2018 hanno subito costi maggiori a causa dell'interruzione dell'autostrada A10 in corrispondenza del viadotto Polcevera, l'Autorità portuale della città ligure, delegata e erogare i ristorni, ha pubblicato sul suo sito web la prima comunicazione che indica le procedure da intraprendere per ottenere il risarcimento. Possono accedere al beneficio solo le imprese che hanno volto autotrasporto di merce in conto terzi dal 15 agosto al 31 dicembre 2018. Il comunicato prevede quattro tipologie di trasporto, ciascuna contraddistinta da una lettera, che andrà riportata sui formulari per ottenere i fondi.
La categoria A1 riguarda le "missioni relative a consegna e/o prelievo di merci con origine e/o destinazione il porto di Genova e missioni di trasferimento merci tra i bacini portuali di Voltri-Prà e Sampierdarena (e viceversa)"; la categoria A2 comprende le "missioni di viaggio interne del medesimo bacino (Sampierdarena o Voltri-Prà), inclusi i depositi di cornice connessi al ciclo portuale e adiacenti al bacino stesso"; la categoria A3 riguarda le "missioni di viaggio urbane riguardanti il Comune di Genova"; la categoria B riguarda "missioni di viaggio che hanno previsto tratte stradali/autostradali aggiuntive".
La procedura si articola in due fasi: accreditamento e invio delle richieste. Le imprese di autotrasporto dovranno accreditarsi in modo telematico secondo modalità che saranno comunicate successivamente e possono farlo solo quelle iscritte all'Albo degli autotrasportatori in conto terzi. Le imprese possono delegare anche soggetti titolati, che devono avere un certificato fornito dalle associazioni che fanno parte dell'Albo stesso e le loro società di servizi. L'accreditamento avverrà in diversi periodi, secondo lo status delle imprese, dal 16 aprile al 20 maggio 2019. Dopo l'accreditamento, le imprese potranno inviare le richieste di ristoro dal 7 al 31 maggio 2019.
SCARICA LA NOTA DELL'ASP AL SEGUENTE INDIRIZZO

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 
Letture:: 1315

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed