TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Registrazione manuale per chi non ha nuove carte cronotachigrafo

E-mail Stampa PDF

Lo stallo causato dal ritardo della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del Decreto sull'emissione delle nuove carte ha spinto il ministero dell'Interno a permettere la registrazione manuale del tempo di guida per gli autisti che hanno una domanda di sostituzione.


Cronotachigrafo digitale inserimento Scheda VolvoCome TrasportoEuropa ha annunciato il 4 luglio, le Camere di Commercio non possono distribuire le carte per la nuova generazione di cronotachigrafo (entrata in vigore il 15 giugno) fino a quando la Gazzetta Ufficiale non pubblicherà il Decreto attuativo del ministero dei Trasporti, che stabilisce le caratteristiche e le modalità di emissione delle carte. In concreto, ciò significa che gli autisti che hanno chiesto una nuova carta, perché la hanno appena conseguita, perché è scaduta o perché la hanno smarrita, non stanno ricevendola e, in teoria, non possono guidare un veicolo sopra le 3,5 tonnellate. Inoltre, le officine che non hanno la nuova carta non possono tarare i nuovi cronotachigrafi e quindi non si possono immettere in circolazione i veicoli che li montano.
È un problema che diventa più grave col passare del tempo e che ha spinto il Governo a mettere una toppa. In attesa che finalmente entrino in circolazione le nuove carte, il ministero dell'Interno ha diramato il 10 luglio una nota con cui indica alle Forze di Polizia di non multare gli autisti che hanno la domanda di richiesta di una nuova carta tachigrafica e che hanno registrato i tempi di guida e di riposo in modo manuale, nelle modalità previste dall'articolo 35 del Regolamento UE 165/2014. Ovviamente tale situazione non può durare a lungo, perché si basa solo sulla dichiarazione degli autisti e la nota del ministero dell'Interno non vale per l'estero. Comunque non risolve il nodo della taratura da parte delle officine. In quest'ultimo caso, quelle che non hanno la nuova carta si rivolgono a quelle che sono riuscite ad acquisirne una del lotto francese, acquistato prima del 15 giugno 2019.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 
Letture:: 2706

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed