TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Daimler, mezzo miliardo in connessione camion

E-mail Stampa PDF

Mercedes Future Truck 2025 stradaIl Gruppo automobilistico tedesco annuncia un programma di circa 500 milioni di euro per la ricerca sul collegamento in rete dei veicoli industriali. Già 365mila veicoli pesanti Daimler sono connessi in tutto il mondo.

Per sviluppare la connessione tra camion e tra camion e infrastrutture, Daimler ha creato un'apposita divisione, denominata Digital Solutions & Services, mentre ha già ottenuto l'autorizzazione per sperimentare su strade pubbliche convogli di veicoli che viaggiano con guida autonoma. "Per una logistica di successo, disporre di dati in tempo reale è un fattore determinante", spiega Wolfgang Bernhard, membro del Board di Daimler AG e responsabile di Daimler Trucks & Daimler Buses: "I nostri truck sono in grado di fornire questi dati. Fino al 2020, investiremo circa mezzo miliardo di euro per collegare i nostri veicoli industriali all'ambiente circostante, e sviluppare innovative applicazioni. Una strategia che va a vantaggio del business dei nostri clienti, anche in termini di sicurezza ed ecocompatibilità. FleetBoard e Detroit Connect daranno un notevole contributo in questo senso, sfruttando potenzialità rimaste finora inespresse nel trasporto merci su strada. Questo non solo sui mercati altamente sviluppati, ma anche nei Paesi emergenti in Africa, Asia e America Latina."
Bernhard spiega che "colleghiamo i truck a Internet, trasformandoli nel centro dati mobile della rete logistica. I veicoli industriali in rete creano un network con tutti i soggetti coinvolti nei trasporti: autisti, responsabili aziendali, responsabili di flotta, officine, produttori, ma anche autorità statali, che ricevono in tempo reale le informazioni, quali stato di veicolo e semirimorchio, condizioni meteorologiche e del traffico, disponibilità di parcheggio nelle aree di servizio e molto altro ancora". Un esempio dei vantaggi che si possono così conseguire è ridurre i tempi di attesa per carico e scarico e ridurre i fermi per interventi in officina.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!


 
Letture:: 2154

Camionsfera TV

Banner Trasporto Online 180x250 marzo 2016

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed