TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Edit, ricerca per un autotrasporto più efficiente

E-mail Stampa PDF

Renault Trucks Edit disegno preliminareRenault Trucks ha avviato, con altre sei aziende di componenti e enti di ricerca, il programma Efficient Distribution Truck (Edit) che ha l'obiettivo di ridurre del 13% il consumo di gasolio dei veicoli industriali per la distribuzione nel breve e medio raggio di merci a temperatura controllata.

La base della ricerca è il modello Renault Trucks D Wide Euro 6 equipaggiato con furgonatura isotermica, che servirà da laboratorio viaggiante (come la stessa Casa ha già fatto con l'Optifuel Lab 2 nell'ambito degli autoarticolati). Questo progetto di ricerca è stato scelto nella diciannovesima chiamata del programma FUI Régions. Oltre a Renault Trucks, all'Edit collaborano Valeo, Lamberet, Michelin, BeNomad, INSA di Lione (LamCoS) e IFSTTAR (LICIT). La ricerca è certificata dal polo di competitività LUTB.
L'obiettivo è realizzare un prototipo di camion destinato alla distribuzione di merci a temperatura controllata che possa ridurre i consumi di carburante di almeno il tredici percento rispetto allo stesso modello attuale, mosso da motore diesel Euro VI. Il veicolo dimostrativo dovrà usare tecnologie che potranno essere commercializzate entro il 2020 e che saranno progettate dai vari collaboratori del progetto.
Per raggiungere tale obiettivo, saranno sviluppate diverse direzioni di ricerca. La prima riguarderà l'aerodinamica della cabina e dell'allestimento. Lungo la catena cinematica sarà inserito un sistema micro-ibrido a bassa tensione, che recupererà e riutilizzerà una parte dell'energia di frenata, grazie a un dispositivo elettrico reversibile. Questo dispositivo azionerà dei sistemi ausiliari con l'energia elettrica recuperata e fornirà un supporto stabile al motore termico.
Un altro filone della ricerca riguarderà il sistema di assistenza alla guida, che si potrà connettere al sistema dei semafori per conoscere in anticipo il loro cambio di stato e quindi regolare di conseguenza la velocità, sempre con l'obiettivo di ridurre i consumi. Lo stesso sistema mostrerà al conducente l'itinerario più economico per raggiungere il successivo punto di scarico, sulla base delle informazioni sui semafori e sul traffico. Questo prototipo proverà anche nuovi pneumatici con un coefficiente di resistenza al rotolamento inferiore alla generazione attuale. Il prototipo dovrebbe essere pronto per il 2018.

 TrasportoEuropa - Riproduzione riservata
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!


 
Letture:: 3961

Camionsfera TV

Banner Trasporto Online 180x250 marzo 2016

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed