Array ( [0] => 32 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Cronaca

    Germania verso divieto riposo in camion


    In Germania, il fatturato annuale della logistica è quasi raddoppiato negli ultimi vent'anni, raggiungendo il valore di 250 miliardi di euro. Un valore che mostra, come spiega la risoluzione 18/10882 pubblicata dal Bundestag tedesco il 9 marzo 2017, "l'enorme impatto che ha la logistica sull'economia tedesca" e che giustifica anche i provvedimenti presi dallo Stato contro il dumping sociale e il cabotaggio stradale irregolare. La Germania, infatti, è stata la prima nazione comunitaria a introdurre l'obbligo del salario minimo per gli autisti stranieri per salvaguardare il lavoro dei conducenti delle proprie aziende di autotrasporto.
    Ma questo provvedimento non basta: "A causa della crescente concorrenza da parte delle imprese di autotrasporto dell'Est, gli standard sociali nel trasporto stradale sono sotto pressione e stanno ponendo in crisi le imprese socialmente responsabili", proseguono i deputati tedeschi. Il Bundestag sottolinea che il 40% del traffico pesante che paga il pedaggio autostradale è svolto da imprese straniere, create anche dallo spostamento d'imprese tedesche all'Est, mettendo così fuori mercato soprattutto le aziende di medie dimensioni.
    Uno dei punti critici di questa situazione, prosegue la risoluzione, è che molti autisti tornano a casa dopo settimane o mesi di viaggio, trascorrendo il tempo di riposo dalla guida vicino al camion, nelle aree di parcheggio o nei porti. In questo modo, "ogni standard sociale minimo viene loro negato". Quindi, i controlli devono garantire il rispetto delle norme tedesche e comunitarie. Per risolvere questi problemi, il Bundestag ritiene che vada migliorata la normativa sul salario minimo, operando anche sulle condizioni di riposo lungo settimanale degli autisti in viaggio, evitando "interpretazioni ambigue" dell'articolo 8 del regolamento 561/2006.
    Per ora, i parlamentari tedeschi non hanno approvato una nuova legge, ma con questa risoluzione chiedono al Governo d'intervenire per chiarire in sede comunitaria se sussiste il divieto di riposo settimanale in cabina e per creare regole che permettano il riposo sul camion solo una parte del loro tempo di riposo. Tra le loro proposte, una stabilisce che se un autista viaggia per tre settimane di seguito può svolgere in viaggio riposi settimanali più corti, ma poi deve attuare un riposo adeguato a casa propria. I parlamentari chiedono al Governo anche di agire in ambito comunitario per imporre un salario minimo per gli autisti che operano nel trasporto internazionale e nel cabotaggio stradale.

    © TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
    Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

     


      Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

     bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

    CONTENUTI SPONSORIZZATI

    Cambianica ha ampliato e rinnovato la sede
    Teleroute affronta il futuro con un fermo impegno sulla sicurezza
    Accordo tra Astre Italia e Keepintouch sui servizi alle flotte
    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    Progetto ADRIPASS per avvicinare le regioni europee
    Con Astre Plus i lotti di pallet corrono nell’ultimo miglio
    Menu completo d’intralogistica per gli associati Astre
    LCT collabora con la Protezione Civile contro la Covid-19
    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    previous arrow
    next arrow
    Slider

     

Videocast K44

Autotrasporto

Mare

TECNICA

Vdo aggiorna il cronotachigrafo per migliorarne l’uso

TECNICA

Il camion paga da solo il rifornimento di gasolio

TECNICA

Citroën presenta un microvan elettrico per l’ultimo miglio

TECNICA

Nasce il gemello digitale del container aereo

TECNICA

Iveco rinnova i camion per l’edilizia
previous arrow
next arrow
Slider

LOGISTICA

Come l’aumento dell’inflazione potrà colpire il trasporto

LOGISTICA

Amazon aprirà smistamento a Venezia

LOGISTICA

K44 podcast: presente e futuro del biometano liquefatto

LOGISTICA

Logista aprirà una logistica ad Anagni per Terzia

LOGISTICA

La piattaforma logistica ospiterà anche l’arte urbana
previous arrow
next arrow
Slider

BREXIT

Stretta di Londra sui clandestini in camion

BREXIT

Camionisti esonerati dal tampone Covid tra GB e Francia

BREXIT

La Brexit svuota l’export britannico

BREXIT

Eurotunnel offre lo sdoganamento digitale

BREXIT

Nuovo quadro giuridico per eTir dal 25 maggio
previous arrow
next arrow
Slider

CAMIONSFERA

L’autostrada A12 riapre ai camion tra Sestri Levante e Lavagna

CAMIONSFERA

Karsten Beier respinge in Tribunale le accuse di sfruttamento autisti

CAMIONSFERA

L’Austria potenzia la Westbahn a partire dal nodo saturo di Linz

CAMIONSFERA

Vdo aggiorna il cronotachigrafo per migliorarne l’uso

CAMIONSFERA

Camionista arrestato per furto di gasolio

CAMIONSFERA

A12 chiusa ai camion tra Lavagna e Sestri Levante

CAMIONSFERA

In Danimarca inizia un importante processo sullo sfruttamento di autisti

CAMIONSFERA

Divieti straordinari per camion sull’A22 a maggio e giugno

CAMIONSFERA

Finanza scopre un traffico di ricambi camion contraffatti

CAMIONSFERA

Un nastro giallo sul retrovisore per ringraziare i camionisti

CAMIONSFERA

Controlli europei sui camion dal 10 al 16 maggio

CAMIONSFERA

Tornano i divieti di circolazione festivi per i camion

CAMIONSFERA

K44 podcast: l’autotrasporto conta sul camion usato

CAMIONSFERA

Nuova proroga per l’Autobrennero, ma è stallo sulla concessione

CAMIONSFERA

La Camera acquisisce un esposto sulle autostrade liguri
previous arrow
next arrow
Slider