Array ( [0] => 10 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Porti fermi dopo incidente sul lavoro


L'incidente mortale nel porto di Trieste è avvenuto intorno alle 19:30 di sabato 28 settembre 2019 sul traghetto turco Ephesus. Mentre si svolgevano le manovre di scarico dei veicoli industriali al terminal Samer di Riva Traiana, il guardia-fuochi di 46 anni Roberto Bassin dipendente della Cooperativa Coosp stava controllando le manovre dei veicoli quando è stato investito da un semirimorchio trainato da un trattore portuale. I soccorritori hanno cercato di rianimare l'uomo, che però non è sopravvissuto all'incidente. Dopo questo incidente mortale, i sindacati hanno attuato uno sciopero di 24 ore nel porto giuliano e di un'ora per ogni turno del primo ottobre in tutti i porti italiani.
In un comunicato unitario, Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti spiegano che "siamo di fronte ad una vera e propria emergenza che impone un tavolo permanente di confronto per individuare, evidentemente, nuove ed ulteriori disposizioni per salvaguardare la vita di ogni lavoratrice e lavoratore perché non si può continuare a morire durante la prestazione lavorativa". I sindacati insistono sull'armonizzazione dei dei Decreti 272/99 e 81/08.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

  • Sei Stati dell’Est contro il Primo Pacchetto Mobilità

    Sei Stati dell’Est contro il Primo Pacchetto Mobilità

    Secondo indiscrezioni provenienti dalla Francia, sei Paesi comunitari stanno presentando ricorso alla Corte di Giustizia Europea contro alcuni provvedimenti del Primo Pacchetto Mobilità, che riforma l’autotrasporto internazionale.

Logistica

  • Arcese potenzia la logistica in Romania

    Arcese potenzia la logistica in Romania

    La filiale rumena di Arcese Trasporti ha affittato una piattaforma logistica di 6500 metri quadrati nel parco logistico WDP di Dragomirești, dove è già presente con un impianto di 4500 metri quadrati.

Mare

  • Grendi potenzia ro-ro e logistica in Sardegna

    Grendi potenzia ro-ro e logistica in Sardegna

    Il Gruppo Grendi aumenta la frequenza della rotta per rotabili tra Marina di Carrara e Cagliari e conferma l'investimento sulla piattaforma logistica di Olbia, che si affianca a quelle di Cagliari e Sassari.