Array ( [0] => 10 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Aponte consacra Gioia Tauro


Gianluigi Aponte ha accolto l'invito giunto dal commissario straordinario dell'Autorità portuale di Gioia Tauro, Andrea Agostinelli, e oggi ha visitato il porto calabrese, dove il suo Gruppo gestisce il Medcenter Container Terminal tramite la società terminalistica Til. Aponte è arrivato a Gioia Tauro dieci giorni dopo lo sbarco di tre nuove gru ship-to-shore che permetteranno al terminal calabrese di lavorare portacontainer fino a 22mila teu. Il fondatore non è arrivato a Gioia Tauro solo per una visita di cortesia, ma ha tenuto un incontro una riunione operativa con Agostinelli per approfondire il programma di rilancio dello scalo: "La visita del comandante Gianluigi Aponte, che sarà seguita dalla visita del viceministro, Giancarlo Cancelleri, rimette il porto di Gioia Tauro al centro dell'attenzione, dopo un lungo periodo di flessione dei traffici", spiega il commissario Agostinelli. "Abbiamo definito con l'armatore terminalista i futuri passi della sinergia tra investimenti privati e pubblici, che nella giornata di sabato avrò il piacere di illustrare al Governo nella persona del viceministro Cancelleri".
Dopo l'incontro, Aponte ha confermato la volontà del Gruppo di rilanciare il terminal container: "L'intervento del Governo e del commissario straordinario Andrea Agostinelli sono stati fondamentali per la ripresa di Gioia Tauro ed io voglio dare loro merito, perché senza quell'operazione oggi io non sarei stato qui a festeggiare la rinascita del porto". Ha proseguito affermando che ora conta sulla volontà di tutti: "Noi stiamo facendo la nostra parte, ma c'è sempre bisogno della continua collaborazione di tutte le Autorità, affinché lo scalo torni ad essere un porto sicuro e rispettabile sul mercato, in modo che i nostri clienti puntino sempre più su Gioia Tauro". Aponte ha anche affermato che nel 2020 il Medcenter potrà aumentare il traffico di container del trenta percento.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

  • K44 podcast: come comportarsi in caso d’incidente

    K44 podcast: come comportarsi in caso d’incidente

    Questo episodio di K44 La voce del trasporto spiega che cosa si deve fare, che cosa non si deve fare e che cosa è consigliato fare nel caso un veicolo industriale sia coinvolto in un incidente di qualsiasi tipo.

Logistica

  • Sequestro di 11 milioni in coop logistica di Parma

    Sequestro di 11 milioni in coop logistica di Parma

    La Guardia di Finanza di Parma ha sequestrato undici milioni di euro a due cooperative del Gruppo Taddei che operano nella logistica per evasione fiscale. Occupano quasi un migliaia di persone, tra soci e dipendenti.

Mare

  • Scontro sull’autoproduzione tra i due fronti del porto

    Scontro sull’autoproduzione tra i due fronti del porto

    Alla Camera è in corso la discussione su un emendamento al Decreto Rilancio che stabilisce con chiarezza l’impossibilità dell'autoproduzione nelle operazioni di rizzaggio e derizzaggio dei traghetti. E si scalda lo scontro tra armatori e sindacati.