Array ( [0] => 13 )

Primo piano

  • Regno Unito minaccia di anticipare la Brexit

    Regno Unito minaccia di anticipare la Brexit

    A meno di due mesi dall’uscita ufficiale del regno Unito dall’Unione Europea e alla vigilia dei negoziati per gli accordi in diversi settori, tra cui il trasporto, Londra minaccia che di ridurre la fase transitoria di sei mesi se nelle prossime settimane non avverranno “buoni progressi”.

Podcast K44

Normativa

Patrizia acquisisce asset logistica per 1,2 miliardi

All'inizio di dicembre è avvenuta un'importante transazione nell'immobiliare per la logistica, del valore di 1,2 miliardi di euro. La società tedesca ha acquisito da BentallGreenOak 42 attività per un totale di 1,4 milioni di metri quadrati di superficie disponibile e 138mila metri quadrati di spazio disponibile in in Francia, Spagna, Italia e Paesi Bassi. L'operazione è avvenuta tramite il fondo Patrizia Logistik-Invest Europa II (PLIE II), con la partecipazione del fondo pensioni danese Pfa e dell'associazione pubblica di benefici pubblici sud-coreana Poba.
Le proprietà acquisite sorgono lungo i principali corridoi logistici europei e sono occupate con una percentuale vicina al 90%, con clienti nei settori del commercio elettronico, manifatturiero e logistica per conto terzi, tra cui Carrefour, Aldi, Dachser, DHL, Easydis e Geodis. La durata media del leasing non scaduto è di oltre sette anni.
"Questo acquisto fornisce una disponibilità immediata di un portafoglio di qualità su quattro mercati separati, che offriranno rendimenti solidi e affidabili ai nostri investitori", spiega Rob Brook, a capo della divisione Alternative Investments di Patrizia. "In una situazione favorevole nel settore logistico, prevediamo ulteriori opportunità per coprire i mercati in crescita e diversificare la piattaforma logistica paneuropea nel Regno Unito, Germania e Paesi Bassi".
Nel 2019, il fondo Patrizia è stato molto attivo nella compravendita di asset logistici. In ottobre ha venduto a Blackstone dieci magazzini in Francia, per un totale di 362mila metri quadrati, dopo avere acquisto una piattaforma ad Amiens da TransEuropean VII. Sempre in Francia, il fondo ha acquisito a settembre una piattaforma di 61mila metri quadrati a Andrézieux-Bouthéon, a quindici chilometri a nord di Saint-Étienne, interamente affittata a C-Logistics. A maggio, il fondo Patrizia ha acquistato nei Paesi Bassi magazzini in tre impianti da Dhg per 130,8 milioni di euro. La superficie totale degli impianti è di 131mila metri quadrati a Rotterdam, Moerdijk e Bergen op Zoom e una parte consistente dello spazio e autorizzato al deposito di merci pericolose in regime Adr.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

  • Due camionisti scoperti con documenti falsi

    Due camionisti scoperti con documenti falsi

    Nel giro di pochi giorni la Polizia ha scoperto due autisti di veicoli industriali, a Brescia e a Novara, che viaggiavano con patenti e documento d’identità falsi. Un fenomeno di cui non si conoscono ancora i contorni, ma per pochi euro si può acquistare un documento online.

Logistica

  • Arriveranno in Europa i camion a idrogeno  Hyzon

    Arriveranno in Europa i camion a idrogeno Hyzon

    Con un tweet diffuso l’11 luglio, l'imprenditore olandese Max Holthausen ha annunciato la nascita della filiale europea del costruttore statunitensi di veicoli industriali elettrici alimentati a idrogeno Hyzon Motors. Produrrà camion a celle combustibili con cabina Daf.

Mare

  • La filiera del trasporto genovese punterà su Roma

    La filiera del trasporto genovese punterà su Roma

    Aumentano le adesioni al comitato Salviamo Genova e la Liguria, che riunisce le associazioni del trasporto merci che ruotano intorno allo scalo ligure e che il 22 luglio viaggeranno verso Roma per sollecitare soluzioni al caos viabilistico. Spediporto valuta danni per un miliardo di euro.