Array ( [0] => 13 [1] => 10 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

DB Schenker scende dalle portacontainer di Maersk

Di ufficiale non c’è nulla, ma la testata The Loadstar scrive il 20 ottobre 2020 che la multinazionale tedesca delle spedizioni DB Schenker avrebbe deciso di non usare più le navi della compagnia marittima danese Maersk e avrebbe già spostato una parte rilevante dei volumi su altre compagnie. Il motivo è che dopo avere integrato la società di spedizioni Damco nella sua struttura, Maersk sta diventando più un concorrente che un fornitore di servizi per i grandi spedizionieri globali. Il giornale riporta la dichiarazione di un anonimo portavoce di DB Schenker, secondo cui la società tedesca avrebbe già trasferito il 90 percento dei volumi verso altre bandiere, mentre Maersk non ha commentato la notizia.

Un’altra fonte, sempre anonima, ha riferito a The Loadstar che anche altri spedizionieri potrebbero lasciare Maersk, sempre per lo stesso motivo. È difficile in questo momento affermare se la mossa della società tedesca è isolata, oppure segnala una tendenza, che in futuro potrebbe coinvolgere anche le altre grandi compagnie marittime che si stanno espandendo nell’offerta di servizi logistici. Viene in mente subito la francese Cma Cgm, che controlla Ceva Logistics, anche se in questo caso le due società restano separate (come erano Maersk e Damco prima della fusione), quindi rassicurano maggiormente gli spedizionieri.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

  bottone newsletter piccolo Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 

 

Sponsorizzato

  • Progetto ADRIPASS per avvicinare le regioni europee

    Progetto ADRIPASS per avvicinare le regioni europee

    Il progetto ADRIPASS ha lo scopo di migliorare l’accessibilità delle reti di trasporto europee con connessioni più efficienti dai porti dell’Adriatico all’entroterra e riducendo i tempi di attese alle frontiere dei Balcani. Ne parla una conferenza online il 2 dicembre.

Videocast K44

Autotrasporto

Logistica

Mare

  • Due gru ferroviarie al PSA Pra’

    Due gru ferroviarie al PSA Pra’

    Il terminal container PSA Pra’ del porto di Genova ha messo in servizio due gru di ferrovia, che hanno richiesto un investimento di sette milioni di euro. Contribuiscono ad aumentare il trasporto su rotaia dei contenitori.