Array ( [0] => 13 [1] => 25 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Cronaca

Come Covid potrà convertire spazi del commercio in logistica

Gli spazi commerciali si trasformeranno in piattaforme logistiche? Potrebbe avvenire, almeno in alcuni casi, se proseguirà una tendenza rilevata dall’inizio della pandemia di Covid-19 ma potrà coinvolgere soprattutto i grandi centri commerciali. Lo mostra una ricerca diffusa il 4 novembre 2020 da Prologis sulla conversione del retail e che esordisce affermando: “Il Covid-19 ha concentrato in meno di cinque mesi più di cinque anni d’evoluzione del panorama del settore retail”. Ma che cosa sta sta succedendo? Tutto parte dal forte aumento del commercio elettronico innescato dalla pandemia che a livello globale raggiungerà nel 2020 il valore di 340 miliardi di dollari. “Questa crescita genera una notevole richiesta nel settore immobiliare logistico, dato che l’e-commerce richiede uno spazio circa tre volte superiore rispetto alla distribuzione nazionale”.

Oltre ad aumentare la richiesta di spazi logistici, il commercio elettronico riduce quella degli spazi dedicati alla vendita fisica, spingendo quindi gli operatori di quest’ultima di convertirli a usi logistici o addirittura ad abitazioni multifamiliari. Ma tale conversione, precisa Prologis, non è semplice perché dipende da quattro fattori: economico, politico, fisico e legale. Inoltre, le riconversioni cambiano secondo il tipo di retail. Quella dei centri commerciali al chiuso sarà la più duratura nei prossimi anni, ma anche la più complessa, mentre il fenomeno avverrà in modo minore per i centri commerciali all’aperto.

Secondo la ricerca, la conversione potrebbe interessare da 400mila a 900mila metri quadrati l’anno, ma non tutti i siti sono adatti alla logistica. Devono avere una dimensione minima di 32-40mila metri quadrati e devono avere abbastanza spazio esterno per la movimentazione e il posizionamento dei camion per carico e scarico. Prologis conclude che sarà più frequente la conversione nella logistica di grandi centri commerciali piuttosto che siti di retail. In concreto, Prologis prevede di raggiungere negli Stati Uniti una superficie di spazi per la logistica di 929 milioni di metri quadrati entro il 2030, le conversioni da retail al settore della logistica rappresenterebbero meno dell'1%.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

  bottone newsletter piccolo Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 

 

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

Mare

  • Via libera agli incentivi per il trasporto fluviale

    Via libera agli incentivi per il trasporto fluviale

    Il sito web del ministero dei Trasporti ha pubblicato il Decreto del 29 ottobre 2020 che stabilisce incentivi per il trasporto delle merci su vie navigabili, per cui sono stati stanziati 12 milioni di euro in tre anni.

TECNICA

Gli Usa si preparano alla guida autonoma dei camion

TECNICA

UE finanzia con 20 milioni il camion autonomo

TECNICA

Uber vende la divisione sulla guida autonoma

TECNICA

Ford Trucks amplia la gamma dei camion in Italia

TECNICA

Appare il prototipo del Nikola Tre costruito in Europa
previous arrow
next arrow
Slider

LOGISTICA

Total ed Engie produrranno idrogeno da fonti rinnovabili in Francia

LOGISTICA

Grendi potenzia logistica e rotte per la Sardegna

LOGISTICA

La Brexit ostacola il trasporto espresso verso la Gran Bretagna

LOGISTICA

C’è poca logistica nella bozza di Recovery Plan

LOGISTICA

La Covid rinvia Transport logistic di Monaco al 2023
previous arrow
next arrow
Slider

BREXIT

La Brexit ostacola il trasporto espresso verso la Gran Bretagna

BREXIT

Primi problemi per l’autotrasporto dopo la Brexit

BREXIT

Aumentano i prezzi dell’autotrasporto per la Gran Bretagna

BREXIT

Prosegue l’obbligo del test Covid-19 da GB alla Francia

BREXIT

Prime multe ai camion a causa della Brexit
previous arrow
next arrow
Slider

CAMIONSFERA

Italia e Germania alleate contro i divieti dell’Austria

CAMIONSFERA

Il mercato dei veicoli industriali limita le perdite del 2020

CAMIONSFERA

Il britannico Consortium Purchasing ordina 2250 camion Scania

CAMIONSFERA

Sequestrato un panino al prosciutto a camionista proveniente da GB

CAMIONSFERA

Massicci investimenti delle ferrovie russe sull’asse Europa-Asia

CAMIONSFERA

Consegnati in Italia i primi nuovi Scania V8 da 770 CV

CAMIONSFERA

Prosegue l’obbligo del test Covid-19 da GB alla Francia

CAMIONSFERA

Il Salone del trasporto per l’edilizia è rinviato al 2023

CAMIONSFERA

Multa di 9700 euro in Danimarca per manomissione cronotachigrafo

CAMIONSFERA

Aspi estende chiusura caselli Genova fino a 11 gennaio

CAMIONSFERA

CNH tratta con la cinese FAW per la vendita d’Iveco

CAMIONSFERA

Camionisti indagati per segnalare posti blocco Polizia

CAMIONSFERA

Divieti di circolazione camion in Francia nel 2021

CAMIONSFERA

Autotrasportatore bulgaro prende multa di 27mila euro

CAMIONSFERA

Osservatorio Genova chiede Tavolo legalità sull’autotrasporto
previous arrow
next arrow
Slider