Array ( [0] => 14 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Smet avvia trasporto combinato con mare e rotaia


Smet ha avviato a giugno 2019 un servizio di trasporto combinato che comprende la strada, il mare e la ferrovia per l'industria del vetro Verallia, che produce bottiglie e contenitori alimentari in vetro. Gran parte di questi trasporti sono svolti sulla media e lunga distanza su navi ro-ro oppure su ferrovia. Nel primo caso, Smet utilizza navi ro-ro sulle rotte tra Genova e Salerno e tra Venezia e Bari, mentre nel secondo usa il treno tra Bari e Verona, con convogli operati da Mercitalia e dal Lugo Terminal di  Giovinazzo per Verona con treni della Noi. La società spiega che "la svolta intermodale consentirà all'azienda di ridurre del 70% le emissioni di CO2 derivanti dal flusso di trasporto delle sue merci, ottenendo nel contempo un notevole efficientamento logistico". Domenico De Rosa, amministratore delegato del Gruppo Smet, dichiara che "siamo stati tra le prime aziende del settore a volere fortemente la svolta green per il trasporto su strada. Oltre dieci anni fa siamo stati infatti pionieri dell'intermodalità, che continua ad avere un ruolo centrale in termini di sostenibilità ambientale. Abbiamo inoltre imboccato con decisione la strada della decarbonizzazione della nostra flotta che, entro il 2022, sarà composta esclusivamente da mezzi diesel free". Il direttore Supply Chain e Acquisti di Verallia Italia, Antonino Virgillito, aggiunge che "l'attenzione per l'ambiente in cui viviamo e lavoriamo è da sempre un pilastro della nostra filosofia aziendale. Da sempre cerchiamo di ridurre l'utilizzo delle materie prime, abbattere l'inquinamento e valorizzare i rifiuti prodotti. Grazie alla partnership con il Gruppo Smet il nostro vetro, che è un materiale pulito, sicuro, riutilizzabile e riciclabile, potrà finalmente essere trasportato con modalità realmente sostenibili ed efficienti".

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Sponsorizzato

  • Progetto ADRIPASS per avvicinare le regioni europee

    Progetto ADRIPASS per avvicinare le regioni europee

    Il progetto ADRIPASS ha lo scopo di migliorare l’accessibilità delle reti di trasporto europee con connessioni più efficienti dai porti dell’Adriatico all’entroterra e riducendo i tempi di attese alle frontiere dei Balcani. Ne parla una conferenza online il 2 dicembre.

Videocast K44

Autotrasporto

Logistica

Mare