Array ( [0] => 26 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Cronaca

    Le ferrovie investono poco in Lombardia


    Le ferrovie, attraverso il braccio operativo di Rfi, vale a dire il gestore della rete, confidano nella tecnologia come la soluzione più immediata per favorire un salto di qualità nei nodi ferroviari della Lombardia e lungo i valichi verso la Svizzera. La parola magica è Etcs HD, dove HD sta per High Density, Alta Densità nei nodi urbani. Questa tecnologia, che rappresenta un nuovo sistema di distanziamento dei treni, consente di incrementare la capacità delle linee fino ad arrivare a gestire la circolazione di 16 treni l'ora per senso di marcia. Ideale, quindi, almeno sulla carta, per ottenere un risultato tangibile, senza all'apparenza investimenti pesanti nell'infrastruttura, intesa come nuovi binari, nuovi raccordi, nuovi punti di incrocio.
    È quanto ha illustrato l'amministratore delegato di Rfi, Maurizio Gentile, nell'audizione a novembre 2019 davanti alla commissione permanente Territorio e Infrastrutture della Regione Lombardia. Argomento dell'incontro è stato il "cronoprogramma degli interventi previsti sulla rete ferroviaria lombarda" e sulle risorse necessarie. Cuore del programma degli investimenti previsti fino al 2021 è quello definito upgrading (aggiornamento) del nodo di Milano per incrementare la capacità e il potenziamento della tratta tra Chiasso e Monza che rientra nel corridoio ferroviario europeo Reno-Alpi. Entro il 2022, secondo Gentile, sulla rete lombarda saranno attivati centinaia di milioni in investimenti tecnologici. Tra Chiasso e Monza verranno installati nuovi apparati centrali con tecnologia digitale che faranno cambiare pelle alla linea esistente, ma senza aggiungere nulla di più. Rinviati a data da destinarsi investimenti più corposi sull'infrastruttura, analoghi a quanto la Svizzera ha realizzato con il progetto AlpTransit. Per esempio, all'uscita sud della galleria merci di Chiasso conosciuta come Monte Olimpino due, al Bivio Rosales, resterà l'attuale connessione a raso a due binari.
    Rimarrà sulla carta, quindi la nuova linea merci ad alta capacità prospettata lungo la direttrice verso Seregno-Milano, lunga circa 37 km di cui 15 km in variante, 14 km in affiancamento e 8 km d'interconnessioni. A Seregno era prevista l'interconnessione con il progetto di un nuovo collegamento verso Treviglio-Bergamo, costituito da un potenziamento della linea esistente fino a Lesmo-Carnate e da una nuova tratta da costruire da Lesmo-Carnate a Levate, per connettersi sulla linea Bergamo-Treviglio. In pratica una gronda merci nord-est, speculare a quella nord-ovest da realizzare, quest'ultima, lungo l'itinerario di Luino-Gallarate, anche questa finita in fondo a un cassetto. Per Rfi sarà sufficiente ammodernare l'apparato centrale di Gallarate e l'antenna di Somma Lombardo che coinvolge il fascio merci a servizio del fondamentale terminal Hupac di Busto-Gallarate.
    Che cosa nasconde questa strategia? Secondo gli operatori, si assiste a una schermaglia a distanza tra Svizzera e Italia. La Confederazione elvetica frena sul progetto AlpTransit sud, da Lugano a Chiasso, pur avendo la possibilità di sostenere l'impegno finanziario necessario, perché l'Italia ha rinviato ogni intervento infrastrutturale sulla Chiasso-Milano. L'Italia sfrutta questo assist elvetico, imputando a sua volta i ritardi alla Svizzera. Una sorta di alibi per temporeggiare.

    Piermario Curti Sacchi

    © TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
    Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

     


      Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

     bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

    CONTENUTI SPONSORIZZATI

    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    Progetto ADRIPASS per avvicinare le regioni europee
    Con Astre Plus i lotti di pallet corrono nell’ultimo miglio
    Menu completo d’intralogistica per gli associati Astre
    LCT collabora con la Protezione Civile contro la Covid-19
    previous arrow
    next arrow
    Slider

     

Videocast K44

Autotrasporto

  • K44 podcast: la riforma dell’autotrasporto UE inquina?

    K44 podcast: la riforma dell’autotrasporto UE inquina?

    La Commissione Europea ha diffuso uno studio che mostra come l’obbligo di rientro in sede dei camion che svolgono autotrasporto internazionale dopo otto settimane, previsto dal Primo Pacchetto Mobilità, può aumentare l’impatto ambientale del trasporto. Vero problema o manovra politica per modifiche? Ne parla Paolo Cesaro in questo podcast di …

Mare

TECNICA

K44 videocast: quale sarà il motore del 2040

TECNICA

GM sviluppa un sistema elettrico completo per logistica urbana

TECNICA

Schiphol sperimenta trattore per bagagli autonomo

TECNICA

La Cina progredisce nel camion autonomo

TECNICA

Semirimorchi aerodinamici di Schmitz Cargobull
previous arrow
next arrow
Slider

LOGISTICA

Conftrasporto contro cambio di nome del ministro Trasporti

LOGISTICA

I Trasporti escono dal ministero dei Trasporti

LOGISTICA

Due viceministri e un sottosegretario ai Trasporti

LOGISTICA

Allarme per l’approvvigionamento dei pallet in legno

LOGISTICA

Supermulta da 773 milioni e denunce a quattro società per i rider
previous arrow
next arrow
Slider

BREXIT

La Brexit frena anche Amazon in Gran Bretagna

BREXIT

DB Schenker riprende le spedizioni per Gran Bretagna

BREXIT

DHL Express sospende alcune spedizioni verso la Gran Bretagna

BREXIT

Palletways sospende spedizioni per Gran Bretagna

BREXIT

DPD riattiva le spedizioni con la Gran Bretagna
previous arrow
next arrow
Slider

CAMIONSFERA

Altera cronotachigrafo, multa di 5500 euro

CAMIONSFERA

Denunciato camionista in Sicilia per manomissione cronotachigrafo

CAMIONSFERA

Cambio al volante di Scania dal primo maggio

CAMIONSFERA

Pontremolese in concessione per completarla

CAMIONSFERA

Arresti a Napoli contro rapinatori dell’autotrasporto

CAMIONSFERA

Guida 21 ore in un giorno e senza AdBlue, multa per autista e azienda

CAMIONSFERA

Arriva un nuovo operatore per il telepedaggio in Italia

CAMIONSFERA

Indagine per omicidio stradale sul tamponamento dell’A32

CAMIONSFERA

Autotrasporto protesta contro due autovelox sulla Fi-Pi-Li

CAMIONSFERA

Sciopero degli autisti della logistica Amazon di Padova

CAMIONSFERA

Tampone in Germania, lunghe code al Brennero

CAMIONSFERA

Il 2021 inizia in positivo per i veicoli industriali

CAMIONSFERA

Ferrovia trans-afghana tra l’Asia centrale e il Mar Arabico

CAMIONSFERA

Pagamento telematico del pedaggio in Marocco con DKV

CAMIONSFERA

Ispettorato Lavoro concede lavoro a chiamata per i camionisti
previous arrow
next arrow
Slider