Array ( [0] => 9 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Cronaca

    Tregua dell’autotrasporto a Taranto


    La tregua stabilita dagli autotrasportatori di Sna Casartigiani dopo la riunione all'Autorità Portuale del 28 novembre durerà fino alla sera di mercoledì 3 dicembre. Entro tale termine, l'Autorità dovrà fornire garanzie concrete sull'impegno preso con gli autotrasportatori di mantenere un seppur minimo traffico di container nel porto, durante i due anni e mezzo d'inattività del Taranto Container Terminal per i lavori di potenziamento.
    Quando comunicò che avrebbe sospeso lo scalo nel porto pugliese lungo le rotte globali, deviando le navi al Pireo durante il periodo dei lavori, Evergreen annunciò che su Taranto avrebbe comunque mantenuto un feeder settimanale la domenica, con il Pireo stesso. Ma secondo Sna Casartigiani, ciò non è avvenuto e sono programmati solamente due approdi di tale servizio, il 4 e il 15 dicembre. Quando hanno saputo ciò, gli autotrasportatori hanno innescato la protesta, culminata con il presidio iniziato il 24 novembre e temporaneamente sospeso il 28.
    Durante l'incontro di venerdì, l'Autorità Portuale si è impegnata a fornire gratuitamente un approdo per eventuali feeder container, che potrà essere al molo San Cataldo o al molo 4. Il problema è che attualmente queste banchine non hanno attrezzature per scaricare i container dalle navi. Ma pare ci sia una soluzione: nel porto ci sarebbero gru mobili adeguate, che si potrebbero spostare all'approdo destinato. Sarebbe risolvibile anche la mancanza di uno scanner per la Dogana: quello del TCT è fisso, ma potrebbe arrivarne uno mobile da Bari.
    Il tassello mancante è l'accordo economico per l'attività di scarico nave e movimentazione dei container, che non può essere svolta dal personale del TCT (in cassa integrazione). Nel porto operano altre imprese di movimentazione, che dovrebbero annunciare le loro condizioni economiche. Poi, ovviamente, bisognerebbe trovare le navi disposte a raggiungere Taranto. Evergreen è il primo candidato, riattivando il feeder con il Pireo, ma gli autotrasportatori sperano anche nell'interesse di altri vettori.
    Questi sono i nodi che l'Autorità Portuale deve sciogliere entro mercoledì mattina, quando è previsto un nuovo incontro con i rappresentanti dell'autotrasporto. "Se otterremo una risposta concreta, proseguirà la tregua, altrimenti potremo riprendere il fermo ed il presidio al porto già dalla serata di mercoledì", annuncia un portavoce di Sna Casartigiani.

    © TrasportoEuropa - Riproduzione riservata

     


      Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

     bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

    CONTENUTI SPONSORIZZATI

    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    Progetto ADRIPASS per avvicinare le regioni europee
    Con Astre Plus i lotti di pallet corrono nell’ultimo miglio
    Menu completo d’intralogistica per gli associati Astre
    LCT collabora con la Protezione Civile contro la Covid-19
    previous arrow
    next arrow
    Slider

     

Videocast K44

Autotrasporto

  • Agenzia Trasporti chiede contributo dal 2019 all’autotrasporto

    Agenzia Trasporti chiede contributo dal 2019 all’autotrasporto

    Dopo la sentenza favorevole del Consiglio di Stato, l’Agenzia di Regolazione dei Trasporti annuncia che chiederà il contributo annuale alle imprese di autotrasporto per il 2021. Ma solo a chi ha veicoli sopra 26 tonnellate che usano determinate infrastrutture in Italia e fatturato superiore a tre milioni.

Mare

TECNICA

K44 videocast: quale sarà il motore del 2040

TECNICA

GM sviluppa un sistema elettrico completo per logistica urbana

TECNICA

Schiphol sperimenta trattore per bagagli autonomo

TECNICA

La Cina progredisce nel camion autonomo

TECNICA

Semirimorchi aerodinamici di Schmitz Cargobull
previous arrow
next arrow
Slider

LOGISTICA

Un generale esperto in logistica per l’emergenza Covid

LOGISTICA

Sicilia vuole eliminare il pedaggio per camion a biocarburante

LOGISTICA

È corretto il nuovo nome del ministero dei Trasporti?

LOGISTICA

Conftrasporto contro cambio di nome del ministero Trasporti

LOGISTICA

I Trasporti escono dal ministero dei Trasporti
previous arrow
next arrow
Slider

BREXIT

La Brexit frena anche Amazon in Gran Bretagna

BREXIT

DB Schenker riprende le spedizioni per Gran Bretagna

BREXIT

DHL Express sospende alcune spedizioni verso la Gran Bretagna

BREXIT

Palletways sospende spedizioni per Gran Bretagna

BREXIT

DPD riattiva le spedizioni con la Gran Bretagna
previous arrow
next arrow
Slider

CAMIONSFERA

Sicilia vuole eliminare il pedaggio per camion a biocarburante

CAMIONSFERA

Altera cronotachigrafo, multa di 5500 euro

CAMIONSFERA

Denunciato camionista in Sicilia per manomissione cronotachigrafo

CAMIONSFERA

Cambio al volante di Scania dal primo maggio

CAMIONSFERA

Pontremolese in concessione per completarla

CAMIONSFERA

Arresti a Napoli contro rapinatori dell’autotrasporto

CAMIONSFERA

Guida 21 ore in un giorno e senza AdBlue, multa per autista e azienda

CAMIONSFERA

Arriva un nuovo operatore per il telepedaggio in Italia

CAMIONSFERA

Indagine per omicidio stradale sul tamponamento dell’A32

CAMIONSFERA

Autotrasporto protesta contro due autovelox sulla Fi-Pi-Li

CAMIONSFERA

Sciopero degli autisti della logistica Amazon di Padova

CAMIONSFERA

Tampone in Germania, lunghe code al Brennero

CAMIONSFERA

Il 2021 inizia in positivo per i veicoli industriali

CAMIONSFERA

Ferrovia trans-afghana tra l’Asia centrale e il Mar Arabico

CAMIONSFERA

Pagamento telematico del pedaggio in Marocco con DKV
previous arrow
next arrow
Slider