Array ( [0] => 9 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Cronaca

    Autotrasporto rumeno contro riforma UE dei tempi di riposo

    Il giorno stesso dell’entrata in vigore del Regolamento UE 1054/2020 che modifica alcune norme sui tempi di riposo degli autisti di veicoli industriali è iniziata l’offensiva degli autotrasportatori dell’Est contro la sua applicazione. Un primo passo lo ha fatto l’associazione dei vettori rumeni Untrr, che ha chiesto al ministero dei Trasporti di agire presso la Corte di Giustizia Europea per sospendere l’applicazione del Regolamento e annullarlo.

    L’associazione afferma che il Regolamento entra in vigore in un momento in cui l’Unione è gravemente colpita dalla pandemia di Covid-19, obbligando “i conducenti a soggiornare in hotel per un riposo di 45 ore, mentre l'infrastruttura europea è fortemente priva di posti di parcheggio sicuri e di alloggi adatti agli autisti professionisti”. Ciò rappresenta “un approccio assolutamente riprovevole e potenzialmente criminale, costringendo gli autisti professionisti ad utilizzare affollati spazi pubblici comuni: alloggi e parcheggi per autocarri sulle autostrade sono estremamente limitati nell'UE”.

    La Untrr aggiunge che l’obbligo per i conducenti di trascorrere in albergo la pausa settimanale regolare favorirebbe l’esposizione al contagio da Covid-19, quindi tale provvedimento dovrebbe essere sospeso almeno sino alla fine dell’emergenza. Inoltre “l'obbligo per i conducenti di soggiornare in hotel per un riposo di 45 ore ogni due settimane, dato che la mancanza di parcheggi è ufficialmente riconosciuto dai legislatori europei, è una misura che mette in discussione il diritto delle imprese di trasporto stradale dell'UE ma non residenti in Paesi dell'Europa occidentale come la Francia e la Germania di fornire servizi di trasporto su strada, in contraddizione con una delle libertà fondamentali nell'UE: la libera circolazione dei servizi”. Quindi, tale obbligo dovrebbe essere sospeso “fino al completamento del programma per l'ammodernamento e l'estensione della rete di parcheggi sicuri e di strutture adeguate per i conducenti”.

    L’associazione ritiene anche che l’obbligo di far tornare gli autisti al loro luogo di residenza ogni quattro settimane costituisce una “palese violazione dei diritti umani per scegliere dove e come trascorrere il loro tempo libero”. Questo provvedimento deve perciò essere annullato, precisando che “in sostanza, un conducente rumeno non ha il diritto di rimanere a riposo nel territorio di uno Stato membro diverso da quello in cui lavora o in cui è registrato il conducente residente! I conducenti rumeni non hanno il diritto di rimanere con amici in Italia, Spagna, Francia, Germania, né di invitare la famiglia, la moglie, i figli a trascorrere il loro tempo libero nel territorio di altri Stati membri dell'UE che in Romania”.

    Secondo la Untrr l’applicazione del Primo Pacchetto Mobilità, di cui il Regolamento UE 1054/2020 rappresenta il primo passo di applicazione, farà perdere alla Romania oltre il 5% del Pil, perché il 30% degli autotrasportatori rumeni dovrà chiudere a causa delle conseguenze della pandemia di Covid-19 mentre metà delle imprese di autotrasporto internazionale lasceranno il Paese entro diciotto mesi.

    © TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
    Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it


      Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

      bottone newsletter piccolo Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

     

     

    CONTENUTI SPONSORIZZATI

     

Videocast K44

Autotrasporto

  • Nuovo bando UE per aree di sosta per camion

    Nuovo bando UE per aree di sosta per camion

    La Commissione Europea raccoglie proposte per accedere a un finanziamento di 100 milioni di euro per potenziare la rete delle aree di sosta sicure per veicoli industriali. Soddisfatte Iru ed Etf.
K44 podcast, come l’idrogeno muoverà il camion

TECNICA

K44 podcast, come l’idrogeno muoverà il camion
Parte la produzione del Nikola Tre in Germania

TECNICA

Parte la produzione del Nikola Tre in Germania
L’Iveco autonoma risorgerà nel 2022

TECNICA

L’Iveco autonoma risorgerà nel 2022
Cresce la famiglia di locomotive più potenti per merci

TECNICA

Cresce la famiglia di locomotive più potenti per merci
Maxi carri ferroviari per i container tra Europa e Cina

TECNICA

Maxi carri ferroviari per i container tra Europa e Cina
previous arrow
next arrow
Laghezza approda a Trieste con un’acquisizione

LOGISTICA

Laghezza approda a Trieste con un’acquisizione
Maersk cresce nella logistica e-commerce in Portogallo

LOGISTICA

Maersk cresce nella logistica e-commerce in Portogallo
Fercam potenzia la logistica in Friuli Venezia Giulia

LOGISTICA

Fercam potenzia la logistica in Friuli Venezia Giulia
Granarolo riacquisisce il controllo di Zeroquattro Logistica

LOGISTICA

Granarolo riacquisisce il controllo di Zeroquattro Logistica
Green Pass obbligatorio anche per trasporto e logistica

LOGISTICA

Green Pass obbligatorio anche per trasporto e logistica
previous arrow
next arrow
Londra rinvia alcuni controlli doganali al 2022

BREXIT

Londra rinvia alcuni controlli doganali al 2022
Aumentano le retribuzioni dei camionisti britannici

BREXIT

Aumentano le retribuzioni dei camionisti britannici
In Gran Bretagna sovrapprezzi per carenza di autisti

BREXIT

In Gran Bretagna sovrapprezzi per carenza di autisti
Distributori a secco in GB per mancanza di autisti

BREXIT

Distributori a secco in GB per mancanza di autisti
Da ottobre passaporto per camionisti diretti in GB

BREXIT

Da ottobre passaporto per camionisti diretti in GB
previous arrow
next arrow
Il traforo ferroviario del Frejus è superato, lo dicono i numeri

CAMIONSFERA

Il traforo ferroviario del Frejus è superato, lo dicono i numeri
Scavi record sulla tratta sud del Brennero, ma la fine lavori si allontana

CAMIONSFERA

Scavi record sulla tratta sud del Brennero, ma la fine lavori si allontana
Nuovo bando UE per aree di sosta per camion

CAMIONSFERA

Nuovo bando UE per aree di sosta per camion
Conftrasporto chiede chiarimenti su Green Pass ad autisti stranieri

CAMIONSFERA

Conftrasporto chiede chiarimenti su Green Pass ad autisti stranieri
Difficile il rimborso autostradale per l’autotrasporto

CAMIONSFERA

Difficile il rimborso autostradale per l’autotrasporto
La ferrovia del Frejus compie 150 anni e li dimostra

CAMIONSFERA

La ferrovia del Frejus compie 150 anni e li dimostra
Novità del Decreto Infrastrutture per le Cqc estere

CAMIONSFERA

Novità del Decreto Infrastrutture per le Cqc estere
L’Iveco autonoma risorgerà nel 2022

CAMIONSFERA

L’Iveco autonoma risorgerà nel 2022
K44 videocast – carenza autisti, confronto tra GB e Italia

CAMIONSFERA

K44 videocast – carenza autisti, confronto tra GB e Italia
Torneranno in cantiere 300 lavoratori del Terzo Valico

CAMIONSFERA

Torneranno in cantiere 300 lavoratori del Terzo Valico
Mecar perde il suo amministratore delegato Gianandrea Ferrajoli

CAMIONSFERA

Mecar perde il suo amministratore delegato Gianandrea Ferrajoli
Podcast K44, i primi 125 anni del camion

CAMIONSFERA

Podcast K44, i primi 125 anni del camion
Patenti superiori gratis per disoccupati in Campania

CAMIONSFERA

Patenti superiori gratis per disoccupati in Campania
Londra semplificherà gli esami per la patente camion

CAMIONSFERA

Londra semplificherà gli esami per la patente camion
Ferrovia Parma-Suzzara si rinnova guardando al Brennero

CAMIONSFERA

Ferrovia Parma-Suzzara si rinnova guardando al Brennero
previous arrow
next arrow