TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Austria fermerà camion sotto Euro VI al Brennero

E-mail Stampa PDF

La Gazzetta Ufficiale del Tirolo austriaco del 5 luglio 2019 ha pubblicato il divieto di transito sull'autostrada A12 tra Kufstein e Zirl ai veicoli industriali sopra le 7,5 tonnellate con motori inferiori a Euro V da ottobre 2019 e sotto Euro VI dal 2021. Intanto a Bruxelles si sono incontrati i rappresentanti di Austria, Italia e Germania.


Austria autostrada A13 Brennero viadotto Europa altoVienna ignora le proteste dei Governi italiano e tedesco sulle restrizioni attuate ai veicoli industriali lungo l'asse del Brennero, anzi rilancia con un nuovo divieto, già pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del Tirolo. Dal 31 ottobre 2019, i veicoli con massa complessiva superiore a 7,5 tonnellate e con motori Euro IV non potranno viaggiare sul tratto compreso tra Kufstein e Zirl dell'autostrada A12 dal 31 ottobre 2019 e questo divieto sarà esteso dal 1° gennaio 2021 ai veicoli con motori Euro V ed EVV. Perciò, da quella data potranno viaggiare solo i diesel Euro VI, almeno fino al prossimo divieto. Il Tirolo esonera dal divieto i veicoli che saranno diretti ai terminal ferroviari di Hall (direzione est) e Wörgl (direzione ovest) e alcuni veicoli con allestimenti speciali, come betoniere, autopompe per calcestruzzo, spurghi, soccorso stradale e autogrù.
La deroga vale anche per i veicoli che devono caricare o scaricare in alcune aree. Tale deroga riguarda i Comuni di Imst, Innsbruck, Kufstein e Schwaz e un'area compresa tra Lienz, Rosenheim, la Val Pusteria e l'Alta Val Isarco. In questo caso, però, la deroga ha una scadenza sulla base della classe Euro del camion. Per le motrici isolate le scadenze della deroga sono: Euro 3 fino al 31 dicembre 2019, Euro IV fino al 31 dicembre 2020 ed Euro V fino al 31 dicembre 2022. La deroga vale anche per i complessi con rimorchio o semirimorchio e motore Euro IV fino al 31 dicembre 2020 e con motore Euro V fino al 31 dicembre 2022.
Questa estensione dei divieti appare in concomitanza con l'incontro a Bruxelles tra i rappresentanti di Italia, Austria e Germania, della Provincia di Bolzano e del Land Tirolo, avvenuto l'8 luglio proprio per discutere i limiti al traffico lungo l'asse nord-sud. La politica austriaca di limitazione al traffico è appoggiata anche dalla Provincia autonoma di Bolzano, anche se con modalità diverse, come ha dichiarato l'assessore alla Mobilità Daniel Alfreider: "In futuro, sotto il coordinamento europeo, il traffico nella tratta Monaco-Verona andrà dosato. La nostra richiesta è che le regioni coinvolte, in accordo con l'Ue e gli stati nazionali, possano adottare misure concrete per favorire lo sviluppo della mobilità sostenibile e il trasferimento delle merci dalla gomma alla rotaia. Per tutto questo ci vogliono investimenti in molti ambiti e ci vuole però un nuovo tipo di offerta anche per ridurre anche il numero di automobili private sul'A22".
A Bruxelles, i rappresentanti italiani e tedeschi hanno ribadito l'opposizione alla politica restrittiva austriaca, ripetendo quello che da tempo sostengono, ossia che il Brennero è il principale asse degli scambi commerciali tra nord e sud. Un passo in avanti potrebbe essere l'avvio d'incentivi per l'acquisto di veicoli industriali meno inquinanti e per il trasferimento di unità di carico dalla strada alla rotaia, anche se in quest'ultimo caso l'attuale asse ferroviario è inadeguato. Bisogna perciò aspettare l'apertura della galleria di base del Brennero, prevista per il 2026.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 
Letture:: 1194

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ultime Logistica

Immagine
Poste apre mega hub per l’e-commerce
Martedì 16 Luglio 2019
Il 16 luglio 2019, Poste Italiane ha inaugurato nell'Interporto di Bologna una grande piattaforma logistica dedicata al commercio elettronico, che... Leggi tutto...
Immagine
Formazione Mbe per i Centri Servizi
Lunedì 15 Luglio 2019
All'inizio di luglio 2019 è partito il programma per la formazione nazionale nella logistica, sviluppato da Mail Boxes Etc. in collaborazione con... Leggi tutto...
Immagine
Sciopero contro il Prime Day in Germania
Lunedì 15 Luglio 2019
Il sindacato tedesco Ver.di ha proclamato due giorni di sciopero in sette piattaforme logistiche nella settimana delle offerte dedicate agli iscritti... Leggi tutto...
Immagine
Logistica lombarda in buona salute
Venerdì 12 Luglio 2019
Dopo anni di crisi, crescono le imprese in Lombardia. Positiva anche la dinamica dell'occupazione trainata dal settore magazzinaggio, mentre i... Leggi tutto...
Immagine
Cambio al vertice di Confetra
Venerdì 12 Luglio 2019
L'11 luglio 2019, l'assemblea della confederazione del trasporto ha eletto presidente Guido Nicolini, che prende il posto di Nereo Marcucci in una... Leggi tutto...
Immagine
Maersk vuole crescere nella logistica
Venerdì 12 Luglio 2019
Il Gruppo danese sta investendo per aumentare la quota di fatturato prodotta dalle attività terrestri. Il 1° agosto 2019 Maersk Logistics &... Leggi tutto...
Immagine
Logistica entra nell’Internet delle Cose
Venerdì 12 Luglio 2019
A giugno 2019, Dhl Global Forwarding ha presentato il rapporto Digital Twins for Logistics che affronta l'influenza dell'IoT nella movimentazione e... Leggi tutto...
Immagine
Gefco acquisisce Borsa carichi telematica
Giovedì 11 Luglio 2019
La società francese ha acquisito Chronotruck, la piattaforma telematica che connette spedizionieri e autotrasportatori. Leggi tutto...

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed