TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Nissan sperimenta la gabbia antidigitale

E-mail Stampa PDF

La Casa automobilistica giapponese ha creato un vano speciale all'interno dell'abitacolo che isola i segnali cellulari, Bluetooth e wi-fi. Il conducente potrà scegliere liberamente se eliminare le distrazioni alla guida causate dall'uso degli smartphone.


Nissan Gabbia digitaleSi chiama Nissan Signal Shield ed è uno scomparto all'interno del bracciolo che crea una sorta di scudo e blocca tutti i segnali in entrata e in uscita dei cellulari di ultima generazione, comprese le connessioni Bluetooth e wi-fi. Questo sistema – attualmente in fase di prototipo – è il tentativo del costruttore giapponese di fornire una soluzione al diffuso problema della disattenzione dovuta all'impiego di apparati elettronici durante la conduzione di un veicolo.
Secondo gli studi condotti su oltre mille utenti della strada, è emerso che il 98 percento ritiene pericoloso inviare Sms durante la guida, ma il 74 percento ammette di averlo fatto e il 30 percento si giustifica considerandola oramai una innocua consuetudine. Nissan Signal Shield lascia il comunque guidatore libero di effettuare una scelta consapevole. Dopo essere entrato nell'abitacolo, potrà depositare il cellulare all'interno del vano portaoggetti (bracciolo), che crea una zona di silenzio, una barriera che impedisce di sentire tutti quei suoni di notifica che annunciano l'arrivo di messaggi, mail e comunicazioni dai social media.
L'idea di Nissan è fornire la possibilità di servirsi di un antidoto alla tentazione di controllare lo smartphone, una sorta di disintossicazione dall'iperconnessione, per dedicarsi completamente alla guida in tutta tranquillità e sicurezza, impiegando il dispositivo mobile solo come fonte di musica o podcast, grazie al collegamento – sempre attivo – all'impianto audio di bordo, tramite porta USB e AUX.
La tecnologia alla base del sistema si rifà al principio della "gabbia di Faraday", un'invenzione risalente al 1837 che prende il nome dal noto fisico inglese, Michael Faraday, considerato uno dei padri dell'elettromagnetismo. Con il termine gabbia si intende qualunque sistema costituito da un contenitore in materiale elettricamente conduttore (o cavo conduttore) in grado d'isolare l'ambiente interno da un qualunque campo elettrostatico presente al suo esterno, quindi il bracciolo posizionato nel tunnel centrale della vettura scherma totalmente il telefono che non riceve alcun segnale elettromagnetico e di conseguenza nessuna comunicazione. In attesa di conoscere se l'invenzione verrà adottata su tutta la gamma dei veicoli Nissan, i test proseguono in Gran Bretagna dove il Signal Shield è stato integrato nel crossover Juke.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!


 
Letture:: 1770

Camionsfera TV

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed