TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

La Germania si prepara alla guida autonoma

E-mail Stampa PDF

l Governo tedesco ha avviato un Tavolo tra rappresentanti delle istituzioni, dei costruttori e degli operatori della logistica per adeguare la normativa nazionale all'introduzione di camion a guida autonoma, che secondo Mercedes potrebbe avvenire già nel 2015.


Autista guida autonoma Mercedes usa tabletLa presentazione del sistema di guida autonoma Highway Pilot di Mercedes, avvenuta lo scorso luglio, rappresenta una tappa importante nell'evoluzione del veicolo industriale, perché è la prima applicazione di automatismo completo della guida di un camion che potrebbe essere applicato in tempi relativamente brevi. La stessa Mercedes indica la data del 2025, per avere il tempo di svolgere approfonditi test sull'efficacia e l'affidabilità del sistema (che già oggi si basa in gran parte su tecnologie ampliamene utilizzate).
Ma non bisogna solamente affrontare la questione tecnica, perché la guida autonoma richiede anche un'importante adeguamento delle normative. Oggi, infatti, l'attuale quadro legislativo, nazionale e internazionale, vieta l'utilizzo sulle strade pubbliche di autoveicoli che procedono in modo autonomo, anche se c'è comunque un autista passivo a bordo. Il primo passo da compiere riguarda la normativa internazionale, ossia la Convenzione sulla circolazione stradale di Vienna del 1968, adottata da numerosi Paesi europei (tra cui l'Italia), che stabilisce criteri uniformi per la sicurezza stradale e sta alla base del Codice della Strada.
Nella sua formulazione originale, la Convenzione asseriva che "ogni conducente deve avere costantemente il controllo del proprio veicolo", impedendo così qualsiasi forma di guida autonoma. In ambito comunitario è intervenuto il Regolamento UN/ECE R79 che consente interventi correttivi della guida umana da parte d'impianti sterzanti e la possibilità di parcheggio automatico, a condizione che non si superi la velocità di 10 km/h. Per arrivare alla guida automatica dello Highway Pilot di Mercedes (che funziona solo in autostrada a determinate condizioni) è necessario però un intervento più radicale.
Oltre alla modifica del Codice della Strada, la guida autonoma richiede anche altri interventi in ambito assicurativo e della privacy. In caso d'incidente che avviene durante la guida autonoma, si può ritenere corresponsabile anche il costruttore del veicolo? E la proprietà della miriade di dati rilevati durante la guida autonoma di chi è e come si deve gestire? Tra questi dati, alcuni riguardano anche la privacy dell'autista, come si affronta tale questione? Infine, quale è la situazione del conducente di camion quando nella guida autonoma rispetto alla normativa sui tempi di guida e di riposo?
Come si vede, la questione è complessa e richiede un tempo piuttosto lungo per essere affrontata. In Germania lo sanno e ci stanno già lavorando. La sottosegretaria ai Trasporti del Governo Federale, Katherina Birgitt Reiche, ha recentemente annunciato l'avvio di un Tavolo tecnico interministeriale dedicato proprio a tali questioni, che comprende anche rappresentanti dell'industria e dei trasporti. "Se il quadro legislativo per la guida autonoma sarà creato rapidamente, il lancio di Highway Pilot potrà avvenire già alla metà dl prossimo decennio", afferma Wolfgang Bernhard, responsabile Trucks del Gruppo Daimler. "Siamo convinti che le possibilità di successo siano buone, perché la guida autonoma unisce vantaggi concreti per le imprese e gli autisti con benefici per la società e l'ambiente".

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!


 
Letture:: 6251

Camionsfera TV

Banner Trasporto Online 180x250 marzo 2016

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed