TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Treno container tra Kazakistan e Turchia

E-mail Stampa PDF

Il primo treno container ha viaggiato sulla nuova linea ferroviaria inaugurata il 30 ottobre 2017 tra Baku e Kars, passando per Tbilisi.

Una diramazione importante della Nuova Via della Seta ripercorre una rotta di quella antica, ossia quella che arriva in Turchia (dove si affaccia sul Mediterraneo) attraverso l'Asia centrale. Questo collegamento viene oggi rinnovato con una nuova linea ferroviaria che collega Baku - il più grande porto dell'Azerbaijan e di tutto il Caucaso – con Kars, città della Turchia nord-occidentale, passando a Tbilisi, capitale della Georgia. Questa linea è stata inaugurata il 30 ottobre 2017 e ha subito ospitato un treno container partito da Kokshetau, in Kazakistan, e giunto il 3 novembre a Kars, dopo avere percorso 846 chilometri in ottanta ore.
Sembra un tempo di percorrenza troppo lungo, ma il viaggio del convoglio da 600 tonnellate è complesso perché attraversa diversi Paesi e attraversa un mare. In Kazakistan il convoglio è stato trainato dalla compagnia statale ADY fino al porto di Kuryk, dove i carri sono stati caricati su un traghetto specializzato nel trasporto dei treni per attraversare il Mar Caspio fino al porto di Baku. Qua il convoglio ha imboccato la nuova ferrovia, attraversando Azerbaijan e Georgia, e quaranta ore dopo la partenza è giunto allo scalo georgiano di Akhalkalaki.
Nella stazione georgiana, i container sono stati trasferiti dal treno con scartamento russo di 1520 mm a uno con scartamento di 1435 mm della compagnia TCDD. Nove ore dopo questo trasferimento, i container sono arrivati alla stazione di destinazione, Kars. Da qua, i contenitori possono proseguire verso le destinazioni finali e in futuro raggiungere il Mediterraneo tramite le infrastrutture turche. Con questa nuova ferrovia, i treni potranno impiegare quindici giorni dalla Cina all'Europa, con una capacità annua di 6,5 milioni di tonnellate, che diventeranno 17 milioni nel 2034.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!


 
Letture:: 1024

Camionsfera TV

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed