TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Fercam ordina il camion elettrico Semi Tesla

E-mail Stampa PDF

Il 21 novembre 2017, l'azienda di autotrasporto e logistica altoatesina annuncia di avere prenotato un esemplare del nuovo trattore stradale a trazione elettrica presentato da Munsk.


Tesla Semi blu strada renderingPer ora basta un bonifico di cinquemila euro per prenotarsi, perché prima del 2019 il nuovo trattore stradale elettrico della Tesla non sarà disponibile (e oggi non se conosce ancora il prezzo). Così, dopo la presentazione fatta dallo stesso fondatore Elon Musk, alcune grandi aziende nord-americane (tra cui il colosso del commercio Walmart) hanno annunciato l'intenzione di acquistare alcuni esemplari. Oggi il nuovo camion elettrico arriva (almeno virtualmente) anche in Europa e il suo primo approdo è l'Italia. Infatti, la Fercam annuncia di essere il primo acquirente europeo del trattore elettrico.
"L'innovazione tecnologica è sicuramente il nostro migliore alleato per affrontare le problematiche ambientali; è da tempo che attendavamo questo camion elettrico che per noi costituisce la combinazione ideale con i nostri servizi intermodali", spiega in una nota Hannes Baumgartner, amministratore delegato dell'azienda. Egli annuncia anche l'interesse verso il camion elettrico di Mercedes e del produttore svedese Einride: " Siamo in contatto anche con Daimler, nostro maggiore fornitore del parco automezzi, per il loro camion elettrico ma non siamo ancora riusciti ad avere un impegno concreto, come pure non è stato possibile averlo dal produttore svedese Einride, il cui prodotto è per noi molto interessante per la distribuzione. Siamo fiduciosi che l'entrata sul mercato da parte di Tesla comporti un'accelerazione in tutto questo sviluppo".
Fercam non ha potuto prenotare direttamente il camion Tesla, perché per ora possono farlo solo imprese con sede negli Stati Uniti e nel Canada. Quindi, la società altoatesina ha chiesto di farlo al suo partner statunitense, la Mao, che riceverà il veicolo nella sue sede del New Jersey e lo esporterà in Italia. "Se il Tesla Semi sarà in grado di mantenere ciò che è stato promesso alla sua presentazione ufficiale, possiamo attenderci una vera rivoluzione per il traffico pesante e sono soddisfatto che siamo riusciti a piazzare questa nostra prenotazione, che ci garantisce di essere tra i primi ad avere a disposizione questo automezzo rivoluzionario. Sono sicuro che riusciremo a farlo immatricolare anche in Europa, non appena importato", precisa Baumgartner.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!


 
Letture:: 6435

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed