TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Cosco vuole fare del Pireo primo porto del Mediterraneo

E-mail Stampa PDF

Cosco Shipping Ports ha dichiarato che intende portare lo scalo greco in cima alla classifica della movimentazione container nel Mediterraneo entro diciotto mesi. La compagnia cinese apre una filiale in Bosnia.

Pireo porto terminal containerDopo avere annunciato nel gennaio del 2018 di voler investire 620 milioni di dollari nel Pireo per renderlo il principale terminale della Belt and Road nel Mediterraneo, Costo ha dichiarato ad agosto che entro un anno e mezzo lo renderà il primo scalo di questo mare nella movimentazione dei container, preannunciando "un anno pieno di cambiamenti".
Il processo di crescita è già iniziato, perché nel primo semestre di quest'anno il traffico di contenitori nei moli II e III ha superato i due milioni di teu (2,075 milioni), con in incremento del 18,4% rispetto all'anno precedente, mentre il Cosco PPA Terminal I, grazie all'installazione di una nuova gru, ha movimentato 3,675 milioni di teu, con un aumento del 63,3%. A luglio, le tre strutture hanno movimentato 415.000 teu, ossia il 34,3% in più rispetto allo stesso mese del 2017. Ad agosto, il terminal PPA ha ricevuto nuove gru e ha potenziato l'equipaggiamento elettromeccanico e il sistema informatico. Nel prossimo futuro, nel terminal saranno costruiti 47mila metri quadrati di magazzini, alle spalle del terminal per gli autoveicoli.
Intanto, Cosco sta espandendo la sua presenza anche nei Balcani, visti come la prosecuzione terrestre della Belt and Road. Alla fine di settembre Cosco Shipping Lines ha inaugurato la filiale in Bosnia, che ha sede a Sarajevo, la terza in quest'area dopo quelle già operative in Croazia e Serbia. Oltre il porto del Pireo, la compagnia cinese usa quelli di Koper (Capodistria) e Rijeka (Fiume). La Cina sta costruendo in Bosnia tre centrali per la produzione d'energia e l'autostrada tra Spalato e Banja Luka.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!


 
Letture:: 887

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed