Array ( [0] => 10 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Cronaca

    Maersk raddoppia gli scali in Italia con 2M


    Durante la conferenza stampa di fine anno indetta da Maersk Line, il general manager trade & marketing Roberto Giovannetti ha sottolineato che per la compagnia danese i servizi diretti verso i porti italiani raddoppieranno da quattro a otto. "Il rinnovato servizio East-West Network introdurrà due nuovi collegamenti diretti verso la costa orientale del Nord America - con scali a Genova, Napoli, Livorno, La Spezia e Gioia Tauro - e aumenterà da due a tre i collegamenti diretti per l'Estremo Oriente, quindi le toccate interesseranno Genova, La Spezia, Gioia Tauro e Trieste. La copertura nei porti sarà dunque capillare e offriremo all'industria italiana oltre cento corridoi serviti settimanalmente da un prodotto diretto".
    Giovannetti ha inoltre annunciato che "da febbraio Maersk lancerà il nuovo servizio ME5 che collegherà il sud dell'India a Genova con scali diretti anche a Aquaba e Djibuti. La sintesi è semplice: Maersk Italia raddoppia i propri prodotti diretti introducendo due nuovi servizi per il Nord America, uno per l'Estremo Oriente e uno per il Medio Oriente". Il vettore danese avrà dunque un totale di diciotto chiamate di navi madre più oltre dieci chiamate di servizi feeder alla settimana. Dunque, dal dal 2015 ogni giorno quattro navi della compagnia danese scaleranno un porto italiano.
    Gli scali liguri saranno al centro di questa crescita, con Genova che passerà da tre a cinque servizi e La Spezia da uno a quattro; sarà rinforzata anche la presenza di Maersk in Sud Italia con l'atteso ritorno delle navi azzurre al Medcenter Container Terminal di Gioia Tauro. A tal proposito, Giovannetti ha spiegato che "Gioia Tauro sarà utilizzato più come scalo di destinazione finale che come puro hub di transhipment e attraverso la Calabria, grazie a collegamenti intermodali verso Bari e Nola, i container saranno distribuiti anche in Campania e in Puglia. Il trasporto su ferro verrà potenziato anche dai porti liguri verso Milano e Verona".
    Per quanto riguarda la capacità delle navi portacontainer, saranno da 14mila teu quelle impiegate sulla rotta con il Far East, da 6000 teu quelle con il Nord America, da 9000 teu quelle impiegate tra Far East e Nord Adriatico e infine da 4300 teu quelle unità immesse sul nuovo servizio ME5 con l'India.
    Con il 2014 che volge ormai al termine, per Maersk Italia è tempo di bilanci sull'esercizio e l'amministratore delegato Orazio Stella ha fornito alcuni numeri e trend significativi: "Il 2014 si chiude più o meno come il 2013, peggiore di come ci si aspettava, in attesa che arrivi la ripresa. Forse dovremo smettere di sperare nell'uscita dalla crisi e imparare a fare i conti con questa condizione, anche perché nel breve termine ci aspettiamo ancora una pressione sui noli, visto che l'offerta di stiva sul mercato continua a crescere più della domanda di trasporto, che comunque nel 2015 dovrebbe salire del 4-6%, soprattutto sulle rotte transpacifiche".
    Stella ha quindi illustrato alcune statistiche: "Nel 2014 l'import è cresciuto del 5% in termini di volumi mentre l'export è rimasto sostanzialmente stabile, tra +0,5% e 1%. Nei risultati economici, l'import è salito dell'11% mentre l'export meno dell'1%. Come network Maersk da Genova abbiamo movimentato oltre 310mila feu (container da 40 piedi, ndr) e di questi circa 220mila feu dall'Italia (escludendo i servizi infra-Med di SeagoLine)". Guardando ai numeri, Stella sottolinea che Maersk ha guadagnato quote di mercato in Italia, concentrandosi su segmenti d'attività più remunerativi come il trasporto di merce in container refrigerati e altri trade più profittevoli.

    Nicola Capuzzo

    © TrasportoEuropa - Riproduzione riservata

     


      Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

     bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

    CONTENUTI SPONSORIZZATI

    Teleroute affronta il futuro con un fermo impegno sulla sicurezza
    Accordo tra Astre Italia e Keepintouch sui servizi alle flotte
    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    Progetto ADRIPASS per avvicinare le regioni europee
    Con Astre Plus i lotti di pallet corrono nell’ultimo miglio
    Menu completo d’intralogistica per gli associati Astre
    LCT collabora con la Protezione Civile contro la Covid-19
    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    previous arrow
    next arrow
    Slider

     

Videocast K44

Autotrasporto

Mare

  • Grimaldi acquista traghetti e terminal in Spagna

    Grimaldi acquista traghetti e terminal in Spagna

    Il gruppo armatoriale napoletano Grimaldi potenzia la sua presenza in Spagna tramite l’acquisto dalla Naviera Armas Trasmediterránea di cinque traghetti e due terminal portuali a Barcellona e Valencia.

TECNICA

Bruxelles studia la cybersicurezza nei veicoli autonomi

TECNICA

Alleanza tra Iveco e Plus per il camion autonomo

TECNICA

Aggancio automatico del semirimorchio di Jost

TECNICA

K44 Tecno: al volante (virtuale) del nuovo Renault Trucks T

TECNICA

Boston Dynamics presenta un robot per caricare i camion
previous arrow
next arrow
Slider

LOGISTICA

K44 podcast: come cambia l’offerta di lavoro nella logistica

LOGISTICA

Venezia vuole produrre idrogeno verde per il trasporto

LOGISTICA

Alibaba.com con Nola Business Park nel commercio elettronico

LOGISTICA

Allarme anche per la carenza di materie plastiche

LOGISTICA

Amazon aprirà tre logistiche in Veneto
previous arrow
next arrow
Slider

BREXIT

Camionisti esonerati dal tampone Covid tra GB e Francia

BREXIT

La Brexit svuota l’export britannico

BREXIT

Eurotunnel offre lo sdoganamento digitale

BREXIT

Nuovo quadro giuridico per eTir dal 25 maggio

BREXIT

La Brexit frena anche Amazon in Gran Bretagna
previous arrow
next arrow
Slider

CAMIONSFERA

Bosch produrrà microprocessori per veicoli in Germania

CAMIONSFERA

Dimezzato il potenziamento della ferrovia di Capodistria

CAMIONSFERA

Camionisti scioperano nei Paesi Bassi per aumento salario

CAMIONSFERA

Parte il bando per la galleria del Verghereto sull’E45

CAMIONSFERA

Ancora ritardi nelle consegne di camion in Europa e Usa

CAMIONSFERA

Piano di sorveglianza ministeriale per le gallerie

CAMIONSFERA

K44 podcast: come funziona l’assistenza 24h dei camion

CAMIONSFERA

Assolti due dirigenti Michelin per incidente a camionista

CAMIONSFERA

Bando per formazione autisti container

CAMIONSFERA

La Francia rifinanzia e rilancia la Torino-Lione

CAMIONSFERA

Ferrovie tedesche in contropiede sulla frana del Reno

CAMIONSFERA

Il Canale di Suez sta potenziando la sicurezza della navigazione

CAMIONSFERA

Il raddoppio della ferrovia adriatica fa solo un mezzo passo

CAMIONSFERA

Progetto di nuovo canale tra Mar Rosso e Mediterraneo

CAMIONSFERA

Libera circolazione dei camion per tutto aprile
previous arrow
next arrow
Slider