Array ( [0] => 10 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Macquarie acquisisce Long Beach Container Terminal


Il braccio di ferro ingaggiato dagli Stati Uniti con la Cina ha favorito l'ingresso degli australiani nel porto di Long Beach, uno dei più importanti dell'America del nord per quanto riguarda il trasporto di container. Alla fine aprile 2019, la compagnia marittima cinese Orient Overseas International Limited ha annunciato di avere venduto l'intera quota del Long Beach Container Terminal a un consorzio guidato da Macquarie Infrastructure Partners, società finanziaria australiana che investe nelle infrastrutture. Ha dovuto farlo a causa di una precisa richiesta giunta dai Dipartimenti per la Sicurezza e Nazionale e la Giustizia degli Stati Uniti, ai sensi del National Security Agreement, dopo l'ingresso della Ooil nel Gruppo Cosco. L'accordo per la cessione del terminal californiano, uno dei più grandi degli Stati Uniti, prevede il pagamento a Ooil di 1,78 miliardi di dollari e l'impegno della compagnia marittima Oocl (controllata da Ooil) di continuare l'approdo delle sue portacontainer nel terminal con un accordo ventennale.
Macquarie Infrastructure Partners ha annunciato che completerà la prevista estensione del terminal entro il 2022, aumentandone la capacità fino ai previsti 3,3 milioni di teu. Oggi, il Long Beach Container Terminal movimenta un milione e mezzo di teu e vi scalano due servizi di Ocean Alliance, che comprende anche Oocl. La società australiana gestisce negli Stati Uniti anche terminal container a New York-New Jersey, a Elisabeth e a Los Angeles e lo scorso marzo ha acquisito l'intero capitale di NYK Ports.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

  • Due camionisti scoperti con documenti falsi

    Due camionisti scoperti con documenti falsi

    Nel giro di pochi giorni la Polizia ha scoperto due autisti di veicoli industriali, a Brescia e a Novara, che viaggiavano con patenti e documento d’identità falsi. Un fenomeno di cui non si conoscono ancora i contorni, ma per pochi euro si può acquistare un documento online.

Logistica

  • Arriveranno in Europa i camion a idrogeno  Hyzon

    Arriveranno in Europa i camion a idrogeno Hyzon

    Con un tweet diffuso l’11 luglio, l'imprenditore olandese Max Holthausen ha annunciato la nascita della filiale europea del costruttore statunitensi di veicoli industriali elettrici alimentati a idrogeno Hyzon Motors. Produrrà camion a celle combustibili con cabina Daf.

Mare

  • La filiera del trasporto genovese punterà su Roma

    La filiera del trasporto genovese punterà su Roma

    Aumentano le adesioni al comitato Salviamo Genova e la Liguria, che riunisce le associazioni del trasporto merci che ruotano intorno allo scalo ligure e che il 22 luglio viaggeranno verso Roma per sollecitare soluzioni al caos viabilistico. Spediporto valuta danni per un miliardo di euro.