Array ( [0] => 13 )

Primo piano

  • I traffici container nel Mediterraneo si avvicinano all’Italia

    I traffici container nel Mediterraneo si avvicinano all’Italia

    L’edizione 2020 del rapporto Italian Maritime Economy realizzato da Srm mostra come il baricentro delle rotte dei container sta lentamente spostandosi verso le nostre coste, favorendo i porti della Penisola. Che però sono frenati dai collegamenti verso l’entroterra.

Podcast K44

Normativa

Cronaca

    Rotterdam chiude le porte a bulgari e rumeni


    Il 31 dicembre 2013 scadrà la moratoria dell'Unione Europea alla libera circolazione dei cittadini bulgari e rumeni, che quindi dal primo gennaio 2014 potranno liberamente trasferirsi e lavorare in qualsiasi Paese dell'Unione Europa. E, ovviamente, tra i lavori che potranno svolgere ci saranno tutti quelli connessi alla logistica e all'autotrasporto. E proprio in quest'ultimo comparto, la definitiva liberalizzazione aumenterà una tensione che già ora è elevata, a causa della delocalizzazione e della somministrazione internazionale del lavoro. Ovviamente, se un'impresa vorrà assumere un cittadino bulgaro o rumeno dovrà applicare le condizioni contrattuali del proprio Paese, mentre spostando la sede nei Paesi dell'Est si applicano le condizioni di quegli Stati, notevolmente più vantaggiose.
    La liberalizzazione del 1° gennaio 2014, quindi, non sarà alternativa alla delocalizzazione, ma comunque potrà aumentare l'offerta di lavoro in una fase in cui la domanda non aumenta, anzi tende a diminuire. È anche vero, però, che alcuni Paesi, come la Germania, che prevede nei prossimi quindici anni una carenza di autisti, perché molti andranno in pensione e non è detto che potranno essere sostituiti da giovani tedeschi. In altri, invece, la preoccupazione dell'immigrazione dall'Est è forte. Tra questi ci sono i Paesi Bassi, dove sta aumentando il consenso dei partiti xenofobi e anti-europeisti.
    Sarà anche per questo motivo politico che due città olandesi si sono ribellate alla vicina Bruxelles e hanno dichiarato che dal 1° gennaio 2014 non concederanno il codice municipale dei servizi (BSN) ai cittadini bulgari e rumeni. Senza questo codice (che corrisponde all'italiano codice fiscale) essi non potranno essere assunti da imprese olandesi. E non si tratta di città secondarie, anzi: una è la capitale amministrativa del Paese, ossia l'Aia, l'altra è il principale centro economico e logistico, Rotterdam.
    Uno dei più accesi sostenitori di questo boicottaggio alla normativa europea è Hamit Karakus, responsabile delle politiche abitative del Comune di Rotterdam. Egli non è un convinto nazionalista (appartiene, infatti, al Partito Laburista) e paradossalmente è figlio d'immigrati turchi. Karakus ha compiuto recentemente un viaggio in Romania, dove ha cercato di scoraggiare i cittadini di quel Paese ad emigrare nei Paesi Bassi. Con la decisione di non rilasciare il BSN, i laburisti di Rotterdam e dell'Aia si sono messi contro anche al ministro dell'Interno, Ronald Plasterk (anch'egli laburista), che insiste sull'applicazione della normativa comunitaria in tutto il Paese. D'altra parte, i Paesi Bassi hanno approvato l'ingresso nell'Unione di Bulgaria e Romania, che è dovuto necessariamente avvenire con votazione unanime di tutti gli Stati aderenti.
    La decisione dei due Comuni olandesi è chiaramente illegittima e, se sarà realmente applicata, potrà portare pesanti sanzioni ai Paesi Bassi. E probabilmente non servirà neppure a fermare l'immigrazione dai due Paesi orientali, perché bulgari e rumeni potranno ottenere il BSN risiedendo in in Comuni limitrofi. E non è neppure detto che dall'Est arrivino masse dall'Est in un Paese che ha un tasso di disoccupazione dell'8,4% e che nel 2014 potrebbe salire al nove percento. Però, il prossimo anno si svolgeranno le elezioni europee e i partiti olandesi devono impedire una forte crescita dei movimenti contrari all'Unione e servono anche provvedimenti demagogici e difficilmente applicabili.

    © TrasportoEuropa - Riproduzione riservata

     


      Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

     Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter bisettimanale con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

    CONTENUTI SPONSORIZZATI

    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    Progetto ADRIPASS per avvicinare le regioni europee
    Con Astre Plus i lotti di pallet corrono nell’ultimo miglio
    Menu completo d’intralogistica per gli associati Astre
    LCT collabora con la Protezione Civile contro la Covid-19
    previous arrow
    next arrow
    Slider

     

Videocast K44

Autotrasporto

  • Oltre diecimila camion controllati in Italia da Truck & Bus

    Oltre diecimila camion controllati in Italia da Truck & Bus

    I primi risultati della campagna di controlli straordinari su strada svolti in Italia nell’ambito dell’operazione europea Truck & Bus mostrano che su 10.769 mezzi pesanti e 573 autobus fermati in una settimana, gli agenti hanno rilevato 6.735 violazioni.

Mare

  • I porti di Anversa e Zeebrugge uniti rincorrono Rotterdam

    I porti di Anversa e Zeebrugge uniti rincorrono Rotterdam

    I due principali porti container del Belgio, Anversa e Zeebrugge, si fondono per offrire un'unica entità al trasporto globale di container. Nel 2020 hanno movimentato 13,8 milioni di teu, più del traffico dell’intera portualità italiana e vicino a quello di Rotterdam.

TECNICA

K44 videocast: quale sarà il motore del 2040

TECNICA

GM sviluppa un sistema elettrico completo per logistica urbana

TECNICA

Schiphol sperimenta trattore per bagagli autonomo

TECNICA

La Cina progredisce nel camion autonomo

TECNICA

Semirimorchi aerodinamici di Schmitz Cargobull
previous arrow
next arrow
Slider

LOGISTICA

Due viceministri e un sottosegretario ai Trasporti

LOGISTICA

Allarme per l’approvvigionamento dei pallet in legno

LOGISTICA

Supermulta da 773 milioni e denunce a quattro società per i rider

LOGISTICA

Fercam apre da remoto una filiale in Svezia

LOGISTICA

Sindacati interrompono negoziato su Ccnl Logistica e Trasporto
previous arrow
next arrow
Slider

BREXIT

La Brexit frena anche Amazon in Gran Bretagna

BREXIT

DB Schenker riprende le spedizioni per Gran Bretagna

BREXIT

DHL Express sospende alcune spedizioni verso la Gran Bretagna

BREXIT

Palletways sospende spedizioni per Gran Bretagna

BREXIT

DPD riattiva le spedizioni con la Gran Bretagna
previous arrow
next arrow
Slider

CAMIONSFERA

Altera cronotachigrafo, multa di 5500 euro

CAMIONSFERA

Denunciato camionista in Sicilia per manomissione cronotachigrafo

CAMIONSFERA

Cambio al volante di Scania dal primo maggio

CAMIONSFERA

Pontremolese in concessione per completarla

CAMIONSFERA

Arresti a Napoli contro rapinatori dell’autotrasporto

CAMIONSFERA

Guida 21 ore in un giorno e senza AdBlue, multa per autista e azienda

CAMIONSFERA

Arriva un nuovo operatore per il telepedaggio in Italia

CAMIONSFERA

Indagine per omicidio stradale sul tamponamento dell’A32

CAMIONSFERA

Autotrasporto protesta contro due autovelox sulla Fi-Pi-Li

CAMIONSFERA

Sciopero degli autisti della logistica Amazon di Padova

CAMIONSFERA

Tampone in Germania, lunghe code al Brennero

CAMIONSFERA

Il 2021 inizia in positivo per i veicoli industriali

CAMIONSFERA

Ferrovia trans-afghana tra l’Asia centrale e il Mar Arabico

CAMIONSFERA

Pagamento telematico del pedaggio in Marocco con DKV

CAMIONSFERA

Ispettorato Lavoro concede lavoro a chiamata per i camionisti
previous arrow
next arrow
Slider