Array ( [0] => 14 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Cronaca

    Tre fasi per la crescita del CIM Novara

    L'interporto piemontese ha presentato il Piano Strategico di Sviluppo Industriale per i prossimi otto anni. Prima sorgeranno un nuovo terminal intermodale, magazzini per la logistica e servizi per l'autotrasporto. In seguito cresceranno le strutture di stoccaggio e si potenzierà il collegamento con il nuovo Gottardo.

    Il programma di sviluppo del CIM si articola in tre fasi. La prima si avvia quest'anno e si concluderà nel 2015, comprendendo diversi interventi per l'intermodalità, la logistica e l'autotrasporto: un nuovo terminal intermodale all'interno dell'attuale scalo di Novara Boschetto, un lotto di magazzini per la logistica ed una serie di servizi per gli autoveicoli pesanti ed i loro autisti (stazioni di rifornimento, centri di lavaggio, bonifiche, manutenzione, uffici, albergo e ristorazione). Il CIM intende anche costituire una propria società di manovra ferroviaria per migliorare la presa e consegna nei piazzali. In questa prima fase è previsto l'avvio di un progetto denominato Porta di Novara, che prevede lo sviluppo di un'area funzionale d'accoglienza connessa al casello autostradale Novara Est e l'individuazione di un Landmark che costituisca un segno architettonico distintivo di riconoscibilità urbana della zona.

    La seconda fase di sviluppo si attuerà nel biennio 2016-2017 e prevede la realizzazione d'ulteriori spazi per la logistica. Inoltre, il CIM intende pianificare l'infrastrutturazione necessaria per far fronte all'apertura del nuovo tunnel di base del Gottardo, sulla base di una verifica preventiva con le Regioni, gli Enti locali e gli operatori del settore. "C'è il tempo per attrezzarci, ma non possiamo perdere tempo. Gli operatori internazionali più importanti ci sollecitano a procedere", spiega Alvaro Spizzica, vicepresidente del CIM. La terza ed ultima fase del programma di sviluppo - dal 2018 al 2019 - prevede un'espansione dell'attività terminalistica.

    Il Piano dell'Interporto di Novara comprende anche politiche e scelte innovative in termini di ICT, ambiente (fotovoltaico e biomasse) city/reverse logistic e nuove tecnologie operative. L'investimento complessivo ammonta a 120 milioni di euro per la prima fase, che diventeranno 350 milioni al termine del programma. "A regime raggiungeremo il rapporto tra terminalistica e magazzini degli altri grandi interporti nazionali, che significa poter ragionevolmente ipotizzare che - come a Padova e Bologna - l'interporto possa generare tra i tre e i quattromila posti di lavoro", precisa l'amministratore delegato di CIM, Mauro Chiotasso.

    "CIM oggi è una società sana che ha raggiunto risultati economici e operativi molto positivi ora dobbiamo crescere rispondendo contemporaneamente a due istanze: la domanda di più spazi operativi, che ci proviene dal mercato, e la richiesta di maggiori ricadute positive in termini di valore aggiunto e occupazione che giustamente proviene dal territorio", afferma il presidente Maurizio Comoli. "Questo Piano parte da lontano. Ad aprile con la sottoscrizione dell'Atto d'indirizzo per il sistema delle merci e della logistica nel Nodo di Novara abbiamo posto le basi dello sviluppo coinvolgendo Governo, Regione, Provincia, i Comuni di Novara, Galliate e San Pietro Mosezzo oltre a FS Logistica, Ferrovie Nord Milano e SATAP. La nostra logica è di muoverci condividendo le scelte diffondendo quanto più possibile una nuova visione dell'Interporto, una realtà sviluppata e sempre più radicata nel territorio".

    © TrasportoEuropa - Riproduzione riservata

    CONTENUTI SPONSORIZZATI

    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    Progetto ADRIPASS per avvicinare le regioni europee
    Con Astre Plus i lotti di pallet corrono nell’ultimo miglio
    Menu completo d’intralogistica per gli associati Astre
    LCT collabora con la Protezione Civile contro la Covid-19
    previous arrow
    next arrow
    Slider

     

Videocast K44

Autotrasporto

Mare

TECNICA

K44 videocast: quale sarà il motore del 2040

TECNICA

GM sviluppa un sistema elettrico completo per logistica urbana

TECNICA

Schiphol sperimenta trattore per bagagli autonomo

TECNICA

La Cina progredisce nel camion autonomo

TECNICA

Semirimorchi aerodinamici di Schmitz Cargobull
previous arrow
next arrow
Slider

LOGISTICA

K44 videocast: il motore del 2040, seconda parte

LOGISTICA

Nasceranno sedici distributori di biometano per camion

LOGISTICA

Un generale esperto in logistica per l’emergenza Covid

LOGISTICA

Sicilia vuole eliminare il pedaggio per camion a biocarburante

LOGISTICA

È corretto il nuovo nome del ministero dei Trasporti?
previous arrow
next arrow
Slider

BREXIT

La Brexit frena anche Amazon in Gran Bretagna

BREXIT

DB Schenker riprende le spedizioni per Gran Bretagna

BREXIT

DHL Express sospende alcune spedizioni verso la Gran Bretagna

BREXIT

Palletways sospende spedizioni per Gran Bretagna

BREXIT

DPD riattiva le spedizioni con la Gran Bretagna
previous arrow
next arrow
Slider

CAMIONSFERA

Circolare ministero ex Trasporti su proroghe patenti e Cqc

CAMIONSFERA

Sicilia vuole eliminare il pedaggio per camion a biocarburante

CAMIONSFERA

Altera cronotachigrafo, multa di 5500 euro

CAMIONSFERA

Denunciato camionista in Sicilia per manomissione cronotachigrafo

CAMIONSFERA

Cambio al volante di Scania dal primo maggio

CAMIONSFERA

Pontremolese in concessione per completarla

CAMIONSFERA

Arresti a Napoli contro rapinatori dell’autotrasporto

CAMIONSFERA

Guida 21 ore in un giorno e senza AdBlue, multa per autista e azienda

CAMIONSFERA

Arriva un nuovo operatore per il telepedaggio in Italia

CAMIONSFERA

Indagine per omicidio stradale sul tamponamento dell’A32

CAMIONSFERA

Autotrasporto protesta contro due autovelox sulla Fi-Pi-Li

CAMIONSFERA

Sciopero degli autisti della logistica Amazon di Padova

CAMIONSFERA

Tampone in Germania, lunghe code al Brennero

CAMIONSFERA

Il 2021 inizia in positivo per i veicoli industriali

CAMIONSFERA

Ferrovia trans-afghana tra l’Asia centrale e il Mar Arabico
previous arrow
next arrow
Slider