Array ( [0] => 26 [1] => 12 )

Primo piano

Podcast K44

Cronaca

Normativa

Mare

Autotrasporto

    La Francia temporeggia su ferrovie Torino-Lione e sinistra Reno

    La Francia avanza con il freno a mano tirato sull’adeguamento dei grandi corridoi ferroviari europei. In particolare a essere costantemente rimessi in discussione sono i progetti che riguardano la linea alla sinistra del Reno e la tratta francese della Torino-Lione. A quasi sei anni dall’incidente di Rastatt che ha comportato il blocco per poco meno di due mesi dell’asse nord-sud, principale corridoio nel cuore della Germania, si discute ancora sull’opportunità di realizzare i lavori di potenziamento e adeguamento della linea alla sinistra del Reno. La mancanza di itinerari alternativi con le pesanti ripercussioni che ne sono seguite, non ha fatto da lezione, se ancora siamo a livello di discussione.

    La Svizzera, particolarmente sensibile su questo argomento, è disposta a spendere fondi propri a tal punto che da tempo ha deciso di concorrere finanziariamente ai lavori di elettrificazione e di adeguamento della tratta in territorio francese con l’obiettivo di instradare su questo percorso alternativo fino a sessanta treni merci al giorno. Ma secondo alcune fonti francesi, Parigi, dopo aver rinviato ogni decisione nel tempo, potrebbe definire la propria posizione solo a ottobre 2023.

    Se Francia e Svizzera troveranno un accordo per arrivare a interventi congiunti lungo tutto il corridoio condiviso, difficilmente la Germania che finora ha temporeggiato, potrà rifiutarsi di fare la sua parte nella tratta di propria competenza. E questo anche perché i lavori di quadruplicamento in corso ormai da anni sull’altro fronte, quello del corridoio in destra Reno, lo stesso interessato dall’incidente di Rastatt, non vedono uno sbocco, e si parla di chiusura dei cantieri addirittura in un orizzonte 2040-2045.

    Finora c’è stato solo un esempio virtuoso, quello del ponte ferroviario sul Reno (nella foto) tra la francese Strasburgo e la tedesca Kehl che è stato ricostruito e potenziato a doppio binario nel 2010. Anche se restano da affrontare alcuni problemi di carattere tecnico e organizzativo (locomotive omologate, abilitazione dei macchinisti), la via francese potrebbe offrire una valida alternativa per far fronte ai lavori programmati sulla rete tedesca.

    Dal Reno al Rodano, che bagna Lione, per parlare della tratta francese della nuova direttrice che dovrebbe collegare il nodo ferroviario della terza città d’Oltralpe con Torino. Sessanta parlamentari francesi hanno fatto appello direttamente al presidente Emmanuel Macron per chiedere di accelerare la costruzione delle tratte di accesso al tunnel di base in avanzata fase di realizzazione all’interno della sezione transfrontaliera della Torino-Lione, temendo che il progetto venga rinviato oltre il 2045.

    Questo timore ha radici fondate. L’ultimo rapporto messo a punto dal Conseil d'Orientation des Infrastructures, un organismo consultivo del ministero dei Trasporti francese, nell’analizzare varie alternative di tracciato, lasciava trasparire una velata preferenza verso la direttrice Digione-Modane invece del corridoio che collegherebbe il tunnel di base del Moncenisio con Lione. Se così fosse, la nuova linea tra il nodo lionese e Saint-Jean-de-Maurienne finirebbe al secondo posto delle priorità e potrebbe essere messa in cantiere tra una decina d’anni con previsioni di completamento intorno al 2045, oltre un decennio dopo la prevista messa in esercizio del tunnel di base del Moncenisio. In ultima istanza questa decisione spetta al Governo, da qui l’appello dei parlamentari.

    Piermario Curti Sacchi

    © TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
    Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it


      Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

      bottone newsletter piccolo Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

     

     

    CONTENUTI SPONSORIZZATI

     

Videocast K44

Aereo

  • Sta nascendo in Ungheria la  Hungary Cargo Airlines

    Sta nascendo in Ungheria la Hungary Cargo Airlines

    L’Ungheria sta diventando uno hub del trasporto delle merci dalla Cina all’Europa e in tale contesto sta nascendo la compagnia aerea Hungary Cargo Airlines. È la trasformazione della precedente Universal Translink Airline Hungary.
Il Gruppo Santi presenta la nuova cisterna autoportante per alimentari

TECNICA

Il Gruppo Santi presenta la nuova cisterna autoportante per alimentari
Koelliker porta in Italia nuovi furgoni elettrici Maxus

TECNICA

Koelliker porta in Italia nuovi furgoni elettrici Maxus
Volvo vuole vendere camion a idrogeno termico entro il 2030

TECNICA

Volvo vuole vendere camion a idrogeno termico entro il 2030
Ford Trucks ha svelato la gamma di veicoli industriali F-Line al Transpotec

TECNICA

Ford Trucks ha svelato la gamma di veicoli industriali F-Line al Transpotec
Michelin Connected Fleet ha debuttato al Transpotec 2024

TECNICA

Michelin Connected Fleet ha debuttato al Transpotec 2024
previous arrow
next arrow
Bracchi apre logistica per la Moda nel vicentino

LOGISTICA

Bracchi apre logistica per la Moda nel vicentino
I parcheggi possono diventare basi per la logistica urbana

LOGISTICA

I parcheggi possono diventare basi per la logistica urbana
Logistica Uno Europe investe sulla formazione dei giovani

LOGISTICA

Logistica Uno Europe investe sulla formazione dei giovani
La Spezia vuole creare la Facoltà di logistica

LOGISTICA

La Spezia vuole creare la Facoltà di logistica
Consorzio di fondi avrebbe offerto 14 miliardi per DB Schenker

LOGISTICA

Consorzio di fondi avrebbe offerto 14 miliardi per DB Schenker
previous arrow
next arrow
Gasolio adulterato scoperto in Sicilia e Campania

ENERGIE

Gasolio adulterato scoperto in Sicilia e Campania
La Finanza sequestra ad Asti sette depositi di gasolio

ENERGIE

La Finanza sequestra ad Asti sette depositi di gasolio
Finanza sequestra deposito di gasolio in azienda logistica

ENERGIE

Finanza sequestra deposito di gasolio in azienda logistica
Finanza sequestra un milione e mezzo di euro per frode nei carburanti

ENERGIE

Finanza sequestra un milione e mezzo di euro per frode nei carburanti
Operazione anticontrabbando sequestra quattro articolati

ENERGIE

Operazione anticontrabbando sequestra quattro articolati
previous arrow
next arrow
K44 video | la visione di Sipli Fleet per gestione flotte

SERVIZI

K44 video | la visione di Sipli Fleet per gestione flotte
K44 video | la carta che rende più semplici i viaggi

SERVIZI

K44 video | la carta che rende più semplici i viaggi
Sanilog lancia una campagna gratuita per la prevenzione oncologica

SERVIZI

Sanilog lancia una campagna gratuita per la prevenzione oncologica
Un nuovo software per controllare i tempi di guida

SERVIZI

Un nuovo software per controllare i tempi di guida
Krone entra nei servizi di gestione digitale delle flotte

SERVIZI

Krone entra nei servizi di gestione digitale delle flotte
Msc sta acquisendo il Secolo XIX

SERVIZI

Msc sta acquisendo il Secolo XIX
Modalis apre una filiale in Italia per unità intermodali

SERVIZI

Modalis apre una filiale in Italia per unità intermodali
Cma Cgm investe 1,9 miliardi nell’informazione

SERVIZI

Cma Cgm investe 1,9 miliardi nell’informazione
Alleanza tra Webfleet e Bosch nella gestione delle flotte dei camion

SERVIZI

Alleanza tra Webfleet e Bosch nella gestione delle flotte dei camion
Intesa Sanpaolo finanzia una nuova gru del Gruppo Sir

SERVIZI

Intesa Sanpaolo finanzia una nuova gru del Gruppo Sir
Una nuova formazione intensiva per futuri spedizionieri

SERVIZI

Una nuova formazione intensiva per futuri spedizionieri
Un software per la gestione del Fascicolo Doganale Digitale

SERVIZI

Un software per la gestione del Fascicolo Doganale Digitale
Anche i veicoli leggeri possono pagare il pedaggio con Dkv

SERVIZI

Anche i veicoli leggeri possono pagare il pedaggio con Dkv
Psa Italy installerà il 5G nel terminal di Pra’ con Windtre

SERVIZI

Psa Italy installerà il 5G nel terminal di Pra’ con Windtre
Alleanza tra Scania e sennder sul camion elettrico

SERVIZI

Alleanza tra Scania e sennder sul camion elettrico
previous arrow
next arrow