Array ( [0] => 9 )

Primo piano

  • Come avviene lo sfruttamento degli autisti extracomunitari

    Come avviene lo sfruttamento degli autisti extracomunitari

    Una ricerca mostra che la pandemia di Covid-19 ha accentuato i fenomeni di sfruttamento nell’Unione Europea di camionisti immigrati dai Paesi extra-comunitari da parte di catene di sub-appalto nell’autotrasporto, sorte soprattutto nell’Est. Ecco come funziona il sistema.

Podcast K44

Normativa

Autotrasporto francese chiede sospensione cabotaggio stradale

Sospendere sull’intero territorio francese il cabotaggio stradale per sei mesi, a causa delle distorsioni del mercato causate dalla pandemia di Covid-19: questa è la richiesta presentata il 17 aprile 2020 al ministro dei trasporti, Jean-Baptiste Djebbari, dall’associazione degli autotrasportatori Otre, che rappresenta le piccole e medie imprese. Prima di poter prendere questo provvedimento, il Governo francese deve ottenere l’autorizzazione dalla Commissione Europea.

Secondo l’Otre, solo il 20-25% delle imprese di autotrasporto operano in Francia nel trasporto di beni di prima necessità, spesso senza avere ritorni a vuoto e con il conseguente aumento dei costi chilometrici. Inoltre, l’associazione denuncia una riduzione delle tariffe dei trasporti perché l’offerta supera la domanda. In tale contesto, il 25% degli autotrasportatori francesi è completamente inattivo, mentre il 55% ha ridotto in modo rilevante l’attività. L’Otre aggiunge che il 52% dei camion francesi sono fermi e le imprese hanno perso complessivamente il 48% del fatturato.

Nei prossimi mesi non mancherà quindi la disponibilità di veicoli industriali, anche perché la ripresa delle attività produttive e commerciali sarà lenta. “Pertanto, è fondamentale per la sopravvivenza delle società francesi di autotrasporto, e in particolare di quelle piccole e media dimensione, garantire loro un livello minimo di attività senza che il traffico sia catturato da società straniere, alcune delle quali praticano il dumping sociale”, afferma l’Otre. “In tal senso, è necessaria sospensione del cabotaggio. Lo Stato francese deve proteggere le sue imprese, argomento che sta al centro della clausola di salvaguardia. Nessuno può negare che l'attuale crisi sanitaria stia danneggiando gravemente il mercato interno francese”.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

  bottone newsletter piccolo Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 

 

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

  • Sei Stati dell’Est contro il Primo Pacchetto Mobilità

    Sei Stati dell’Est contro il Primo Pacchetto Mobilità

    Secondo indiscrezioni provenienti dalla Francia, sei Paesi comunitari stanno presentando ricorso alla Corte di Giustizia Europea contro alcuni provvedimenti del Primo Pacchetto Mobilità, che riforma l’autotrasporto internazionale.

Logistica

  • Arcese potenzia la logistica in Romania

    Arcese potenzia la logistica in Romania

    La filiale rumena di Arcese Trasporti ha affittato una piattaforma logistica di 6500 metri quadrati nel parco logistico WDP di Dragomirești, dove è già presente con un impianto di 4500 metri quadrati.

Mare

  • Grendi potenzia ro-ro e logistica in Sardegna

    Grendi potenzia ro-ro e logistica in Sardegna

    Il Gruppo Grendi aumenta la frequenza della rotta per rotabili tra Marina di Carrara e Cagliari e conferma l'investimento sulla piattaforma logistica di Olbia, che si affianca a quelle di Cagliari e Sassari.