TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Rinvio della decisione sulla riapertura E45

E-mail Stampa PDF

Chi si aspettava già il 25 gennaio 2019 una seppur parziale riapertura del tratto della Statale 3bis in corrispondenza del viadotto Puleto è rimasto deluso: la Magistratura di Arezzo prende ancora tempo, mentre potrebbero partire ricorsi e l'autotrasporto chiede soluzioni rapide.


Statale E45 risanamento ponte San-GiovanniDopo il sequestro del viadotto Puleto del 16 gennaio, che ha causato la chiusura al traffico della Statale 3bis tra Canili e Valsavignone, i veicoli industriali che viaggiano tra Umbria e Romagna devono compiere deviazioni tra 80 e 200 chilometri, complicate anche dalle nevicate sull'Appennino. Dopo il sequestro, l'Anas ha presentato al Tribunale di Arezzo la documentazione che dimostrerebbe la sicurezza al transito dei veicoli, almeno quelli leggeri, e si sperava che dopo la sua lettura il magistrati attuassero una qualche forma di riapertura del viadotto già oggi. Invece non è giunto alcun provvedimento, anzi pare che i magistrati abbiano ancora dei dubbi sulla sicurezza del ponte e chiedono l'avvio rapido dei cantieri per consolidare la struttura. Intanto, la stampa locale avanza l'ipotesi di un ricorso al Tribunale del Riesame da parte dell'Anas e parlano di un'eventuale richiesta di risarcimento dai gestori di alcune aree di servizio, che hanno perso la clientela.
Sulla vicenda si sta muovendo anche l'autotrasporto. Il presidente della Fita Cna della Toscana, Giuseppe Brasini, chiede che prima di prendere decisioni sulla riapertura del viadotto Puleto ai veicoli leggeri "è necessario un confronto per trovare soluzioni che non penalizzino il trasporto merci costringendolo a percorsi alternativi che aumentano i tempi di percorrenza e di conseguenza i costi". In particolare, Brasini chiede "il ripristino tempestivo della vecchia Tiberina 3bis, chiusa da anni a causa di frane" per evitare i lunghi percorsi alternativi.
Il segretario nazionale della Fiap, Silvio Faggi, concorda sulla riapertura della vecchia Statale, che però è solo una "misura tampone". Per Faggi è necessario intervenire in maniera strutturale sull'intera direttrice che va da Orte a Ravenna, per continuare fino a Venezia: "Questa rotta è fondamentale per le esportazioni italiane dirette verso l'Europa centrale e orientale e ora è servita sulla Statale 3bis fino a Ravenna, che è stretta, priva di corsia di emergenza e soggetta a continui cantieri, soprattutto sul Verghereto, per proseguire con la Statale Romea, che è ancora peggio perché attraversa centri abitati ed è spesso teatro d'incidenti. Bisogna riprendere in mano il progetto dell'autostrada tra Orte e Venezia, che era pronto ma che è stato bloccato dal precedente ministro dei Trasporti".

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 
Letture:: 1814

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ultime Logistica

Immagine
Pronti gli Incoterms 2020
Giovedì 12 Settembre 2019
L'International Chamber of Commerce (ICC) ha preparato l'aggiornamento delle regole che da novant'anni agevolano gli scambi internazionali delle... Leggi tutto...
Immagine
Trasporto delle merci in prima linea nella Brexit
Giovedì 12 Settembre 2019
L'11 settembre 2019 il Governo britannico ha dovuto pubblicare il rapporto Yellowhammer che prevede le conseguenze dell'uscita senza accordo della... Leggi tutto...
Immagine
Cresce immobiliare logistica nel I semestre 2019
Mercoledì 11 Settembre 2019
Il Borsino di World Capital e Nomisma rileva un leggero rialzo per gli immobili di nuova costruzione, con prestazioni migliori a Milano e Genova. Il... Leggi tutto...
Immagine
Bpost entra in Italia con hub a Milano
Mercoledì 11 Settembre 2019
La società postale belga s'installa in una piattaforma logistica di seimila metri quadrati a Cusago, che sarà il cancello d'ingresso nel mercato... Leggi tutto...
Immagine
Inchiesta sull’Interporto Sud Europa
Martedì 10 Settembre 2019
Il Gip del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere ha disposto gli arresti domiciliari per l'amministratore delegato della società interportuale, per... Leggi tutto...
Immagine
La rumena Plumb Commissaria UE ai Trasporti
Martedì 10 Settembre 2019
La mattina del 10 settembre 2019, la presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen ha annunciato l'elenco dei componenti della nuova... Leggi tutto...
Immagine
Ceva acquisisce trasporto internazionale di Di Gioia
Lunedì 09 Settembre 2019
La filiale italiana della multinazionale logistica ha comunicato il 2 settembre 2019 l'acquisizione del ramo Spedizioni internazionali dell'azienda... Leggi tutto...
Immagine
Trump vuole Poste Usa fuori dall’Unione postale
Giovedì 05 Settembre 2019
Il 17 ottobre 2019 la società postale pubblica statunitense Usps uscirà dall'Unione Postale Universale, dopo 144 anni da suo ingresso. Una... Leggi tutto...

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed