TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Ecco i contributi per investimenti camion nel 2019

E-mail Stampa PDF

Durante la riunione del 16 maggio 2019 con le associazioni dell'autotrasporto, il ministero dei Trasporti ha comunicato la suddivisione delle risorse per finanziare l'investimento in camion a basso impatto ambientale ed equipaggiamenti intermodali. Confermata la ripartizione delle altre voci e il fondo per il rinnovo del parco.


Euro consegna mano mano Fotolia 162202624 XSIl ministero dei Trasporti ha stanziato 25 milioni di euro per le imprese di autotrasporto che intendono acquistare nel 2019 veicoli industriali a basso impatto ambientale o unità di carico per il trasporto intermodale. Durante un incontro con le associazioni di categoria, che si è svolto a Roma il 16 maggio 2019, il vice capo di Gabinetto Maria Teresa Di Matteo e il direttore generale per il Trasporto stradale e per l'intermodalità, Vincenzo Cinelli, hanno comunicato la suddivisione di tale somma. L'importo maggiore, pari a 9,9 milioni di euro è destinato all'acquisto di veicoli alimentati a gas naturale liquefatto, mentre quelli con motore diesel Euro VI ricevono complessivamente nove milioni di euro. Nell'ambito degli equipaggiamenti per il trasporto intermodale, i rimorchi o semirimorchii certificati anche per il trasporto su nave o treno ricevernno un contributo totale di sei milioni di euro euro, le casse mobili riceveranno 500mila euro.
Durante la riunione, i rappresentanti del ministero hanno confermato la ripartizione dei 240 milioni stanziati complessivamente per l'autotrasporto, che vale anche per il 2020 e il 2021. Il rimborso parziale dei pedaggi autostradali riceve la maggior parte delle risorse (140 milioni l'anno), seguito dalla deduzione forfettaria delle spese non documentabili (70 milioni). Completano il quadro i 25 milioni per gli investimenti e i 5 milioni per la formazione, mentre non è previsto nulla per il rimborso del contributo al Ssn pagato con i premi Rca.
Ricordiamo che il ministero si è impegnato a stanziare altri venti milioni per la deduzione delle spese non documentabili, che garantirebbero la quota di 51 euro per viaggio nel caso di trasporti fuori dal Comune. Nella riunione, i rappresentanti ministeriali hanno anche confermato lo stanziamento di risorse dedicate al rinnovo del parco veicolare, pari a trenta milioni l'anno per il triennio 2019-2021. Questi fondi sarebbero prelevati dal Fondo Infrastrutture del ministero dei Trasporti.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 
Letture:: 2866

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed